ECCO LE NOTIZIE

PIU’ FRESCHE
Sunsweet is an agricultural cooperative

Sunsweet Prunes

Blog

Noi pubblichiamo regolarmente nel nostro blog notizie aggiornate sul benessere, ricette ed altro.

Prugne, grassi, zucchero e cotture più sane

Pubblicato da Sunsweet - 10/5/2019

7 vantaggi di chi usa le prugne in cucina

Le prugne offrono vantaggi unici in cottura, a livello sia nutrizionale sia fisico. Perciò, oltre a farvi creare piatti gustosi, servono anche a migliorare il profilo nutrizionale complessivo di una ricetta! Ecco come:

  1. Sostituire gli zuccheri liberi con zuccheri naturali
  2. Sappiamo tutti che non dovremmo consumare troppo zucchero e gli esperti globalmente raccomandano di ridurre l’assunzione di zuccheri liberi, ma poiché troviamo zuccheri diversi dappertutto, quale tipo di zucchero dovremmo ridurre e come possiamo sostituirlo? Gli zuccheri liberi sono quelli aggiunti ai cibi e alle bevande, mentre gli zuccheri naturali si trovano per natura nel miele, negli sciroppi e nel succo ricavato dalla frutta.

    Le prugne secche sono un frutto essiccato tradizionale privo di zuccheri liberi o aggiunti – il loro gusto dolce trae origine dagli zuccheri naturali, quelli contenuti nei frutti, nella proporzione di 38 g/100 g.

    In questi Muffin alle prugne e avena con mirtilli ben 100 g dei 175 g di zucchero della ricetta originale sono stati sostituiti con la stessa quantità di prugne tagliate e pezzetti, con una riduzione di zuccheri liberi del 57%. E hanno un gusto fantastico. Allora il risultato è un win-win, cioè un vantaggio per tutti, perché usare le prugne riduce lo zucchero totale senza nulla togliere alla bontà!

    Un ulteriore vantaggio dell’aggiungere prugne intere o a pezzi nelle torte è il contributo alla nostra dose quotidiana di frutta e verdure. Di fatto, questa ricetta fornisce metà di una porzione giornaliera per muffin.

  3. Ridurre lo zucchero
  4. Lo zucchero è un ingrediente-chiave nei dolci – dona consistenza, gusto e fragranza ma spesso ce n’è ben più di quanto occorra. La purea di prugne è un modo molto pratico di ridurre il contenuto totale di zucchero di una ricetta. Per esempio, tutti gli zuccheri aggiunti (e metà della panna!) sono stati rimpiazzati con le prugne in questi deliziosi Mousse caffè cioccolato e prugne. Per ogni porzione, lo zucchero è stato ridotto di 4,6 g; i grassi di 5,1 g; e il conteggio delle calorie è sceso di 50kcal.

    Come regola generale, usare la purea di prugne al posto delle zucchero può ridurre di un quarto il contenuto totale in zuccheri nei dolci. Provate anche voi!

  5. Ridurre i grassi
  6. Le prugne sono, per loro natura, prive di grassi, eppure il loro contenuto in fibre e sorbitolo le fa comportare come i grassi rispetto alla cottura. In più, la purea di prugne ha una consistenza setosa, molto simile a quella del burro. Le fibre e il sorbitolo trattengono i liquidi e, insieme all’acido malico delle prugne, potenziano la fragranza esaltando l’aroma degli altri ingredienti senza prevalere su di essi. Queste caratteristiche uniche aiutano a produrre prodotti da forno soffici e masticabili. Questi sono attributi perfetti per modificare questa tradizionale ricetta di Torta prugne e mandorle. Includere le prugne significa che burro e zucchero possono facilmente essere ridotti e, in più, il mascarpone della ricetta originale è stato sostituito con un molto più leggero yogurt per creare così una torta meno carica di grassi, di grassi saturi e di zucchero.

    Il fantastico viola scuro delle prugne serve anche a donare un aspetto brunito, perfetto nelle cotture - un valore aggiunto rispetto a tanti pallidi prodotti da forno gluten free. Queste stesse qualità valgono anche, con successo, per saporiti piatti a base di carne.

