ECCO LE NOTIZIE

PIU’ FRESCHE
Sunsweet is an agricultural cooperative

Sunsweet Prunes

Blog

Noi pubblichiamo regolarmente nel nostro blog notizie aggiornate sul benessere, ricette ed altro.

Stecco gelato prugne-vaniglia

Pubblicato da Sunsweet - 01/6/2018

Un goloso gelato e il sole caldo dell’estate: una coppia paradisiaca. Ma è possibile gustare dei capricci per la gola – con notevolmente pochi zuccheri e grassi – senza scendere a compromessi col gusto? Pensiamo proprio di sì. Dite „ciao“ allo “Stecco-gelato prugne-vaniglia“. !

Ingredienti

10 prugne SUNSWEET 
60ml acqua calda
500ml yogurt 
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparazione

  1. Ridurre a purea le prugne e l’acqua calda. Aggiungere lo yogurt, il miele, la vaniglia e frullare per amalgamare il tutto.
  2. Distribuire il composto in 6 stampini da ghiacciolo e mettere in freezer per almeno 4 ore.
  3. Facoltativo: uno strato di granola nel mezzo di ogni stecco.

Questo mocktail è un drink squisito per belle occasioni!

Pubblicato da Sunsweet - 19/4/2018

Gli aromi dello zenzero e del lime si uniscono per dargli vivacità. Piacerà a tutti di sicuro, questo Mocktail non alcolico e speziato di prugne e mirtilli rossi. È un drink squisito per belle occasioni! Si serve con ghiaccio, nei bicchieri più belli … e buon divertimento!

Ingredienti

100 g lamponi (frechi o surgelati)
200-250 g ghiaccio
200 ml succo di prugne Sunsweet
200 ml succo di mirtilli rossi(Cranberry)
4-8 cucchiaini da tè di succo di lime
200-300 ml di ginger ale

Per decorare:
1 pezzetto (ca 3-4 cm) di radice di zenzero

Inoltre:
4 bicchieri da long drink
4 cannucce lunghe

Preparazione

  1. Dividere i lamponi e il ghiaccio in parti uguali nei 4 bicchieri. Miscelare il succo di prugna, di mirtilli rossi e di lime, versare nei bicchieri. Riempire con il ginger ale. Aggiungere le cannucce. Se piace, lavare la radice di zenzero, tagliarla in 4-8 fettine sottili e aggiungerla come decorazione. Servire immediatamente.

Variante alcolica: aggiungere 20-40 ml di gin.

Siate amici della tecnologia

Pubblicato da Sunsweet - 19/4/2018

Negli ultimi dieci anni il nostro utilizzo di internet è aumentato esponenzialmente. La rete è stata incolpata di molti problemi, tra cui le nostre vite sempre più sedentarie. Eppure è una parte importante del nostro quotidiano, nonostante i titoli di tono negativo e allarmante apparsi sui media. Ma può in realtà, la tecnologia, servirci per costruire vite sane, felici ed equilibrate?

Nonostante sia una parte enorme della vita di oggi, il mondo online spesso gode di una cattiva fama. Se si crede a quanto si legge sulla stampa, abbiamo sostituito la dipendenza da divano con la dipendenza da mouse – entrambe sedentarie e poco sane – e passiamo ogni attimo libero navigando in rete. I social media – in tutte le loro forme (– sono stati incolpati della bassa percezione del proprio corpo e della scarsa autostima che tocca ogni tipo di gruppo demografico presente. Dietro la paura sembra esserci, in effetti, un briciolo di verità.

Secondo l’Ofcom, l’organo regolatore per le comunicazioni del Regno Unito – che corrisponde alla nostra analoga Autorità Garante – nella sola Inghilterra le persone ora trascorrono online il doppio del tempo rispetto a dieci anni fa e si potrebbe dare per certo che accada qualcosa di simile in tutta Europa. Molto di quel tempo, certamente, lo si trascorre senza muoversi. Le statistiche pubblicate dalla rivista medica The Lancet suggeriscono che l’attività fisica inadeguata è responsabile di oltre 5 milioni di morti ogni anno – fatti che fanno riflettere.

