Sunsweet Blog
ecco le notizie

piu' fresche
Sunsweet is an agricultural cooperative

Sunsweet Prunes

Noi pubblichiamo regolarmente nel nostro blog notizie aggiornate sul benessere, ricette ed altro.

Vita attiva

Abbiamo dimenticato il vero significato del Natale?

Pubblicato Thu, Dec 03, 15 da Sunsweet

Perché non uscire dai soliti toni dettati dai media e dall‘altra gente, quest’anno, su come dovrebbe essere il perfetto Natale in famiglia? Poteste benissimo inventare un Natale unico – e con meno pressione addosso – che vada bene per ciascuno. Leggetevi i nostri consigli anche su come tenere attivi tutti quanti, nonostante il richiamo della TV e dei dolci!

Abbiamo dimenticato il vero significato del Natale?

A Natale, possiamo sentirci più che mai sotto pressione per lo sforzo di avere la cosiddetta “vita perfetta”. Figli perfettamente riconoscenti, che pazientemente attendono il loro turno per aprire i loro regali perfettamente scelti. Un pranzo perfetto – cucinato interamente con le nostre mani, reso più festoso dalle decorazioni preferite da ognuno e gustato con goduria su una tavola perfettamente apparecchiata. E una fetta di panettone perfettamente fragrante … Ok, vi siete fatti l’idea. Un’idea stupenda, in teoria. Ma che può trasformarsi in eccessiva pressione per quella persona, dotata di due sole mani, da cui ci si aspetta la realizzazione di questa visione di Natale perfetto.

Vero significato

Questo Natale, perché non decidere di tagliar via qualche sovrappiù? Pensate a cosa vi significa il Natale. Chiedete agli altri in famiglia che cosa significa per loro. Organizzate un Natale su misura, che sia pieno di significato per voi. E lasciate perdere tutto il resto. Non esiste la regola d’oro per il Natale perfetto. Ciò che è perfetto per voi, è perfetto (e qui ce ne sarebbe anche per le patatine novelle già sbucciate e tutto ciò che semplifica la vita).

Mantenersi attivi

Sappiamo tutti che l’attività fisica – fosse anche l’ultima cosa che abbiamo voglia di fare – riesce a farci sentire più pieni di energia e in genere migliora la nostra sensazione di benessere. Allora, anche nel gran giorno, accertatevi di offrire alla vostra famiglia qualche scusa per muoversi.

  • per i bambini più grandi e i ragazzi, sparecchiare la tavola e mettere i piatti in lavastoviglie come se fosse una gara contro il tempo.
  • per quelli un po’ più piccoli, sistemare i regali di ciascuno – in sacchetti o scatole – per tornare a vedere il pavimento del soggiorno o, meglio ancora, per portarli via nelle rispettive stanze o case.
  • per i piccolissimi, smistare le carte da regalo e le confezioni che si possono riciclare.
  • poi, se qualche capriccio e qualche lacrima sembra inevitabile – non solo tra i neonati! – è il momento di prendere una boccata d’aria e cambiare scena. Infagottateli per bene e via, per un giro intorno a casa. Tornerete con le guance arrossate e un umore migliore in men che non si dica.

Le prugne sono un versatile fondamentale da dispensa. Costituiscono una golosa aggiunta a una serie di piatti sia dolci sia salati, e non soltanto a Natale. date un’occhiata alla sezione “In cucina con le prugne” per scoprire perché meritano un ruolo di primo piano nella lista delle spesa!

Ama le tue ossa

Pubblicato Wed, Oct 17, 18 da Sunsweet

Le prugne e la salute delle ossa

Lo smalto dentale e le ossa sono le sostanze più dure nel corpo umano; che cosa abbiamo a disposizione per mantenerli integri e forti? Molti hanno cura dei denti spazzolandoli ogni giorno - ma le ossa? Quando si pensa a come migliorare la salute delle ossa, il primo pensiero probabilmente non è rivolto alle prugne. Eppure, la ricerca medico-scientifica mostra che le prugne potrebbero di fatto essere utili per la salute ossea, grazie ai nutrienti che forniscono all’organismo.

Come la maggior parte della frutta secca, le prugne non contengono quantità significative di calcio (43mg/100g), elemento comunemente e correttamente associato con la salute delle ossa. Tuttavia contengono vitamina K e manganese che, tra l’altro, hanno benefici diretti sulla salute ossea. Le prugne sono ricche di vitamina K, che supporta il mantenimento di ossa sane e favorisce una buona coagulazione sanguigna. Le prugne sono altresì una fonte di manganese, che supporta il mantenimento di ossa sane e la formazione di tessuto connettivo sano (che fa strutturalmente parte delle ossa).

E se ciò non bastasse a farvi ricorrere alle prugne, queste contengono altre sostanze che fanno bene. Le prugne sono una fonte di vitamina B6, che consente di formare cellule sanguigne sane nel midollo osseo e di mantenere nella norma i livelli ormonali, inclusi quelli responsabili della salute ossea. Inoltre sono un’importante fonte di potassio, che aiuta i muscoli a funzionare bene – senza di esso, non potemmo nemmeno muovere le ossa. Le prugne sono una fonte di rame, che supporta il trasporto di ferro nell’organismo e contribuisce a mantenere sani i tessuti connettivi – una parte strutturale delle ossa – e ha un ruolo importante nel proteggere le cellule dal danno ossidativo. Il corpo umano è molto complesso, con le sue cellule che funzionano insieme o individualmente per realizzare tutti i processi vitali e ci permettono di vivere la vita di tutti i giorni. Il nostro contributo a tutto ciò consiste nell’avere una dieta bilanciata, varia, con adeguate quantità di tutti i nutrienti essenziali, necessari per un ottimale funzionamento dell’organismo.

Le ossa danno al nostro corpo forza, sostegno e protezione e ci aiutano a svolgere i nostri compiti quotidiani. Le ossa sono un tessuto vivo, che di continuo cresce e cambia e raggiungono il massimo della loro densità quando abbiamo una ventina di anni, dopodiché questa densità comincia a ridursi (IOF 2015). Perciò è importante aver cura della salute delle nostre ossa per tutta la vita, per massimizzare la densità ossea nell’infanzia e nell’adolescenza e minimizzare la perdita di densità nell’età adulta. La riduzione di densità e di qualità delle ossa a sua volta aumenta il rischio di fratture.

"Nel mondo, 1 donna su 3 e 1 uomo su 5 sono esposti al rischio di fratture da osteoporosi (IOF 2015)."

Il più delle volte non ci sono segni evidenti o sintomi di osteoporosi, fino alla prima frattura, solitamente quella dell’anca, o di una vertebra, o del polso; e il rischio cresce con l’età (IOF 2015). Le fratture possono incidere sulla qualità della vita; per esempio, dopo una frattura all’anca, solo il 40% dei pazienti guariti ritorna alla precedente capacità di deambulazione (Sipila 2011). Ed essendo il camminare un importante esercizio di spostamento del peso necessario per la salute ossea, questa condizione post-frattura può aumentare il rischio di ulteriori fratture.