  7. Meno zucchero rispetto ai datteri
  8. I datteri sono comunemente usati al posto dello zucchero aggiunto nei dolci con caramello, ma sapevate che le prugne contengono il 30 g di zuccheri in meno per ogni 100 g? Le prugne hanno un sapore meno dolce, dovuto al loro contenuto in sorbitolo, che è il più alto tra i frutti essiccati! Il sorbitolo è un carboidrato della famiglia dei polioli, e sa meno di dolce rispetto ad altri zuccheri, come il saccarosio.

    Sono il sorbitolo e le fibre che si trovano nelle prugne i responsabili dei vantaggi che le prugne danno alla normale motilità intestinale. La miscela di sorbitolo e fibre che è propria e unica delle prugne indica che si può aggiungere un frutto extra a una ricetta - un vero fattore-benessere in più! [zuccheri: prugne secche 38 g/100 g; datteri 66-70 g/100 g. Datteri e prugne sono entrambi privi di zuccheri aggiunti.]

    Questa golosa Torta al caramello e prugne sostituisce i datteri con le prugne secche, riducendo grassi e zuccheri aggiunti, aumentando il contenuto in fibre e aggiungendo un 75% in più di frutta! La ricetta modificata contiene, per ogni 100 g, il 28% in meno di zucchero, il 43% in meno di grassi e l’89% in più di fibre rispetto alla versione originale.

  9. Più fibre
  10. Le fibre sono state il grande componente dimenticato delle nostra dieta, dimenticanza che è probabilmente il motivo per cui ne consumiamo meno di 20 g al giorno, cioè una quantità di gran lunga inferiore a quella raccomandata. Nel Regno Unito, per esempio, la dose quotidiana raccomandata di fibre è di 30 g e una recente ricerca commissionata dall’OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanità) ha dimostrato che coloro che hanno un basso consumo di fibre corrono un rischio maggiore di malattie cardiovascolari, cancro, e diabete di tipo 2.

    Le prugne sono ricche di fibre (7.1 g/100 g), perciò aggiungere prugne a queste ricette aumenta il contenuto totale in fibre dal 35 all’89%. Aggiungendo prugne a questa Torta cioccolato e prugne senza farina il contenuto in fibre è cresciuto del 57% a porzione!

    Lo sapevate? Le prugne con il cioccolato fanno un matrimonio perfetto, grazie al loro aroma caramelloso e ai sentori secondari di vaniglia.

  11. Abbassare il totale delle calorie
  12. Che il burro ha parecchie calorie lo sanno tutti – sì, 744kcal ogni 100 g, mentre le prugne hanno solo 229kcal/100 g. Così, dato che le prugne si comportano come i grassi (ma sono senza grassi!), sostituire il burro con le prugne può aiutare a ridurre anche l’apporto calorico totale! Questi Biscotti ANZAC* utilizzano prugne a pezzi, che funzionano anche come legante, così da ridurre e risparmiare per ogni pezzo il 9% di burro, zucchero e sciroppo aggiunti.

  13. Altri utilizzi delle prugne per cucinare e mangiare sano
    • Fare delle torte dall’inizio alla fine non è sempre possibile, così per non esagerare con le fette delle torte già pronte, servitele con qualche prugna o con un fiocco di purea di prugne, se ci sta!
    • Aggiungere alle vostre ricette prugne intere o a pezzi, o servire prugne come accompagnamento, conta per le 5 porzioni di frutta e verdure al giorno.
    • Le prugne sono buone non solo nei dolci e nelle torte, ma la loro dolcezza delicate e la loro combinazione unica di sostanze, tra cui sorbitolo e acido malico, fanno sì che le prugne funzionino come un conservante naturale, che aiuta a mantenere l’umidità di un alimento e la sua durata. Perciò i piatti che cucinate con le prugne dureranno più freschi e idratati più a lungo.
    • Le prugne possono essere gustate nell’ambito di un’alimentazione varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Mangiarne 100 g (8-12) al giorno può contribuire al normale funzionamento dell’intestino. La vitamina K e il manganese che contengono significa che possono aiutare a mantenere ossa sane; come fonte di rame e manganese, contribuiscono a proteggere le cellule dallo stress ossidativo. Perché non scoprire molto altro sui vantaggi nutrizionali delle prugne, e vedere come possono servire per uno stile di vita sano ed equilibrato anche per voi?