Ma davvero con la tecnologia tutto il male vien per nuocere?

Al suo meglio, internet offre una grande varietà di fonti di materiale educativo aggiornato scritto in modo piacevole e accessibile. Molto di questo materiale è del tutto gratuito. Il nostro blog, ovviamente, ne è un ottimo esempio! Che preferiate app o siti, social media o newsletter online, in rete ci sono moltissimi contenuti fatti per aiutarvi nella vostra conquista di uno stile di vita più sano. Date un’occhiata ai nostri 3 super-consigli tech, siate selettivi e informatevi.

  1. Newsletter – Scegliete fonti affidabili

    Iscrivetevi a un paio di newsletter di lifestyle. Sceglietele da fonti fidate, su argomenti che vi interessino – il sovraccarico di informazioni non è il nostro obiettivo, qui – e prendete ispirazioni per tutto, dalle ricette per cene sane e veloci durante la settimana a consigli su come mantenervi attivi, in qualsiasi momento dell’anno.

  2. Video online per fare esercizio

    Visto che le giornate si accorciano e le temperature scendono, la motivazione può venir meno. Ma non bisogna lasciar cadere le buone abitudini di attività fisica. È meglio mantenere un programma di esercizi valido per tutto l’anno, così che diventi un altro rituale quotidiano, qualcosa di automatico come lavarsi i denti. C’è anche un altro ambito in cui la tecnologia può esservi alleata. Qualsiasi forma di attività fisica facciate – dalla boxe dolce allo yoga duro – potete star sicuri di trovare un programma online che va nella vostra stessa direzione. Mettete allora in forno un piatto unico – ricordandovi di rimanere su ricette sane e, intanto che cuoce, fate partire il vostro video di esercizi e muovetevi.

  3. Monitorare i progressi della vostra forma fisica

    Che si tratti di monitorare con sofisticati diari alimentari le calorie ingerite giorno dopo giorno, o piuttosto, che si tratti di tracciare i livelli dell’attività fisica svolta, di imparare tecniche di rilassamento come la mindfulness o di tenere d’occhio il vostro ciclo, c’è sempre un’app che lo fa per voi! Parlando su Fox News, Scott Snyder – un innovatore del settore – ha dichiarato: “Lo scopo ultimo di queste app è quello di cambiare i comportamenti. I piccoli cambiamenti sono una grande vittoria complessiva per la salute.” Siamo d’accordissimo!

Come per quasi ogni cosa, un buon equilibrio è di importanza cruciale. Usate tutto con moderazione - tecnologia inclusa – e non sbaglierete!

Siete in cerca di altre ispirazioni? Beh, perché non date un’occhiata alla nostra Guida per uno stile di vita più sano?

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

5 super-trucchi sul mangiare comfort food … senza accumulare i chili!

Pubblicato da Sunsweet - 15/3/2018

Allora, che ne pensate … potete davvero concedervi cibo gustoso, che conforta e che riscalda, senza prendere chili? Noi di Sunsweeet crediamo che un cibo che dà comforto non debba per forza essere calorico.

5 super-consigli sul comfort food … senza accumulare i chili!

Aumentare di peso durante le Feste e in inverno. Qualcosa che i più accettano come “cose che capitano”. In realtà numerosi studi evidenziano che l’aumento di peso durante l’inverno è più probabile per quelle persone che sono già sovrappeso. Con l’OMS che riporta come oltre 1,4 miliardi di adulti sono sovrappeso, le scoperte di questi studi si dimostrerebbero molto significative.

Perché in inverno abbiamo voglia di cibo che conforta?

I comfort food tendono a essere ricchi di carboidrati e zucchero; esistono varie teorie riguardo al fatto che desideriamo maggiormente questi cibi più pesanti durante i mesi invernali. C’è una scuola di pensiero per cui l’aumento di peso potrebbe essere spinto dal nostro istinto di sopravvivenza; ingrassiamo per poter passare i mesi invernali e mantenere a galla il nostro umore. E c’è un’altra visione un po’ più pratica: quando le giornate si accorciano e le temperature calano, la nostra determinazione a mangiare sano precipita e cadiamo in un circolo comportamentale per cui mangiamo di più, ci muoviamo di meno e, infine, aumentiamo di peso.