Secondo Hernlund (2013), 22 milioni di donne e 5,5 milioni di uomini hanno sofferto di bassa densità minerale ossea (BMD) o di osteoporosi nella UE nel 2010, con quasi il doppio di fratture a carico delle donne rispetto agli uomini. I cambiamenti ormonali delle donne in post-menopausa possono causare un incremento della perdita minerale ossea e costituiscono un problema sanitario di primaria importanza (Hooshmand 2014).

"Il costo dell’osteoporosi per l’UE nel 2010, includendo un 5% di interventi farmacologici, è stato stimato intorno ai 37 miliardi di euro (IOF 2015)."

Sappiamo che seguire uno stile di vita amico delle ossa aiuta a portare al massimo livello la salute delle ossa – il che significa che seguire una dieta caratterizzata da equilibrio e varietà, accanto ad attività di spostamento del peso come camminare, correre, fare giardinaggio, ballare, fare i lavori domestici. Le prugne possono dare un utile contributo alla vostra dieta, insieme a vari cibi, tra cui fonti di calcio come latte e latticini, vitamina D, da pesci grassi come salmone e sgombro, uova e luce solare*.

International Osteoporosis Foundation (IOF)

Sunsweet è partner dell’International Osteoporosis Foundation (IOF) come Nutrition Sponsor per promuovere la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi. In collaborazione con IOF, abbiamo preparato numerosi documenti e dati in formato PDF, scaricabili gratuitamente dalla sezione del sito Le prugne e la salute delle ossa. Per esempio, la brochure Ama le tue ossa contiene informazioni facili, pratiche e utili come esercizi, ricette e consigli perché tutta la famiglia possa conoscere l’osteoporosi e “farsi le ossa” – ossa sane.

Ricerca

Attualmente esistono numerosi studi che hanno indagato il ruolo delle prugne rispetto alla salute delle ossa e ulteriori ricerche sono in corso per esplorarne i meccanismi.

Ossa forti contribuiscono alla protezione dall’osteoporosi – c’è allora qualche legame con il consumo di prugne secche? Metti (2015) ha condotto studi su donne anziane in post-menopausa, sofferenti di osteopenia, che hanno consumato 50g (5-6 prugne) o 100g (10-12 prugne) al giorno per 6 mesi (in aggiunta a supplementi quotidiani di calcio e vitamina D). I risultati indicano che entrambe le dosi (50g e 100g) possono favorire la salute delle ossa contribuendo al rallentamento della perdita di massa ossea, così che questo suggerisce che le prugne abbiano un ruolo. Ma occorre un approfondimento della ricerca per identificare l’effetto delle prugne.

Il sempre maggior peso delle prove raccolte suggerisce comunque che le prugne possano essere un frutto efficace per favorire il mantenimento della salute delle ossa. La scelta di consumare Prugne della California Sunsweet nell’ambito di un’alimentazione varia e bilanciata e di uno stile di vita sano e attivo potrebbe sortire benefici superiori a quelli ipotizzati in un primo momento.

*per maggiori informazioni su come proteggere dal sole la pelle e gli occhi, visitate http://www.nhs.uk/livewell/skin/pages/sunsafe.aspx

Bibliografia:

Hernlund E, Svedbom A, Ivergard M, Compston J, Cooper C, Stenmark J, McClosky EV, Jonsson B, Kanis JA (2013) Osteoporosis in the European Union: medical management, epidemiology and economic burden. Arch Osteoporos. 8; 136.

Hooshmand S, Brisco JRY, Arjmandi BH (2014) The effect of dried plum on serum levels of receptor activator of NF-kB ligand, osteoprotegerin and sclerostin in osteopenic postmenopausal women: a randomised controlled trial. Br J Nutr. 112; 55-60.

Hooshmand S, Metti D, Kern M, Arjmandi H (2015) Dose response of dried plum on bone density and bone turnover biomarkers in osteopenic postmenopausal women. Presented at the International Symposium on the Nutrition Aspects of Osteoporosis, June 17-20, Montreal, Canada.

International Osteoporosis Foundation (2015) http://www.iofbonehealth.org/

Metti D, Shamloufard P, Cravinho A, Cuenca PD, Kern M, Arjmandi B, Hooshmand S (2015) Effects of low dose dried plum (50 g) on bone mineral density and bone biomarkers in older postmenopausal women. FASEB. 29; 738.12.

Sipila S, Salpakoski A, Edgren J, Heinonen A, Kauppinen M, Arkela-Kautiainen M, Sihvonen S, Pesola M, RantanenT, Kallinen M (2011) Promoting mobility after hip fracture (ProMo): study protocol and selected baseline results of a year-long randomized controlled trial among community-dwelling older people. BMC Musculoskeletal Disorders. 12: 277

Attività fisica e salute delle ossa

Pubblicato Thu, Oct 06, 16 da Sunsweet

L’osteoporosi è un problema globale, colpisce fino a una donna su tre e un uomo su cinque. Fattori genetici potrebbero avere un ruolo nella probabilità che un individuo ha di ammalarsi di osteoporosi, ma anche fattori connessi allo stile di vita possono influire. Ci sono però dei semplici passi da fare – come attività di caricamento del peso, rafforzamento dei muscoli - per migliorare la salute delle ossa. 


Ma quanto è diffusa l’osteoporosi?

Questa patologia causa alle ossa un indebolimento tale, che esse sono più facilmente soggette a fratture. Secondo la IOF, fino a una donna su tre e un uomo su cinque (dai 50 anni in su) soffriranno una frattura da osteoporosi. Queste fratture possono risultare dolorose, causare disabilità a lungo termine o addirittura diventare una minaccia letale.

Si può fare qualcosa per riuscire a prevenire l’osteoporosi?

Benché fattori genetici possano avere un ruolo nella probabilità che un individuo ha di ammalarsi di osteoporosi, anche fattori connessi allo stile di vita possono influire. Ci sono però dei semplici passi da fare per migliorare la salute delle ossa e non dipendono dal sesso, dall’età o dalla condizione di salute delle ossa. Eccone alcuni:

  • Attività di caricamento del peso, rafforzamento muscolare
  • Una dieta equilibrata, ricca di nutrienti come calcio, proteine e vitamina D
  • L’eliminazione delle sigarette e un consumo limitato di alcool

Il ruolo dell’attività fisica

Costruire e mantenere una buona salute ossea è essenziale sia per gli uomini che per le donne - e a tutte le età. L’attività fisica è davvero un eccellente punto di partenza, per costruire e mantenere forza nelle ossa e nei muscoli. Gli adulti che fanno poco esercizio perdono densità ossea più velocemente rispetto alle loro controparti in forma scattante. E le persone anziane sedentarie saranno probabilmente molto più soggette a fratture. Secondo la IOF, questo accade perché le ossa rispondono e si rafforzano quando vengono sollecitate e il modo migliore per farlo qual è? Fare molta attività di caricamento del peso.