Come una buona digestione può mantenerti in splendida forma?

Pubblicato da Sunsweet - 27/3/2019

Siamo onesti, quando si tratta di parlare di certi argomenti molti di noi vorrebbero evitare di parlarne. Ma ora più che mai, è importante comprendere che la digestione svolge un ruolo significativo nella salute in generale. La funzione primaria dell’ apparato digestivo è di decomporre il cibo che mangiamo così che possa essere usato come “combustibile” per il corpo.

Meno conosciuta è la funzione dell’apparato gastro-intestinale per il sistema immunitario e più in generale per la salute dell’organismo umano nel suo complesso.

Infatti tale apparato è spesso indicato come la “seconda linea di difesa” contro agenti patogeni dannosi che possono essere causa di vari disturbi (essendo la pelle la nostra “prima linea”). Avete da sempre “coccolato” la vostra pelle ma avete mai preso la decisione di dare la giusta dieta al vostro apparato gastro-intestinale? Probabilmente no.

Il sistema digestivo è più forte di quello che potete pensare – ad esempio pochi batteri possono sopravvivere nell’ambiente acido dello stomaco. Può non essere gradevole, ma L’abbondante muco e gli enzimi digestivi secreti dall’apparato digestivo aiutano a distruggere micro organismi potenzialmente dannosi. Questi “batteri buoni” mantengono a bada i “batteri cattivi", così abbiamo un classico caso di buoni contro cattivi nelle nostre mani, ed è nostro compito di unire le forze con i buoni per mantenere il nostro apparato digestivo in salute. Questo non è importante solo da un punto di vista nutrizionale ma anche per garantire il miglior livello immunitario al nostro organismo.

Oggi siamo bombardati da decine di prodotti che promettono di migliorare le funzioni dell’apparato digestivo. Comunque solo il succo di prugne Sunsweet è due volte più efficace di qualsiasi altro succo nel mantenervi in salute da dentro a fuori. E’ 100% naturale: prendetene un bicchiere al giorno e sentirete la differenza!

Un’insalata sofisticata, perfetta per un pranzo tra amiche!

Pubblicato da Sunsweet - 21/3/2019

Giorni d’estate e grandi insalate stanno bene insieme. Ma per quelle occasioni in cui ci vuole qualcosa di più originale, come quando vengono i vostri amici, l’insalata di anatra, formaggio caprino, senape e pere è perfetta. E in gran parte potete prepararla per tempo. Così anche voi vi godete la compagnia!

Ingredienti

200 g anatra arrosto
150 g Prugne Sunsweet
100 g formaggio di capra
2 pere
100 g insalata mista (es. cicoria, rucola, foglie di barbabietola)
100 g spinacino
Condimento alla senape:
1 cucchiaio di mostarda di Dijon
1 cucchiaio di senape macinata grossa
1 dl aceto di vino bianco
1 cucchiaio di miele fluido
1 dl olio EVO
1 dl olio di vinaccioli o di semi
Sale, Pepe nero

Preparazione

  1. Amalgamare insieme senape, aceto, miele.
  2. unirvi l’olio, molto lentamente, finché non si ottiene una consistenza cremosa. Salare, pepare.
  3. Tagliare l’anatra e le prugne a dadini, le pere a fettine sottili, unire con delicatezza all’insalata.
  4. Guarnire l’insalata con cubetti di formaggio di capra e il condimento alla senape. Servire con pane integrale.
L’idea in più: questa stessa insalata si può fare anche con pollo e cavolo rosso.

È scientificamente provato. Il potere di una parola - ‘grazie‘!

Pubblicato da Sunsweet - 14/3/2019

Ci sono modi molto semplici per migliorare decisamente e sostenibilmente il vostro benessere psicofisico. Leggete le prove scientifiche a favore delle persone che sanno mettere l’accento su positività e riconoscenza. Cominciate dalle cose piccole e - prima ancora di rendervene conto – avrete un sacco di felicità!

Provate con un po’ di gratitudine e riconoscenza!