Che cosa si può fare, allora, per contrastare quell’inattività causata dall’aver esagerato a Natale e, in generale, durante l’inverno?

I nostri 5 super- trucchi

Programmate in anticipo in modo da ottimizzare le ore dei pasti e potenziare gli spuntini

  1. Una volta finite tutte quelle sfiziosità natalizie, cogliete al volo l’occasione per rifornire la dispensa con spuntini alternativi un po’ più sani. La frutta secca – come le prugne Sunsweet – si conserva bene, nutre molto con piccole porzioni ed è sorprendentemente versatile perché aggiunge un’intensità ricca e fruttata a piatti sia dolci che salati.
  2. Pianificate i pasti per tempo – e, se possibile, preparateli in anticipo – in che modo che quella sensazione tipo “muoio di fame” non vi faccia automaticamente afferrare qualcosa di veloce, ipercalorico e malsano. Zuppe e stufati nutrono e scaldano e- se scegliete bene la ricetta –contengono magari anche pochi grassi e poche calorie. Il nostro delicato Minestrone con prugne è una bella alternativa vegetariana con meno di 300 calorie.
  3. Bibite e spuntini possono essere piccole e gustose ricariche. Ma quegli snack a portata di mano carichi di zuccheri e quelle bevande nei bicchieroni possono essere un disastro dal punto di vista calorico. Snack ricchi di fibre, serviti con una bevanda calda- perfetti infusi e tisane – possono aiutarvi a dare carburante al corpo mantenendo tutto ben attivo. E niente è più semplice o più veloce di un piatto di frutta fresca o secca presentato in modo attraente.
  4. Capricci sì, ma con astuzia

  5. 4. La vita sarebbe piatta senza qualche capriccio da soddisfare di tanto in tanto. E allora, se qualche volta avete voglia di qualcosa di cioccolatoso, non c’è nulla di immorale nel cedere alla tentazione. Cercate però di trovare anche qualche sana alternativa. Il Budino paleo al cioccolato che vi proponiamo è un esempio eccellente di come un dolcetto possa essere profumato, tentante, bello da vedere e pure sotto le 140 calorie.
  6. 5. Dolci di natura, le prugne e il succo di prugne non contengono zuccheri aggiunti, ma solo quelli naturali. Sono n modo facile e veloce di tenere a bada la voglia di dolce. E per finire... un bagno caldo. Super-coccoloso, per favore. A lume di candela. Un bel fuoco crepitante. E un bell’abbraccio come si usava una volta. Per un comfort totale, avvolgente, a zero calorie.
  7. Approfittatene!

Le 6 domande 6 che ci fanno sulle prugne

Pubblicato da Sunsweet - 15/2/2018

Tutto ciò che avreste sempre voluto sapere sulle prugne – e non solo – in un unico luogo! Guardate le nostre domande & risposte ufficiali e utili su prugne e dintorni. Le 6 domande principali che ci fanno sulle prugne.

  1. Le prugne sono senza glutine?
  2. Studi attuali indicano che – per vari motivi – più o meno una persona su quattro sta cercando di mangiare senza glutine. Il glutine è, propriamente, la proteina che si trova in cereali come il frumento. Con pane, pasta e cereali come alimenti-base nei pasti di tutti i giorni, non è facile convertirsi a una dieta senza glutine. E la buona notizia, allora? Tutta la frutta è per natura priva di glutine. Perciò una porzione di prugne secche o un bicchiere di succo di prugne potete gustarli quando volete. Potete anche aggiungerli alla vostra ricetta gluten-free preferita per un tocco dolce e fruttato in più.

  3. Le prugne sono adatte per chi ha il diabete?
  4. Gli esperti insistono sul fatto che, per mantenere stabile il livello di zuccheri nel sangue, dovremmo puntare a una dieta con un IG (indice glicemico) complessivo pari a 50 o inferiore. Per fortuna questo non vuol dire NO a snack dolci e gustosi come le prugne secche. Anzi. Alcuni ricercatori dell’Harvard Medical School hanno scoperto che l’IG delle prugne denocciolate è circa 29, il che ne fa un frutto a basso indice glicemico che non ha un impatto drastico sui livello ematici di zucchero e insulina.