Quali sono le attività di caricamento del peso?

Le attività di caricamento del peso – del tipo utile all’ossatura – sono tutte quelle che richiedono una contrapposizione alla forza di gravità. Nuotare e andare in bici, ad esempio, non lo sono, ma buoni esempi possono essere:

  • Sollevamento pesi
  • Trekking
  • Corsa
  • Tennis
  • Danza

Perciò, cosa aspettate? Le vostre ossa – per non parlare di tutto il resto del corpo – vi ringrazieranno per un buon allenamento come si deve.

Perché Sunsweet è coinvolta nella campagna?

Nell’ambito di una dieta nutriente, frutta e verdura consumate in abbondanza possono avere un impatto positivo sulla salute complessiva dell’organismo. E la salute delle ossa non fa eccezione. Sapevate che le prugne possono essere un alleato per gestire la salute ossea? La ricerca scientifica suggerisce che i nutrienti in esse contenuti – come la vitamina K e il manganese – possono aiutare nel mantenimento di ossa sane. Aumentano i motivi per far scorta di queste piccole - e golose - ricariche di energia! 

Per maggiori informazioni

Se desiderate saperne di più sulla salute delle ossa, date un’occhiata alla sezione del nostro sito dedicata a questo argomento. O visitate anche la nostra libreria virtuale da cui potete scaricare documenti informativi, di piacevole lettura, tra cui:

Attenzione:  Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Buoni propositi

Pubblicato Thu, Feb 14, 19 da Sunsweet


  1. Siate chiari, realistici, e buoni con voi stessi
  2. E' importante essere davvero chiari su ciò che si desidera conquistare. "Vivere in modo sano", per esempio, potrebbe essere troppo vago per essere significativo. Pensate a cosa "sano" significhi veramente per voi; se sia legato al fitness, al peso, all'energia, all'umore...Una volta deciso un goal a lungo termine è utile porsi anche una serie di obiettivi minori propedeutici. Devono essere perseguibili e realizzabili. E - una volta smarcati - il loro completamento diventa una favolosa scusa per un mini festeggiamento, lungo la via! Se, per esempio, non fate sport da anni, allenarvi ogni giorno - per un mese - è sicuramente più fattibile che iscriversi ad una mezza-maratona.

  3. Cercate sostegno
  4. Quando la nostra fermezza si affievolisce o quando incontriamo degli ostacoli imprevisti nel raggiungimento di un obiettivo, può essere d'aiuto avere qualcuno al nostro fianco, che ci tiri su il morale. Cercate altre persone che possano aiutarvi a rimanere in carreggiata. Potrebbe essere un amico, o un forum online.

  5. Usate la tecnologia
  6. Non dimenticate che anche la tecnologia può essere un alleato. Potreste creare una tabella che tenga conto dei vostri progressi nell'allenamento, per esempio. Potreste preparare dei poster fatti in casa - con frasi o immagini motivanti - da distribuire per casa o nel tuo ufficio, per aiutarvi a rimanere motivati. E, che il vero proposito importante sia di cambiare lavoro, di smettere di fumare o di porre fine alla navigazione senza meta su Internet, come si dice, esiste una app anche per quello!

  7. Aumentate la vostra energia
  8. Regimi nuovi potrebbero risultare faticosi, sia fisicamente che emotivamente. Le prugne sono una fonte di vitamina B6, che può aiutare a farvi sentire meno la stanchezza. E la vitamina B6 - assieme a rame e manganese, di cui le prugne sono sempre fonte - aiutano il normale assorbimento di energia dai cibi. Perciò prendete una manciata di prugne: un modo dolce e gustoso per normalizzare i livelli di energia!

Ci vorrebbe un amico

Pubblicato Tue, Jun 22, 21 da Sunsweet

Il 30 luglio è la Giornata Mondiale dell’Amicizia. E l’amicizia vera è, senza dubbio, da festeggiare. Peccato però che oggi, la pressione della nostre vite super-impegnate faccia sentire molti di noi lontani e disconnessi dagli amici o perfino socialmente isolati e del tutto soli.

Un rapporto pubblicato da Relate e Relationships Scotland (due associazioni benefiche scozzesi) afferma che la solitudine è in crescita. Il rapporto, dal titolo significativo “You're Not Alone - The Quality of the UK's Social Relationships” (letteralmente: “Non siete soli – La qualità delle relazioni sociali nel Regno Unito”), ha rivelato che quasi sette milioni di persone non avevano un vero amico. E probabilmente non c’è da stupirsi se molti adulti - il 45% - hanno riferito di sentirsi soli almeno ogni tanto.

Il capo di Relate, Chris Sherwood, ha dichiarato: "Preoccupa molto che così tante persone sentano di non avere nemmeno un amico su cui contare. Farsi degli amici e mantenerli non è sempre facile: ci può volere del tempo e un tipo di sforzo di cui non sempre abbiamo disponibilità. La vita può prendere il sopravvento mentre tentiamo di destreggiarci tra lavoro e famiglia e potrebbe anche sembrare che abbiamo moltissimi amici sui social, ma qual è la qualità vera di quelle amicizie? Le relazioni interpersonali sono essenziali alla nostra salute, al nostro benessere. Non dobbiamo darle per scontate.”

Con questa ricerca che suggerisce come solitudine e isolamento sociale siano una potenziale minaccia per la salute al pari dell’obesità, la questione è importante e va affrontata. Nel concreto, Richard Lang – titolare della cattedra di medicina preventiva presso la Cleveland Clinic in Ohio – riconosce che le persone dovrebbero guardare alla solitudine “allo stesso modo in cui fanno attenzione alla dieta, all’attività fisica, a quanto dormono.”

Sì, ma cosa si può fare?

Le famiglie che giocano insieme rimangono unite. E, pensando alla Giornata Mondiale dell’Amicizia , che cade il 30 luglio, si può dire lo stesso degli amici.

Se stiamo bene in compagnia di qualcuno che già conosciamo e se c’è un’attività che ci piace fare insieme regolarmente – camminare, andare per giardini, mostre o musei, partecipare a gare sportive – che fortuna! Beati noi, può solo andare meglio. Impegniamoci allora per essere attivi insieme all’aria aperta, fissiamo tante date sul calendario e assicuriamoci di rispettare reciprocamente gli impegni presi, con qualsiasi tempo. In fondo, se aspettassimo sempre il meteo perfetto, non faremmo mai nulla. Vestiamoci, usciamo e divertiamoci!