La primavera può essere il momento ideale per una revisione. Un’occasione per fare ordine in noi stessi e – una volta per tutte – liberarci delle vecchie abitudini che non ci servono più, per abbracciarne di più nuove e più sane. Abitudini come celebrare le feste – come la Festa del Papà o della Mamma, la Pasqua – e ricordarle, in un modo che ce le renda significative. Abitudini come festeggiare i successi – grandi e piccoli. Abitudini come notare le cose positive, per quanto minime, ed esprimere gratitudine per queste. Ci sono prove scientifiche del valore sia psichico sia fisico di questi semplicissimi cambiamenti graduali nelle abitudini quotidiane.

Saper festeggiare

Dall’Università di Berkeley, il Greater Good Science Center (GGSC) ci offre convincenti ragioni per abituarci ad essere riconoscenti. Secondo Juliana Breines, che scrive sul sito istituzionale dell’organizzazione, la ricerca sulla felicità – in corso da una ventina d’anni – ha un messaggio-chiave per tutti: dire “grazie”.

Dopo aver analizzato i risultati di innumerevoli studi scientifici, il GGSC ha scoperto che sviluppare un atteggiamento di gratitudine e riconoscenza può, tra l’altro:

  • avere un impatto positivo sul nostro benessere psichico e sulle nostre relazioni
  • ridurre la probabilità di ammalarci di depressione
  • aumentare la nostra resilienza nell’affrontare le molte inevitabili sfide della vita

Lamentarsi e pensare sempre al peggio possono, fin troppo facilmente, diventare un’abitudine. Se peraltro si guarda ai messaggi con cui siamo bombardati – dai notiziari TV tutti i giorni per tutto il giorno – il tono è in prevalenza cupo. Ma niente panico. Il GGSC ha sintetizzato quattro semplici mosse utili a coltivare un sano senso di gratitudine nonostante tutto quello che la vita ci getta addosso.

Essere riconoscenti. In 4 facili mosse.

  1. Contate le vostre “fortune”

    Ricordate che anche nella giornata più brutta sarà pur successo qualcosa di buono. Spendete qualche minuto per annotarvi queste cose buone, per piccole e insignificanti che possano sembrare. Secondo uno studio del Positive Psychology Center dell’Università della Pennsylvania, “quest’esercizio, fatto ogni giorno per una settimana, ha portato a miglioramenti in termini di felicità durati sei mesi”. Fa impressione, vero?

  2. Fate sottrazioni mentali

    Senza stressarvi troppo nel farlo ... immaginate che qualcosa che ora avete non ci sia più. Applicato agli oggetti, al lavoro e addirittura alle persone, già da solo questo giochetto potrebbe bastare per farvi apprezzare quelle cose e persone e smettere di darle per scontate!

  3. Assaporate

    Nel loro libro sull’arte di gustare la vita (“Savoring: A New Model of Positive Experience” - non tradotto in italiano) Fred B. Bryant e Joseph Veroff elogiano le virtù di una regolare “passeggiata per assaporare”. Camminare da soli per una ventina di minuti, facendo scrupolosa attenzione a ciò che vedete, fiutate etc etc intorno a voi, può – a quanto hanno scoperto gli autori – avere un effetto positivo sui vostri livelli di felicità anche per tutta la settimana dopo.

  4. Dite “grazie”

    Davvero, potrebbe esserci qualcosa di più semplice? Immaginate anche illuminarsi lo sguardo di chi riceve il vostro ringraziamento. Questa situazione è un classico win-win – ci guadagnano entrambe le parti.

Ragioni per essere riconoscenti – pensate alle prugne!

E mentre ci sentiamo l’animo in festa e ringraziamo per le piccole cose, sentiamo che cosa si dice delle prugne:

Le prugne: uno snack ultrarapido che tutto di frutta. Una nota ricca e golosa in un pasto festivo elaborato. E un sacco di altre cose belle e buone. Comode, naturali, le prugne sono un’aggiunta splendidamente versatile a tanti piatti, sia dolci che salati – lo meritano davvero un pizzico di riconoscenza.

E così, abbiamo riconosciuto che le prugne secche sono deliziose. Ma sapevate anche che possono davvero farvi bene? Seguite il link per scoprire altre ragioni in più per dire “grazie” alle prugne Sunsweet!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi di salute.