  5. Le prugne contengono zucchero?
  6. Le prugne secche non contengono zuccheri aggiunti. Sono semplicemente susine disidratate: una susina si trasforma in una prugna secca quando le viene tolta tutta la sua acqua. Durante il processo di essiccazione, il saccarosio è idrolizzato in glucosio e fruttosio – ecco perché la presenza di saccarosio nelle prugne è minima. E le prugne secche sono considerate un frutto – pertanto valgono per le famose 5 porzioni al giorno di frutta e verdura e per migliorare l’assunzione quotidiana di fibre.

  7. Che effetto hanno le prugne sull’apparato digerente?
  8. Da secoli, le prugne secche – e il succo di prugne – si associano a una digestione sana, che funziona bene. Al giorno d’oggi, le scoperte scientifiche sostanziano meglio quell’associazione causa-effetto. La ricerca ha mostrato infatti che circa 100g al giorno di prugne secche -assunte nel contesto di una dieta equilibrata e di uno stile di vita attivo - possono contribuire al normale funzionamento dell’intestino in quanto supplemento di fibre. Di fatto, le prugne secche dovrebbero essere considerate una prima terapia per un intestino sano.

  9. Che relazione c’è tra prugne e ossa forti?
  10. La ricerca scientifica indica che le prugne, grazie ai nutrienti forniti, possono avere benefici diretti per ossa sane e forti. Le prugne secche sono inoltre una fonte di vitamina B6, che favorisce la formazione di cellule sanguigne sane nel midollo e l’equilibrio dei livelli ormonali inclusi quelli connessi con la salute ossea.

  11. E, la nostra preferita, come fa una susina a diventare una prugna?
  12. È semplice, davvero. Le prugne Sunsweet sono una particolare varietà di susine che maturano al sole, fatte essiccare per rimuovere una parte dell’acqua. Si tratta di una varietà con un contenuto di zuccheri eccezionale, una cultivar francese ibridata che conferisce alle prugne Sunsweet un gusto inconfondibile, delizioso, ricco e fruttato con note di vaniglia. I frutti essiccati contengono livelli di sostanze nutritive similari alle susine fresche – le fibre, per esempio – ma in più offrono il vantaggio di essere disponibili tutto l’anno e di durare a lungo.

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Questa Torta di Frutta con le Prugne è perfetta quando arrivano ospiti inattesi!

Pubblicato da Sunsweet - 01/2/2018

Le torte fatte in casa sono davvero imbattibili e questa Torta di Frutta con le Prugne ne è un esempio. Cosparsa di noci e mirtilli e aromatizzata con miele e zenzero, è deliziosa a merenda servita calda appena sfornata, ma è anche ottima tostata e imburrata per una colazione davvero speciale.

Ingredienti

Per la purea: 150 g di prugne Sunsweet denocciolate e 4 cucchiai di acqua (o rum)
500 g di farina
2 bustine di lievito di birra in polvere
100 g di burro, ammorbidito
2 uova
80 g di zucchero
2 cucchiaini di spezie miste (cannella, zenzero, noce moscata)
125 ml di latte (temperatura ambiente)
50 g di noci
100 g di prugne Sunsweet denocciolate
80 g di mirtilli rossi secchi (cranberries) o uvetta ammollata
2 cucchiai di farina

Preparazione

  1. Preriscaldare il forno a 160 ° C. Fare la purea di prugne a acqua.
  2. Mescolare la farina e il lievito.  Aggiungere burro, uova, zucchero, spezie, latte e la purea di prugne. Mescolare il tutto con un mixer a mano fino a ottenere un impasto liscio. Coprire e lasciare lievitare a temperatura ambiente caldo per circa 45 minuti.
  3. Tritate le noci e mescolare con le prugne,i  mirtilli rossi  (o l’uvetta ammollata) e la farina. Stendere l’impasto su una superficie infarinata e spargervi sopra il mix di frutta. Arrotolare la pasta e formare un salsicciotto, metterlo in uno stampo rettangolare lungo circa 28 cm imburrato e infarinato. Lasciare lievitare ancora per 45minuti.
  4. Cuocere la torta per circa 45-50 minuti.