Ma se persone simili a noi sembrano essere un po’ scarse sul terreno, nell’ambito delle solite conoscenze, allarghiamo la rete. Quale che sia l’interesse che ci appassiona, ci sarà pure un club o un’associazione non troppo lontano che se ne occupa. Osiamo, usciamo dalla nostra comfort zone, scopriamoci. Corsi di zumba, di yoga, di tango, la piscina, la corsa, il golf, la calligrafia … Così espanderemo la nostra cerchia sociale in breve tempo – promesso!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Colpevoli di amare troppo poco il vostro cuore? Scopriamo perché questo deve cambiare.

Pubblicato Thu, Feb 04, 16 da Sunsweet

Anche se le statistiche ufficiali sulle malattie cardiache fanno pensare seriamente – parliamo comunque della principale causa di morte a livello mondiale – ci sono semplici azioni che si possono compiere per ottenere effetti positivi: dieta, movimento, gestione dello stress. Fate del bene al vostro cuore, questo febbraio. Sunsweet vi dà una mano.

San Valentino. La scusa ideale per dedicare un piccolo pensiero alla salute del nostro cuore. Ma, facendoci largo tra svenevolezze e cuoricini, per il momento, non parliamo di cuore in senso romantico. Anche perché le statistiche sulla salute del cuore – diffuse da fonti internazionalmente reputate, fanno seriamente riflettere.

  • Le malattie coronariche sono la principale causa di morte nel mondo.
  • Le malattie cardiovascolari causano, per esempio, più di un quarto dei decessi totali nel solo Regno Unito.

Malattie cardiache – fattori di rischio

Tra i fattori di rischio connessi con i problemi di cuore contiamo il diabete, la pressione alta, i livelli alti di colesterolo nel sangue, l’inattività fisica e una dieta povera. La Società Europea di Cardiologia* ha stilato alcuni dati rivelatori:

  • Le malattie cardiovascolari sono responsabili del 55% di tutte le morti femminili in Europa e del 43% delle morti maschili – sono dunque più letali di tutti i tipi di cancro sommati.
  • Pochi adulti nei paesi europei praticano un’adeguata attività fisica e l’inattività è più diffusa tra le donne che tra gli uomini.
  • La prevalenza del diabete in Europa è elevata ed è cresciuta rapidamente negli ultimi 10 anni, aumentando di oltre il 50% in molti Paesi.
  • Il costo delle malattie cardiovascolari sull’economia dell’Unione Europea è stimato a circa 169 miliardi di euro l’anno.

E benché per le malattie cardiache non sia un fattore di rischio diretto, il meccanismo con cui si cerca di affrontare lo stress –saltare l’attività fisica e diventare più sedentari nelle abitudini quotidiane, mangiare cibi poco sani ma consolatori e, ovviamente, bere troppo alcool o fumare – potrebbe diventarlo.

I vantaggi delle prugne

Lo stile di vita – dieta, movimento e gestione dello stress - ha un impatto fondamentale sul nostro benessere psicofisico. Parimenti, un atteggiamento di buon senso nei confronti della salute – come la scelta di mangiare cibi più sani per la maggior parte del tempo – è davvero importante.

Come nutriente apporto a una dieta sana e bilanciata e come modo gustoso per raggiungere le famose 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, le pugne della California sono dolci, fragranti e ricche di fibre. Magari però non sapevate che hanno anche proprietà positive per la salute del cuore!

  • le prugne secche sono un’importante fonte di potassio, che concorre a una sana pressione sanguigna.
  • le prugne secche sono per natura prive di grassi saturi; ridurre il consumo di questi grassi contribuisce a mantenere nella norma i livelli di colesterolo nel sangue.
  • le prugne secche sono una fonte di vitamina K, che contribuisce a una normale coagulazione del sangue.

Per una lista più esauriente dei vantaggi delle prugne, è possibile consultare questa pagina:

Un trio di trucchi sani. Da provare.

Quando la vita si fa difficile e la motivazione alle sane abitudini viene meno, possono servirvi degli assi nella manica.

  • Una camminata e una chiacchierata con un amico o un’amica significano aria fresca e movimento, un’opportunità per sfogarsi un po’ e, intelligentemente, un modo per mettere una distanza tra voi e troppo caloriche tentazioni.
  • Un repertorio di ricette nutrienti e facili da fare. Il sito Sunsweet è una fonte ben provvista in questo senso. Per esempio, il nostro croccante tofu tandoori con salsa di prugne limiterà un po’ le lusinghe del menu takeaway indiano.
  • Una lista di piccoli piaceri per quando davvero serve qualcosa che vi faccia sentire bene. Smorzare le luci, accendere delle candele, prendersi un po’ di relax davanti al caminetto. Coccolare il corpo – e la mente – in un bagno caldo e fragrante di profumi. O gustare una fetta di finissima torta al cioccolato. Perché, in fin dei conti, già solo una piccola parte di ciò che desideriamo fa un gran bene al cuore!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi di salute.

Ecco le nostre nuove confezioni richiudibili da 250g. Nuovo look, sempre lo stesso ottimo sapore.

Pubblicato Wed, Jun 16, 21 da Sunsweet

Le nostre confezioni si sono rifatte il look! Siamo lieti di annunciare l'arrivo dei nostri nuovi sacchetti, che sostituiranno le confezioni 250g classiche, baby ed extra-large. Nuovo look ma lo stesso ottimo sapore: tutto ciò che hai imparato ad amare delle nostre prugne sarà ancora meglio conservato. Cerca le nuove confezioni nel tuo supermercato. Abbiamo considerato molti fattori quando abbiamo deciso di apportare il cambiamento, ma il più importante è stato che il gusto non ne sarebbe stato influenzato in alcun modo. Continuerà ad essere naturalmente dolce e delizioso come sempre.

Dì addio alle tue scatole, baby e saluta i nuovi e pratici sacchetti!

La zip richiudibile mantiene le tue prugne fresche ancora più a lungo ed è la soluzione perfetta per portare le tue prugne con te ovunque tu vada: metti un sacchetto nella tua borsa da allenamento, tienilo in macchina o sulla scrivania al lavoro – per quando hai voglia di uno snack sano e nutriente.

Le prugne hanno un sapore fantastico da sole, ma se stai cercando modi diversi per includerle nella tua alimentazione, perché non provarle in una delle nostre deliziose ricette? Possono essere un modo creativo per aiutare te e la tua famiglia a ottenere i benefici per la salute delle prugne in modi nuovi ed entusiasmanti. Combinando le prugne con altri ingredienti potresti rimanere sorpreso dalle prelibatezze appetitose che porterai in tavola. Le prugne sono un modo naturale per addolcire le tue ricette, aggiungere più fibre e persino ridurre lo zucchero.

Guida in omaggio: scarica oggi il nostro ricettario e lasciati ispirare da nuove idee per la cucina. Dai muffin all'avena ai brownies e al sushi, c'è una ricetta in questa guida che sicuramente ravviverà la tua pentola!