Barrette Di Muesli E Prugne

Pubblicato da Sunsweet - 07/3/2019

Ci sono momenti – in una settimana piena di impegni – in cui solo un capriccio dolce funziona. Con ingredienti buoni e nutrienti, come la frutta secca, le Barrette Muesli Granola non sono la solita merendina. Insieme a un po‘ di latte, sono una golosa ricarica. Perfette per una colazione al volo. Cambiate musica – combinando diversi mix di frutta secca – per creare i preferiti di tutta la famiglia.

Ingredienti

100 g di zucchero di canna 
50 g di miele 
150 g di burro morbido
1 uovo
Sale
1 cucchiaino di cannella in polvere
200 g di prugne secche della California
60 g di albicocche secche
200 g di fiocchi d'avena grossi 
100 g di Granola  
100 g di frutta secca (per es. mandorle, noci o nocciole) 

Preparazione

  1. Sbattere lo zucchero, il miele ed il burro fino ad ottenere un impasto spumoso. Aggiungere mescolando l'uovo, 1 pizzico di sale e la cannella. Tagliare grossolanamente le prugne secche e le albicocche e mescolare il mix  di burro-uova con i fiocchi d'avena, la Granola e la frutta secca.
  2. Distribuire l'impasto su di una teglia preventivamente rivestita di carta da forno e cuocere al forno a 190° (170° se ventilato) per 30-40 minuti. Quindi lasciare raffreddare e tagliare a barrette. Confezionare singolarmente con carta pergamena o pellicola trasparente. 

Non è mai troppo tardi per un nuovo inizio!

Pubblicato da Sunsweet - 27/2/2019

Con la primavera ormai non più lontana, febbraio può essere davvero il mese per cominciare a soffiare vita nuova, fresca e sana nel solito trantran. Date uno sguardo ai nostri spunti, che vi aiuteranno a passare da un atteggiamento mentale statico a uno dinamico per il successo dei vostri obiettivi di benessere.

Febbraio, eccolo qui. Per molti di noi i buoni propositi di inizio anno saranno già un vago ricordo - magari anche venato di un senso di colpa. Perché in molti vorremmo essere più in forma più in salute, più felici. In molti lottiamo per mettere insieme le motivazioni per raggiungere l’obiettivo. In molti ci stiamo male.

Ma ora, finalmente, lo scompiglio del periodo natalizio è passato da un pezzo. E la primavera è dietro l’angolo. Questo può davvero essere il momento dell’anno ideale per fare pulizia degli atteggiamenti sbagliati e dare l’avvio a ottime abitudini. Perché non ispirarsi a San Valentino questo mese? Smettendo di parlare di sé in negativo, pensando e agendo di più per la salute e la forma fisica, mostrando a se stessi un po’ più di bene!

La teoria del Mindset

“Sia che pensi di farcela, sia che pensi di non farcela, hai comunque ragione.” Henry Ford è stato, probabilmente senza volerlo, un antesignano della teoria del Mindset – sostanzialmente una psicologia del successo nel suo legame con il nostro atteggiamento mentale. Ma gli psicologi di oggi, come Carol Dweck, stanno dimostrando quanto di vero ci sia dietro tali sentimenti: ciò che crediamo influisce fortemente sul nostro comportamento e contribuisce al successo - o al suo contrario - in molti aspetti della nostra vita.

  • “Cucinare non mi interessa e, comunque, i piatti pronto sono molto più comodi.”
  • “In settimana non ho tempo per fare ginnastica. Mi sa che aspetterò che i miei figli siano un po’ più grandi.”
  • “Nel bel mezzo di una settimana piena di impegni, faccio giusto uno spuntino e corro via. I cibi sani se ne vanno proprio chissà dove.”

Tutti noi abbiamo delle storie che raccontiamo a noi stessi, che usiamo come delle scuse. Ma una volta che mangiare in modo sano e fare attività fisica regolare si sono dimostrati dei vantaggi concreti, possiamo davvero permetterci di non considerarli una priorità – per quanto piene siano le nostre vite?