Nelle Giornate Più Buie, Fai Luce Sul Benessere Emozionale

Pubblicato da Sunsweet - 23/11/2017

È sempre importante avere cura della propria salute mentale, ancor più quando le giornate cominciano ad accorciarsi e farsi più buie. Nei mesi invernali può essere dura resistere al desiderio fisico di fermarsi, ma un periodo prolungato d’inattività può mettere a soqquadro tutto il sistema: l’umore, la digestione e molto altro.


Il “Seasonal Affective Disorder (SAD) - ovvero Disturbo Affettivo Stagionale – è ormai un disturbo riconosciuto e classificato. Uno dei sintomi chiavi della SAD è l’abbassamento dell’umore che si aggrava durante la stagione invernale. Tra i sintomi, troviamo:

  • Irritabilità
  • Letargia
  • Desiderio di cibi pesanti con conseguente aumento di peso

È sempre buona norma chiedere il parere di un medico quando abbiamo difficoltà ad affrontare le normali attività quotidiane. Piccoli accorgimenti al nostro stile di vita – sebbene sia faticoso implementarli quando si ha poca energia– possono alleviare i sintomi. Per esempio, è importante esporsi alla luce del sole quanto più possibile e cercare delle piccole strategie per tenere sotto controllo il livello di stress.

L’impatto dello stress sulla digestione

Lo stress può essere nocivo per il corpo così come per la mente e può inasprire una serie di sintomi tra cui lo scarso appetito e i problemi digestivi. La digestione è un processo molto sensibile che è facilmente compromesso dallo stress e dalla fatica della vita contemporanea. E’ il processo attraverso cui scomponiamo e assimiliamo il cibo, una normale funzione del corpo cui raramente però diamo peso. Quando il sistema digestivo è fuori fase, tutto il corpo ne risente. Possono insorgere disturbi emotivi come ansia e spossatezza, oppure fisici, come senso di gonfiore, reflusso, stitichezza o diarrea.

In questa stagione così piena d’impegni, lo stress è quasi inevitabile. Vale la pena avere sottomano qualche piccola strategia da utilizzare quando cominciamo a sentire che la pressione sale. Praticare la mindfulness, camminare con un’amica, fare un bel bagno caldo, cucinare un pasto sano e buono da gustare con chi si ama – qualsiasi cosa ci aiuti a essere più rilassati!

Calibrare lo stile di vita

Dopo una lunga giornata, può essere difficile trovare l’energia per mangiare bene. Ma mangiare la prima cosa che capita, magari anche poco nutriente, può lasciarci con ancora meno energia di prima – e innescare così un circolo vizioso. Perché non provare, con un po’ di preventiva lungimiranza, a spezzare questa catena? Preparate minestre e spezzatini, già divisi in porzioni e pronti da scaldare. Compilate una lista delle più golose ricette one-pot. In questo modo potete preparare la cena, infilarla in forno, mettervi il giubbotto e farvi una piccola passeggiata mentre cuoce. L’aria fresca sul viso e la maggior ossigenazione del sangue dovuta al movimento portano al rilascio di serotonina, l’ormone del buon umore. Due piccioni, una fava!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Spunti per sani spuntini invernali

Pubblicato da Sunsweet - 09/11/2017

Qualsiasi età abbiate, qualunque fase della vita stiate attraversando, le nostre giornate sono piene d’impegni. Gli spuntini fanno ormai parte della nostra indaffarata quotidianità. Molti di noi fanno parecchi spuntini nell’arco di una giornata, forse più di quanto pensano, e non c’è nulla di male negli spuntini di per sé. Ovviamente, mangiare troppo – di qualunque alimento si tratti – può portare a un aumento di peso. Tuttavia ci sono buone ragioni per sostenere che gli spuntini salutari possano – e debbano – fare parte di una dieta sana ed equilibrata.