Vi sono molte ragioni per includere le prugne nella dieta: l'ottimo sapore naturalmente dolce, che può essere gustato come un comodo snack o i numerosi benefici nutrizionali come fibre, vitamina B6 e manganese per citarne solo alcuni. Sia che tu ti goda le prugne in insalata, in una deliziosa torta al cioccolato o anche nella tua zuppa preferita, ti verrà garantito lo stesso ottimo sapore che hai sempre amato e conosciuto con le nostre prugne californiane innamorate del sole!

Hai domande sulle nostre squisite prugne? Ti sei mai chiesto qual è la durata di conservazione o se sono adatte a vegetariani o diabetici? La nostra sezione FAQ potrebbe avere le tue risposte e, in caso contrario, non esitare a contattarci per qualsiasi domanda tu possa avere!

Il lato non magro dello zucchero

Pubblicato Tue, Jan 08, 19 da Sunsweet

Lo zucchero. Qualcosa che dovremmo cercare di ridurre, anche nella frutta - come le prugne - che contribuisce in modo dolce e gustoso alle famose 5-porzioni-al-giorno? E per la scienza: tutti gli zuccheri sono stati creati uguali?

L’introduzione di una tassa sullo zucchero

Le linee-guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomandano di limitarsi a circa 25 grammi di zucchero al giorno – l’equivalente di 6 cucchiaini da tè. Ma nella maggior parte dei paesi il consumo va ben oltre questa quantità. Al momento, gli adulti in Europa Occidentale consumano in media 101 grammi di zucchero al giorno, come dire 25 cucchiaini!

In uno studio Euromonitor, la Germania si è classificata secondo paese al mondo più amante dello zucchero, con la popolazione che ne assume una media di 103 grammi al giorno. In Irlanda, quarta nazione della lista, il consumo di zucchero è sotto di poco, con 97 grammi; la Gran Bretagna è settima con 93 grammi; in Italia se ne consumano in media 57 grammi al giorno.

Con i livelli di obesità in aumento a livello sia europeo che globale a causa di un eccessivo ricorso a cibi densi di energia, diversi paesi hanno richiesto l’introduzione di misure per ridurre la curva di consumo di alimenti ricchi di zucchero - tra queste misure, allarmi sanitari, tasse sulla vendita, eliminazione dei cibi-spazzatura dalle scuole, restrizioni sulla pubblicità diretta ai bambini e porzioni ridotte.

Diverse forme di tasse sullo zucchero sono già state introdotte in Danimarca Francia, Finlandia, Ungheria, Messico e India. Nel marzo 2016, il Cancelliere britannico George Osborne ha ufficializzato la decisione di introdurre una tassa sulle bibite zuccherate. Una simile mossa è sta ben accolta da coloro che avevano un forte interesse per la questione. Chris Askew, per esempio, CEO di Diabetes UK ha dichiarato: “Abbiamo fatto una campagna di informazione su questo … perché stiamo tutti consumando troppo zucchero."

Che male c’è nello zucchero?

I cibi zuccherati e le bevande ad alto contenuto di zuccheri raffinati possono essere ricchi di calorie ma poveri di nutrienti e possono essere concausa di problemi di salute come il deterioramento dei denti e l’aumento di peso. Stando ai pareri dell’OMS, essere soprappeso può condurre a:

  • Malattie cardiache
  • Diabete
  • Patologie muscolo-scheletriche (in particolare, osteoartrite)

E allora, gli zuccheri naturali contenuti nei frutti come le prugne?

Le prugne secche sono semplicemente susine fatte essiccare. Una susina diventa una prugna secca semplicemente con l’eliminazione dell’acqua in essa contenuta, così che il valore calorico resta lo stesso. Le prugne secche contengono lo stesso fruttosio, glucosio e (in minima quantità) saccarosio dei corrispondenti frutti freschi. Avere soltanto bassi livelli di saccarosio è un vantaggio, perché il saccarosio è lo zucchero contenuto nella frutta che i batteri utilizzano per produrre acidi dannosi e placca dentale. Inoltre vediamo spesso il sorbitolo nel chewing gum come un ingrediente attivo in funzione anti-placca. Ecco, il sorbitolo delle prugne è di natura!

Le prugne sono un frutto intero, così possono contribuire alle famose 5-porzioni-al-giorno di frutta e verdura, aumentando anche l’assunzione di fibre. Possono davvero essere un’aggiunta utile ad un’alimentazione sana ed equilibrata. Ricerche recenti dimostrano che le prugne secche non hanno effetti negativi sul peso. Questo perché, come tutti i frutti, aiutano saziando, dando insomma la sensazione di sentirsi pieni, un fattore importante per controllare la sovralimentazione e compiere scelte salutari.

Luoghi comuni – VERO o falso

  • Le prugne sono piene di zucchero: Falso
  • Le prugne non contengono zuccheri aggiunti. Durante il processo di essiccazione dalla susina alla prugna secca, il saccarosio si idrolizza, cioè si dissolve, in glucosio e fruttosio, così che le prugne contengono saccarosio in minima quantità:VERO
  • Le prugne sono dannose per i denti perché la frutta secca vi si attacca e aumenta il rischio di carie: Falso
  • Le prugne contengono una significativa quantità di sorbitolo, che non è cariogeno: VERO

Il mese Sugar-Free, senza zucchero!

Allora, che dite, accettereste la sfida di limitare per un mese l’assunzione di zucchero a quello che si trova nei cibi per natura? Ci piacerebbe sapere come ve la cavate. Buona fortuna!

E perché non approfondire un momento il valore delle prugne, qui?

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

La bella estate…

Pubblicato Thu, Jun 14, 18 da Sunsweet

Per chi è la festa? Che sia un compleanno, l’inizio dell’estate o quel che volete, i weekend estivi sono perfetti per ritrovarsi e rilassarsi. C’è un semplice trucco per star certi di divertirsi tanto quanto gli ospiti quando invitate: pianificare prima.


Un menu semplice

Un piatto che faccia scena – per esempio, un pollo marinato o un filetto di salmone in crosta alle erbe – si può mettere in forno e lasciar cuocere da sé. Poi, più o meno un’ora prima che sia pronto, mettete in forno anche delle patatine novelle, intere, con la loro buccia, condite con olio, aromi – perfetto il rosmarino - e un pizzico di sale. Semplici, deliziose.

Arruolate degli aiutanti

Gli ospiti, tante volte, chiedono se possono portarvi qualcosa. Non siate timidi, rispondete “Sì, grazie!”. Date ad ogni ospite un compito o un tema – per un’insalata, per esempio, e lasciateli fare. Potrebbe essere un’insalata verde o una con pomodori o con legumi. O magari una macedonia come dolce. Se non sanno cosa o come preparare, potete sempre suggerire le nostre ricette per ispirarli!