Riservarsi il diritto di cambiare idea

Le nostre convinzioni e i nostri comportamenti possono, nel corso degli anni, cristallizzarsi. Ma non devono definirci per sempre. Secondo lo scrittore e oratore Tim Elmore, seguendo questi pochi passi, è possibile realizzare significativi cambiamenti:

  1. Credete che il vostro cervello funzioni come un muscolo: questo può servire a smettere di inventare scuse e diventare onesti con voi stessi, al limite della brutalità, riguardo le decisioni che prendete.
  2. Usate la parola “finora”: questo può portarvi lontano nel vedere la vita come una serie di opportunità di crescita “Non ho fatto una maratona. Finora.”
  3. Affermate le variabili che potete controllare: “Ce l’ho messa veramente tutta per correre quei 3 Km” piuttosto che dire “Sono un atleta di natura”.
  4. Circondatevi di persone con un atteggiamento volto alla crescita: di solito tendiamo ad essere come coloro che frequentiamo. Perciò, scegliete bene!

E ora che conoscete le basi della teoria riguardo a come cambiare atteggiamento mentale e mirare a crescere, è il momento di munirvi di alcuni consigli pratici per raggiungere i vostri obiettivi. Abbiamo realizzato una guida di 32 pagine su come vivere in salute per aiutarvi a riuscirci. Fate il primo passo verso il cambiamento e scaricatela, oggi stesso!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Vellutata di zucca con salsiccia piccante e spezie

Pubblicato da Sunsweet - 21/2/2019

Le zuppe migliori riempiono la casa del loro profumo tentatore e questa Vellutata non fa eccezione. Zenzero, rosmarino, paprika vi titillano le papille. Con zucca, salsiccia piccante e prugne, ecco una ricetta sostanziosa e speziata, perfetta per l’ancor freddo Febbraio.

Ingredienti

600 g zucca violina
30 g radice di zenzero  2 cipolle
3 cucchiaio di olio EVO
2 cucchiaio di paprika affumicata in polvere  
300 ml vino bianco  
400 ml brodo di pollo  
4 salsicce piccanti (o chorizo)
200 g prugne Sunsweet
30 g semi di zucca
2 rametti di rosmarino  
3 cucchiaio di panna acida  
Sale, pepe

Preparazione

  1. Sbucciare la zucca e lo zenzero, tagliarli a dadini fini. Tagliare le cipolle a pezzi grossi. Scaldare l’olio i una pentola, aggiungere la zucca, le cipolle, la paprika e lo zenzero e far saltare per 5 minuti. Sfumare col vino bianco e allungare con il brodo, far bollire a fuoco medio per 15 minuti. Tagliare la salsiccia piccante a rondelle e le prugne in pezzi grossi. Tostare i semi di zucca in una padella.
  2. Frullare la zucca. Aggiustare di sale e pepe, aggiungere le prugne e tenere al caldo. Far saltare la salsiccia piccante in padella per 5 minuti, su ciascun lato, a fuoco medio. Spezzettare il rosmarino e spargerlo sulla salsiccia.
  3. Versare la vellutata in una zuppiera. Accompagnare con la salsiccia, la panna acida e i semi di zucca.

Idea: volendo, spruzzare un filo dell’olio di cottura della salsiccia dalla padella alla vellutata.

Buoni propositi

Pubblicato da Sunsweet - 14/2/2019

  1. Siate chiari, realistici, e buoni con voi stessi
  2. E' importante essere davvero chiari su ciò che si desidera conquistare. "Vivere in modo sano", per esempio, potrebbe essere troppo vago per essere significativo. Pensate a cosa "sano" significhi veramente per voi; se sia legato al fitness, al peso, all'energia, all'umore...Una volta deciso un goal a lungo termine è utile porsi anche una serie di obiettivi minori propedeutici. Devono essere perseguibili e realizzabili. E - una volta smarcati - il loro completamento diventa una favolosa scusa per un mini festeggiamento, lungo la via! Se, per esempio, non fate sport da anni, allenarvi ogni giorno - per un mese - è sicuramente più fattibile che iscriversi ad una mezza-maratona.

  3. Cercate sostegno
  4. Quando la nostra fermezza si affievolisce o quando incontriamo degli ostacoli imprevisti nel raggiungimento di un obiettivo, può essere d'aiuto avere qualcuno al nostro fianco, che ci tiri su il morale. Cercate altre persone che possano aiutarvi a rimanere in carreggiata. Potrebbe essere un amico, o un forum online.