Consumare uno spuntino sano può aiutare a tenere sotto controllo la fame nel breve periodo e ridurre il rischio di abbuffarsi durante i pasti. Inoltre, uno spuntino nutriente e buono può darci un po’ di carica nelle giornate fredde e buie. La stagione fredda è anche tempo d’influenza e gli alimenti che stimolano il sistema immunitario sono più importanti che mai. Per quanto riguarda i bambini– che spesso hanno degli improvvisi scatti di crescita – è importante fornire loro l’energia necessaria tramite alimenti nutrienti e sani. I bambini tuttavia hanno lo stomaco più piccolo di quello degli adulti e tendono a saziarsi più velocemente. Per questo motivo gli spuntini sono un’ottima occasione per soddisfare i bisogni nutritivi in eccedenza. Il trucco è scegliere degli snack che possano tenere a bada la fame e nello stesso tempo, essere nutrienti e non eccessivamente calorici.

Come si può fare?

Quando la fame arriva, la tentazione è prendere la prima cosa che capita sottomano. Se poi sottomano si hanno barrette di cioccolato e pacchetti di patatine, resistere è quasi impossibile. Ma i cibi con un’alta percentuale di zuccheri, grassi saturi e sale possono col tempo portare problemi di salute come infarto, ictus e diabete.

La frutta svolge un ruolo importante in fatto di spuntini sani. E la frutta secca che si mantiene a lungo in dispensa – come le prugne, ad esempio - costituisce una scelta gustosa, pratica e sana.

Anche il controllo delle porzioni è importante quando si sceglie di fare uno spuntino tra un pasto e l’altro. È bene limitarsi a circa 100 calorie e quattro prugne Sunsweet mangiate direttamente dalla confezione sono un ottimo spuntino.

Se scegliete una bevanda, invece, cercate di prendere in considerazione le ricadute che può avere sulla salute. La cioccolata calda è buona e scalda il cuore, ma una bevanda calda a base di succo di frutta può essere altrettanto buona e al contempo nutriente. Ne potete trovare una bella selezione sul nostro sito.

Se siete a caccia di idee per prepararvi degli spuntini golosi, pratici e adatti a tutta la famiglia, andate sul nostro canale YouTube e date un occhiata al tutorial per imparare a fare le Energy Balls!

Sapevate che…

Le prugne hanno un Indice Glicemico (IG) pari a 29? Questo significa che gli zuccheri sono rilasciati piuttosto lentamente durante la digestione, evitando il classico andamento a “picco e crollo” tipico invece di molti altri snack.

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Una gustosa ricetta one-pot, perfetta per le giornate più fredde!

Pubblicato da Sunsweet - 02/11/2017

Le ricette asso-nella-manica che risolvono le cene infrasettimanali non sono mai abbastanza: lo Spezzatino Speziato con Ceci Prugne e Cavolo Verza è una di queste! Questo piatto versatile diventerà sicuramente uno dei preferiti di tutta la famiglia. Accompagnato con qualche contorno sfizioso, farete un figurone anche con gli amici!

Ingredienti

900 g di spezzatino di manzo
2 cucchiaini e ½ di sale
½ cucchiaino di pepe nero macinato
1 cucchiaio di burro non salato
2 carote tagliate e pezzetti
2 spicchi d’aglio schiacciati
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
120 ml vino rosso
1 latta di polpa di pomodoro (400 g)
240 ml d’acqua
2 foglie d’alloro
1 bastoncino di cannella
1 cucchiaino di garam masala
1 latta di ceci, scolati (400 g)
100 g di prugne SUNSWEET tagliate a metà
1 cavolo verza, tagliato sottile
1 cucchiaino di aceto di vino rosso
800 g di couscous preparato secondo le indicazioni, per servire