Attivate tutti quanti

Un modo fantastico di rompere il ghiaccio, specie se ci sono anche dei bambini, è chiedere ad ogni famiglia di suggerire il loro gioco preferito da fare insieme all’aperto … Ce l’hai. Nascondino. Bolle di sapone. Palla. Il divertimento partirà all’istante. E l’appetito si farà grande per affrontare con gusto un pasto goloso e bello sano. I bambini avranno legato tra loro abbastanza per continuare a divertirsi anche dopo mangiato, mentre i grandi potranno godersi il meritato relax.

Quando arrivano le feste estive, le prugne fanno la figura dell’eroe misconosciuto. E invece proprio loro possono dare un tocco fruttato a moltissimi piatti e bevande. Per offrire fingerfood e assaggini dolci e salati, pensate alle prugne scottate avvolte nel prosciutto nella pancetta o – ancora più semplice – frutta secca come noci, nocciole e noci esotiche (nei supermercati trovate un magnifico assortimento) combinate con tenere prugne secche tagliate a pezzettoni. Ma potete usarle, le prugne, anche in marinature aromatiche o nelle salse per barbecue e grigliate: aggiungono una ricchezza di sapore che completa molte carni e pesci ed esalta spiedini di verdura e frutta. Le prugne danno un quid in più a insalate, insalatone, macedonie. E sono l’ingrediente perfetto che fa coppia con il cioccolato – qualcuno ha detto brownies? Il succo di prugne, poi, è una base fragrante per moltissimi drink, che siano mocktail o smoothie o cocktail per gli adulti o anche ghiaccioli con cui tutti vorranno rinfrescarsi con dolcezza.

La sezione “Ricette” del nostro sito è ricca di idee da seguire o da usare come ispirazione. E il nostro libretto dedicato a party e feste è pieno strapieno di spunti per rendere i vostri inviti indimenticabili e originali!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Le prugne possono aiutarci a mantenere il giusto peso forma.

Pubblicato Thu, Oct 19, 17 da Sunsweet

L’obesità è una patologia in aumento sia tra gli adulti che tra i bambini. Il Centro per la Salute e l’Informazione del Servizio Sanitario Nazionale britannico pubblica dati sconcertanti: quasi un quarto degli adulti è obeso e oltre il 60% è sovrappeso o obeso. Gli svantaggi dell’essere sovrappeso non sono solo estetici: l’essere sovrappeso è correlato a un maggiore rischio di ammalarsi di cancro, diabete e cardiopatie. Ma non è mai troppo tardi per prendere in mano la situazione e raggiungere il nostro peso forma.


Gestire il livello di stress

Gli studi svolti in materia dimostrano che lo stress ha un impatto negativo sul nostro rapporto con il cibo: quando siamo in difficoltà, tendiamo a fare scelte poco sane per quanto riguarda il cibo. Quando siamo sotto stress, dormiamo meno, facciamo meno esercizio fisico e beviamo più alcol. Tutte abitudini piuttosto negative per quanto riguarda il controllo del peso e la salute in generale.

Un team di ricercatori dell’Università di Harvard propone tre semplici consigli per combattere lo stress:

  • Meditazione: questa pratica aiuta a diventare più consapevoli delle proprie emozioni e quindi più capaci di fare scelte alimentari sane.
  • Attività fisica: attività come lo yoga e il Tai Chi uniscono il movimento e la meditazione – due piccioni con una fava!
  • Il sostegno degli amici: Avere qualcuno che ci ascolti quando abbiamo bisogno di parlare – sia esso un amico, un familiare o un collega non ha importanza, basta che sia in ascolto – può aiutare ad alleviare i sintomi dello stress.

Viva le prugne!

Le prugne sono dolci, gustose e versatili – sia mangiate direttamente dalla confezione o come aggiunta originale alle vostre ricette preferite. Ma lo sapete che le prugne possono anche aiutarvi a perdere peso?

Una ricerca eseguita alla Liverpool University ha dimostrato che consumare 140-170 g di prugne al giorno – come parte integrante di una dieta dimagrante – può contribuire a una più rapida perdita di peso. Questo perché le prugne, in quanto frutta, sono meno caloriche rispetto ad altri snack e quindi rappresentano una scelta più sana.

La ricerca ha coinvolto un gruppo di 100 persone per vedere se, in un arco temporale di 3 mesi, il consumo di frutta aiuta a perdere peso oppure no. I risultati hanno dimostrato che il gruppo che consumava prugne si sentiva più sazio e quindi perdeva maggiormente peso rispetto al gruppo che non ne consumava. Il Dott. Jo Harrold, responsabile della ricerca, ha dichiarato: "Le prugne possono apportare benefici a chi segue una dieta dimagrante perché soddisfano l’appetito e diminuiscono il senso di fame, due grandi sfide per coloro che vogliono dimagrire". Ecco un altro motivo per amare le prugne!

Non saltate i pasti!

Quando si cerca di perdere peso si è spesso tentati di saltare i pasti – soprattutto la colazione. Non fatelo! Saltare i pasti causa bassi livelli di energia con conseguente difficoltà a svolgere qualsiasi attività fisica. Inoltre, se arrivate al prossimo pasto troppo affamati è facile esagerare e mangiare troppo. Cominciate la giornata con il piede giusto e fate pace con la colazione!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Natale: regali gastronomici, gradimento assicurato

Pubblicato Fri, Dec 14, 18 da Sunsweet

Non vorremmo insistere, ma Natale è dietro l’angolo! Che ne dite, potrebbe essere proprio questo l‘anno in cui - con un po‘ di pianificazione – portate al minimo lo stress e al massimo la gioia, con tanti bei momenti da ricordare?

Nell’era della tecnologia, rischia di aumentare troppo la pressione a fare un Natale in famiglia perfetto e all’ultima moda. I social media ci inondano di immagini piene di lusso e di stile, fuori portata per molti di noi. Ma prima di farci abbattere e demoralizzare da modelli irraggiungibili, perché non ci prendiamo un po’ di tempo per andare alle radici di ciò che lo spirito del Natale significa veramente per noi e per le persone che amiamo? Se noi e voi un po’ ci somigliamo, famiglia e amici, cibi della festa e divertimenti saranno in cima alla lista.

Allora, perché quest’anno non vi organizzate per tempo dedicando un giorno o due a preparare dei bei regali gastronomici per i vostri cari e gli amici vicini e lontani? Potete coinvolgere tutta la famiglia – i bambini di tutte le età hanno davvero la loro parte da fare. Anche i più piccoli possono aiutarvi a disegnare o decorare le etichette che andranno su bottiglie e vasetti, per esempio. Non vi pare un bel modo per passare un grigio weekend autunnale? Riempire la casa di profumi che evocano il periodo delle Feste, creando regali unici, golosi e con il vostro tocco personale!

