ECCO LE NOTIZIE

PIU’ FRESCHE
Sunsweet is an agricultural cooperative

Sunsweet Prunes

Blog

Noi pubblichiamo regolarmente nel nostro blog notizie aggiornate sul benessere, ricette ed altro.

Fallisce il 50% dei buoni propositi di inizio anno - e i vostri?

Pubblicato da Sunsweet - 07/1/2016

Quest’anno, perché non proporsi di fare una cosa un po‘ diversa? Come decidere di trattarvi bene con cibo buonissimo e nutriente. O di creare un piano di attività per tutta la famiglia che per prima cosa faccia divertire. E chissà? Forse, è la volta buona che i buoni propositi di inizio anno riuscirete a mantenerli!

Come trasformare I vostri buoni propositi per l’Anno Nuovo in quel 50% che va a buon fine!

Quante volte abbiamo tutti proclamato (quasi sfacciatamente) – a noi stessi e agli amici – liste di propositi per il nuovo anno pieni di positive e serie intenzioni, che “vogliamo realizzare nella nostra vita con energia, spirito giusto, entusiasmo, passione e determinazione) di cui però, statisticamente, molti sono destinati a fallire, prima ancora che cominciamo a metterli in atto! Uno studio americano apparso nel Journal of Clinical Psychology ha stimato che, per ogni nuovo anno che inizia, circa il 50% della gente formula propositi come perdere peso, fare ginnastica, non fumare, fare attenzione ai soldi, ma circa 6-8 settimane dopo le promesse fatte franano miseramente.

Eppure, per fortuna, La Speranza è l’ultima a morire.

Allora, che cosa possiamo fare, per dare a noi stessi un’occasione migliore di mantenere la nostra decisione?

Concentrarsi su un’area

Peter Bergman, scrivendo sulla Harvard Business Review, ha offerto osservazioni sul perché molto spesso stabilire obiettivi molto specifici non funziona; ‘Ci hanno insegnato a darci obiettivi molto specifici, molto misurabili e legati al tempo. Ma il risultato è che quelle caratteristiche sono esattamente quelle per cui gli obiettivi ci si ritorcono contro. In verità, 6-8 da che non siamo riusciti a raggiungere quegli obiettivi difficili che abbiamo fiduciosamente proclamato a inizio anno, tante volte cominciamo a ingannare e a imbrogliare noi stessi e perdiamo lo slancio!

Bergman propone:‘Invece di identificare degli obiettivi, concentrarsi su delle “aree di azione”.

  • Un’area di azione stabilisce delle attività che volete fare nel tempo a vostra disposizione; un obiettivo definisce un esito che volete ottenere
  • Un’area di azione è un percorso; un obiettivo è un risultato
  • E la bellezza del risultato finale è che focalizzandosi, il nostro proposito diventa reale e assume la forma di un’abitudine.

E la bellezza del risultato finale è che focalizzandosi, il nostro proposito diventa reale e assume la forma di un’abitudine.

E possiamo di certo vedere i vantaggi di puntare in generale a mantenere uno stile di vita sano - anziché inaugurare regimi di duro esercizio e diete d’urto punitive – e tentare di reinventarvi completamente. Piuttosto, ha senso invece che le abitudini sane diventino una parte della vostra vita quotidiana e non siano degli inserimenti forzati fatti nel panico il giorno 1 gennaio, per poi essere abbandonate poco tempo dopo. Avere un amico o un’amica che vi diano manforte nel vostri sforzi di vita sana è anche una magnifica idea. Potete condividere idee e consigli. Potete festeggiare i suggessi e imparare dagli insuccessi. Potete farvi il tifo a vicenda per rimanere concentrati e impegnati quando la situazione si fa dura.

Essere ispirati

Se vi serve un po’ di ispirazione, i nostri 10 consigli per uno stile di vita più sano possono essere un buon inizio. E qui ci sono un po’ di spunti per creare un piano di attività invernali che funzioni per voi. Perché se contate sulle sole vostre motivazioni, quella famosa ora di esercizio che vi dà assertività, vi potenzia l’energia, mantiene il vostro peso sano, potrebbe anche non avere mai luogo.

  1. Cambiate il vostro comportamento cambiando la vostra mentalità – l’attività fisica non è un peso, è un divertimento!
  2. Mettete il naso fori di casa. Una camminata veloce può essere rigenerante in una serata fredda e frizzante.
  3. Liberate il bambino che è in voi. Se avete la fortuna di un po’ di neve, uscite a giocare!
  4. Iscrivetevi a un corso - qualcosa di divertente, tipo zumba . Qualcosa di calmante, tipo yoga. Qualsiasi cosa faccia al caso vostro.
  5. E infine, se davvero il tempo è proibitivo per uscire di casa, su YouTube è pieno di video di esercizi per ogni età, gusto, livello di forma fisica.