  5. Usate la tecnologia
  6. Non dimenticate che anche la tecnologia può essere un alleato. Potreste creare una tabella che tenga conto dei vostri progressi nell'allenamento, per esempio. Potreste preparare dei poster fatti in casa - con frasi o immagini motivanti - da distribuire per casa o nel tuo ufficio, per aiutarvi a rimanere motivati. E, che il vero proposito importante sia di cambiare lavoro, di smettere di fumare o di porre fine alla navigazione senza meta su Internet, come si dice, esiste una app anche per quello!

  7. Aumentate la vostra energia
  8. Regimi nuovi potrebbero risultare faticosi, sia fisicamente che emotivamente. Le prugne sono una fonte di vitamina B6, che può aiutare a farvi sentire meno la stanchezza. E la vitamina B6 - assieme a rame e manganese, di cui le prugne sono sempre fonte - aiutano il normale assorbimento di energia dai cibi. Perciò prendete una manciata di prugne: un modo dolce e gustoso per normalizzare i livelli di energia!

Potere delle prugne! E ricette di frullati e smoothie golosi come se non ci fosse un domani!

Pubblicato da Sunsweet - 07/2/2019

Frullando avocado, mela e spinaci freschi con i prfumati miele, limone e zenzero e del dolcissimo succo di prugne avrete uno #smoothie che è una vera forza. E poi è un modo facile di dare tanta buona frutta e verdura anche ai più capricciosi!

Ingredienti

½ avocado
1 mela piccola sbucciata e senza torsolo, tagliata a pezzetti
1 manciatina di spinaci in foglia ben lavati
1 cucchiaio di miele
Succo di mezzo limone
Un pezzetto di zenzero di circa 2 cm, pelato
300 ml Succo di Prugne Sunsweet

Preparazione

  1. Mettere tutti gli ingredienti nel frullatore, tranne lo zenzero e il succo di prugne.  
  2. Grattugiare lo zenzero con una grattugia fine o tagliarlo il più fine possibile per aggiungerlo agli ingredienti.
  3. Versare il succo di prugne fino a coprire gli ingredienti, frullare bene.

Non hai tempo per allenarti?

Pubblicato da Sunsweet - 22/1/2019

Se non hai il tempo di andare in palestra o di fare una lezione di fitness, questo non significa che non sia possibile mantenersi  in forma. Il trucco è quello di cercare di portare il  benessere nella vita quotidiana e mascherare l'allenamento facendo cose che ti piacciono. Ti piace ballare, andare in bicicletta, a spasso il cane o fare i lavori domestici? Tutte queste attività sono esercizi fisici - che fanno battere il cuore e bruciare calorie. 

Non ci sono scuse, ciascuno può incrementare la propria attività fisica.


Ti diamo alcuni consigli per attività di fitness che richiedono pochissimo tempo

  1. Non utilizzare l'opzione "non ho tempo di andare in palestra" come una scusa. Esercitarsi a casa non è mai stato così efficace e piacevole: se disponi di una console giochi investi in una Wii Fit o scegli tra i molti DVD disponibili. 30 minuti 3 volte a settimana farebbero una grande differenza per il tuo livello di fitness.
  2. Prendi i mezzi pubblici e lascia l'auto a casa. Anche se ci può voler più tempo per raggiungere la tua meta, si risparmia carburante, denaro ed è meglio per l'ambiente. Altrimenti, scendi dal bus una fermata prima e cammina.
  3. Ricordati che fare esercizio non deve significare fare sport: i lavori di casa, lo shopping o il giardinaggio sono da considerarsi nella quota di esercizio quotidiano.
  4. Quando incontri una scala a lato di una scala mobile scegli la scala: salire le scale è un ottimo allenamento da incorporare nella tua routine quotidiana.
  5. Cammina! È gratis, può essere fatto ovunque e non necessita di attrezzature speciali se non un paio di scarpe comode.
  6. Trova un compagno di fitness. Invece di incontrarti con gli amici per un caffè o un drink, incontratevi per una passeggiata.