La psicologia e l’aspetto positivo dei regali fatti in casa

Secondo Allison Pugh, sociologa dell’Università della Virginia, fare un regalo è “un’espressione del fatto che si tiene veramente all’altra persona e si sa che cosa desidera." Chi non vorrebbe un dolce natalizio fragrante, una golosità speziata, una marmellata genuina coi colori delle pietre preziose o – questo per i più viziati – un vasetto di frutta al liquore o un torrone di pasticceria? A Natale, i regali gastronomici e le sorprese foodie fatti da voi sono doni da godere anche durante l’Anno Nuovo.

Peraltro, uno studio pubblicato negli USA sul Journal of Marketing ha rivelato che le persone percepivano i regali fatti in casa come più “sentiti” e che – genericamente parlando – l’amore era il messaggio espresso dal dono. Anzi, gli autori dello studio hanno scoperto che i prodotti fatti a mano erano visti come “letteralmente imbevuti d’amore”. Allison Pugh concorda e commenta “se i regali sono espressione e creazione d’amore, uno dei modi migliori di farli è mettere nel dono il proprio tempo. Quello sarà sempre un dono davvero potente." E anche noi siamo più che d’accordo!

Regali golosi, tutti da mangiare

I facilissimi shortbread salati prugne e rosmarino: sono crackers gustosi perfetti all’antipasto con formaggi o affettati; perché non prepararne il doppio e farne anche un pacchetto-omaggio per ogni ospite, chiuso con un bel nastro? O, se volete cimentarvi con qualcosa di più elaborato, i biscotti alle prugne con cioccolato biancoo il nordico Stollen ! I biscotti durano anche 8 settimane se ben conservati, ma sono al loro meglio se li si mangia entro un mese. Anche lo Stollen dura a lungo, se ben coperto e tenuto in un luogo fresco e asciutto. Sì, perché come tutti gli sformati diventa più umido e fragrante col tempo. Attingendo alle ricette dei pasticceri famosi, un’idea natalizia da portare a casa di amici è il plum-cake di Luca Montersino- con la ricetta che vi diamo ne fate due! Un altro dolce che potete facilmente trasformare in regalo è il torrone morbido di Loretta Fanella.

Potete mettere i vostri prodotti in bei sacchetti o scatoline, chiedendo magari ai più piccoli – figli, nipotini – di disegnare etichette su cui aggiungere suggerimenti per gustare il vostro regalo al meglio – una fetta di Stollen, per dire, è deliziosa se scaldata e accompagnata da un cucchiaio di marmellata di arance e prugne …

Buon divertimento!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Nelle Giornate Più Buie, Fai Luce Sul Benessere Emozionale

Pubblicato Thu, Nov 23, 17 da Sunsweet

È sempre importante avere cura della propria salute mentale, ancor più quando le giornate cominciano ad accorciarsi e farsi più buie. Nei mesi invernali può essere dura resistere al desiderio fisico di fermarsi, ma un periodo prolungato d’inattività può mettere a soqquadro tutto il sistema: l’umore, la digestione e molto altro.


Il “Seasonal Affective Disorder (SAD) - ovvero Disturbo Affettivo Stagionale – è ormai un disturbo riconosciuto e classificato. Uno dei sintomi chiavi della SAD è l’abbassamento dell’umore che si aggrava durante la stagione invernale. Tra i sintomi, troviamo:

  • Irritabilità
  • Letargia
  • Desiderio di cibi pesanti con conseguente aumento di peso

È sempre buona norma chiedere il parere di un medico quando abbiamo difficoltà ad affrontare le normali attività quotidiane. Piccoli accorgimenti al nostro stile di vita – sebbene sia faticoso implementarli quando si ha poca energia– possono alleviare i sintomi. Per esempio, è importante esporsi alla luce del sole quanto più possibile e cercare delle piccole strategie per tenere sotto controllo il livello di stress.

L’impatto dello stress sulla digestione

Lo stress può essere nocivo per il corpo così come per la mente e può inasprire una serie di sintomi tra cui lo scarso appetito e i problemi digestivi. La digestione è un processo molto sensibile che è facilmente compromesso dallo stress e dalla fatica della vita contemporanea. E’ il processo attraverso cui scomponiamo e assimiliamo il cibo, una normale funzione del corpo cui raramente però diamo peso. Quando il sistema digestivo è fuori fase, tutto il corpo ne risente. Possono insorgere disturbi emotivi come ansia e spossatezza, oppure fisici, come senso di gonfiore, reflusso, stitichezza o diarrea.

In questa stagione così piena d’impegni, lo stress è quasi inevitabile. Vale la pena avere sottomano qualche piccola strategia da utilizzare quando cominciamo a sentire che la pressione sale. Praticare la mindfulness, camminare con un’amica, fare un bel bagno caldo, cucinare un pasto sano e buono da gustare con chi si ama – qualsiasi cosa ci aiuti a essere più rilassati!

Calibrare lo stile di vita

Dopo una lunga giornata, può essere difficile trovare l’energia per mangiare bene. Ma mangiare la prima cosa che capita, magari anche poco nutriente, può lasciarci con ancora meno energia di prima – e innescare così un circolo vizioso. Perché non provare, con un po’ di preventiva lungimiranza, a spezzare questa catena? Preparate minestre e spezzatini, già divisi in porzioni e pronti da scaldare. Compilate una lista delle più golose ricette one-pot. In questo modo potete preparare la cena, infilarla in forno, mettervi il giubbotto e farvi una piccola passeggiata mentre cuoce. L’aria fresca sul viso e la maggior ossigenazione del sangue dovuta al movimento portano al rilascio di serotonina, l’ormone del buon umore. Due piccioni, una fava!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Non è mai troppo tardi per un nuovo inizio!

Pubblicato Wed, Feb 27, 19 da Sunsweet

Con la primavera ormai non più lontana, febbraio può essere davvero il mese per cominciare a soffiare vita nuova, fresca e sana nel solito trantran. Date uno sguardo ai nostri spunti, che vi aiuteranno a passare da un atteggiamento mentale statico a uno dinamico per il successo dei vostri obiettivi di benessere.

Febbraio, eccolo qui. Per molti di noi i buoni propositi di inizio anno saranno già un vago ricordo - magari anche venato di un senso di colpa. Perché in molti vorremmo essere più in forma più in salute, più felici. In molti lottiamo per mettere insieme le motivazioni per raggiungere l’obiettivo. In molti ci stiamo male.

Ma ora, finalmente, lo scompiglio del periodo natalizio è passato da un pezzo. E la primavera è dietro l’angolo. Questo può davvero essere il momento dell’anno ideale per fare pulizia degli atteggiamenti sbagliati e dare l’avvio a ottime abitudini. Perché non ispirarsi a San Valentino questo mese? Smettendo di parlare di sé in negativo, pensando e agendo di più per la salute e la forma fisica, mostrando a se stessi un po’ più di bene!