Preparazione

  1. Salare e pepare la carne, metterla in un tegame grande e profondo. Aggiungere il burro, le carote, l’aglio e l’olio d’oliva. Accendere il fuoco a fiamma medio-alta e cuocere senza mescolare per 12–15 minuti per scottare la carne.
  2. Aggiungere il vino e alzare la fiamma al massimo; cuocere finché il vino si sarà ridotto per metà, circa 2 minuti.
  3. Aggiungere la polpa di pomodoro, l’acqua, le foglie di alloro, la cannella, il garam masala e l’ultimo 1/2 cucchiaino di sale; portare a ebollizione. Abbassare il fuoco e lasciare sobbollire coperto, mescolando di tanto in tanto, per 35 minuti.
  4. Aggiungere i ceci. Coprire e lasciare sobbollire per altri 15 minuti. Rimuovere il bastoncino di cannella e le foglie d’alloro. Aggiungere le prugne, il cavolo verza e l’aceto. Cuocere a fuoco medio-basso finché la carne è tenera, per circa 10–15 minuti.
  5. Lasciare riposare per circa 10 minuti prima di servire, lasciando che i sapori si fondano. Salare e pepare a piacere. Servire con il couscous.

Le prugne possono aiutarci a mantenere il giusto peso forma.

Pubblicato da Sunsweet - 19/10/2017

L’obesità è una patologia in aumento sia tra gli adulti che tra i bambini. Il Centro per la Salute e l’Informazione del Servizio Sanitario Nazionale britannico pubblica dati sconcertanti: quasi un quarto degli adulti è obeso e oltre il 60% è sovrappeso o obeso. Gli svantaggi dell’essere sovrappeso non sono solo estetici: l’essere sovrappeso è correlato a un maggiore rischio di ammalarsi di cancro, diabete e cardiopatie. Ma non è mai troppo tardi per prendere in mano la situazione e raggiungere il nostro peso forma.


Gestire il livello di stress

Gli studi svolti in materia dimostrano che lo stress ha un impatto negativo sul nostro rapporto con il cibo: quando siamo in difficoltà, tendiamo a fare scelte poco sane per quanto riguarda il cibo. Quando siamo sotto stress, dormiamo meno, facciamo meno esercizio fisico e beviamo più alcol. Tutte abitudini piuttosto negative per quanto riguarda il controllo del peso e la salute in generale.

Un team di ricercatori dell’Università di Harvard propone tre semplici consigli per combattere lo stress:

  • Meditazione: questa pratica aiuta a diventare più consapevoli delle proprie emozioni e quindi più capaci di fare scelte alimentari sane.
  • Attività fisica: attività come lo yoga e il Tai Chi uniscono il movimento e la meditazione – due piccioni con una fava!
  • Il sostegno degli amici: Avere qualcuno che ci ascolti quando abbiamo bisogno di parlare – sia esso un amico, un familiare o un collega non ha importanza, basta che sia in ascolto – può aiutare ad alleviare i sintomi dello stress.

Viva le prugne!

Le prugne sono dolci, gustose e versatili – sia mangiate direttamente dalla confezione o come aggiunta originale alle vostre ricette preferite. Ma lo sapete che le prugne possono anche aiutarvi a perdere peso?

Una ricerca eseguita alla Liverpool University ha dimostrato che consumare 140-170 g di prugne al giorno – come parte integrante di una dieta dimagrante – può contribuire a una più rapida perdita di peso. Questo perché le prugne, in quanto frutta, sono meno caloriche rispetto ad altri snack e quindi rappresentano una scelta più sana.

La ricerca ha coinvolto un gruppo di 100 persone per vedere se, in un arco temporale di 3 mesi, il consumo di frutta aiuta a perdere peso oppure no. I risultati hanno dimostrato che il gruppo che consumava prugne si sentiva più sazio e quindi perdeva maggiormente peso rispetto al gruppo che non ne consumava. Il Dott. Jo Harrold, responsabile della ricerca, ha dichiarato: "Le prugne possono apportare benefici a chi segue una dieta dimagrante perché soddisfano l’appetito e diminuiscono il senso di fame, due grandi sfide per coloro che vogliono dimagrire". Ecco un altro motivo per amare le prugne!

Non saltate i pasti!

Quando si cerca di perdere peso si è spesso tentati di saltare i pasti – soprattutto la colazione. Non fatelo! Saltare i pasti causa bassi livelli di energia con conseguente difficoltà a svolgere qualsiasi attività fisica. Inoltre, se arrivate al prossimo pasto troppo affamati è facile esagerare e mangiare troppo. Cominciate la giornata con il piede giusto e fate pace con la colazione!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.