La teoria del Mindset

“Sia che pensi di farcela, sia che pensi di non farcela, hai comunque ragione.” Henry Ford è stato, probabilmente senza volerlo, un antesignano della teoria del Mindset – sostanzialmente una psicologia del successo nel suo legame con il nostro atteggiamento mentale. Ma gli psicologi di oggi, come Carol Dweck, stanno dimostrando quanto di vero ci sia dietro tali sentimenti: ciò che crediamo influisce fortemente sul nostro comportamento e contribuisce al successo - o al suo contrario - in molti aspetti della nostra vita.

  • “Cucinare non mi interessa e, comunque, i piatti pronto sono molto più comodi.”
  • “In settimana non ho tempo per fare ginnastica. Mi sa che aspetterò che i miei figli siano un po’ più grandi.”
  • “Nel bel mezzo di una settimana piena di impegni, faccio giusto uno spuntino e corro via. I cibi sani se ne vanno proprio chissà dove.”

Tutti noi abbiamo delle storie che raccontiamo a noi stessi, che usiamo come delle scuse. Ma una volta che mangiare in modo sano e fare attività fisica regolare si sono dimostrati dei vantaggi concreti, possiamo davvero permetterci di non considerarli una priorità – per quanto piene siano le nostre vite?

Riservarsi il diritto di cambiare idea

Le nostre convinzioni e i nostri comportamenti possono, nel corso degli anni, cristallizzarsi. Ma non devono definirci per sempre. Secondo lo scrittore e oratore Tim Elmore, seguendo questi pochi passi, è possibile realizzare significativi cambiamenti:

  1. Credete che il vostro cervello funzioni come un muscolo: questo può servire a smettere di inventare scuse e diventare onesti con voi stessi, al limite della brutalità, riguardo le decisioni che prendete.
  2. Usate la parola “finora”: questo può portarvi lontano nel vedere la vita come una serie di opportunità di crescita “Non ho fatto una maratona. Finora.”
  3. Affermate le variabili che potete controllare: “Ce l’ho messa veramente tutta per correre quei 3 Km” piuttosto che dire “Sono un atleta di natura”.
  4. Circondatevi di persone con un atteggiamento volto alla crescita: di solito tendiamo ad essere come coloro che frequentiamo. Perciò, scegliete bene!

E ora che conoscete le basi della teoria riguardo a come cambiare atteggiamento mentale e mirare a crescere, è il momento di munirvi di alcuni consigli pratici per raggiungere i vostri obiettivi. Abbiamo realizzato una guida di 32 pagine su come vivere in salute per aiutarvi a riuscirci. Fate il primo passo verso il cambiamento e scaricatela, oggi stesso!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Primavera – c’è come un senso di festa nell’aria!

Pubblicato Thu, Mar 02, 17 da Sunsweet

Non dimentichiamo di cambiare l’ora sugli orologi il 26 marzo. Quale scusa migliore per uscire dal letargo, scrollarci di dosso gli ultimissimi residui di pigrizia invernale e slanciarci in avanti con fiducia, positività e gratitudine?

Davvero c’è qualcosa di speciale nell’inizio della primavera. C’è quella sensazione che sia la stagione perfetta per rivedere le solite abitudini, fare quei piccoli aggiustamenti necessari a rimettere in pista i buoni propositi di salute e benessere, prenderci il tempo di festeggiare i risultati raggiunti.

La vita va vissuta, dopotutto. Perché è troppo breve e preziosa per fissarci a contare ogni caloria o sfinirci per aver saltato una seduta in palestra. Alla fine, se la nostra alimentazione è in generale sana, con giusto qualche occasionale e meritato capriccio, e se il nostro stile di vita è nell’insieme attivo con solo quel giorno passato sul divano ogni tanto, in realtà non stiamo troppo male. Essere capaci di godere una vita piena e vibrante – sostenuta da una dieta varia e nutriente – è qualcosa da festeggiare!

In California, dove crescono gli immensi frutteti di susine di Sunsweet, la primavera è un momento dell’anno di particolare bellezza. Ai primi di marzo, gli alberi si coprono letteralmente di profumati fiori bianchi. Una magia a vedersi! Ma tanta bellezza ha una vita tanto effimera quanto spettacolare. Dopo una settimana, più o meno, i fiori cadono piano piano a terra e i colori del frutteto virano a un verde chiaro, mentre i frutti si formano e spuntano le gemme delle foglie ancor tenere.

E ciò ci porta in modo netto a nuovi inizi … si fa fatica a credere che Sunsweet Growers Association sia stata fondata un secolo fa! Questo fa di quest’anno un anno davvero speciale per noi – celebriamo il nostro centenario! I primi coltivatori di Sunsweet avevano una passione per offrire prugne deliziose e nutrienti della più alta qualità. Noi pensiamo che sarebbero molto orgogliosi del fatto che oggi il marchio Sunsweet è apprezzato in più di 45 paesi e che il loro insegnamento - proporre ai clienti le migliori prugne possibili - continua. Ma se siete interessati a saperne di più, potete guardare l’affascinante storia di Sunsweet. Che la festa abbia inizio!

Ultima cosa, ma non meno importante – il mese di marzo ci dà modo di festeggiare le donne, tutte . L’8 marzo è la Festa della Donna e la sezione “Ricette” del sito Sunsweet è piena di idee gustose, dall’antipasto ai piatti principali, al dolce e ai capricci golosi. Speriamo che vi ispiri al momento di organizzare un po’ di festa. Buon appetito! E buona Primavera!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Quest’anno vivi un Natale diverso!

Pubblicato Tue, Dec 21, 99 da Sunsweet

Quest’anno a Natale, perché non proviamo a fare una cosa diversa? Ad esempio, mettiamo noi stessi al primo posto. Bisogna prendersi cura di sé per poter prendersi cura degli altri…non si può versare da una brocca vuota. E poi, chissà? Se dedichiamo un po’ di tempo a riflettere su cosa conta davvero per noi e i nostri cari, potrebbe diventare un Natale davvero speciale!


E se quest’anno a Natale provassimo a fare una cosa diversa? Come, ad esempio, metterci al primo posto. Bisogna prendersi cura di sé per potersi prendere cura degli altri… non si può versare da una brocca vuota. E poi, chissà? Se dedichiamo un po’ di tempo a riflettere su cosa conta davvero per noi e i nostri cari, potrebbe diventare un Natale davvero speciale!

Tutti abbiamo delle priorità nella vita, ognuno le sue. Per qualcuno, un pranzo formale con tanti amici è il miglior modo per celebrare le feste. Altri preferiscono festeggiare in maniera più semplice e intima. Per altri ancora, bambini che scorrazzano di qua e di là rendono qualsiasi tentativo di formalità ed eleganza troppo stressante.

Decidete cos’è davvero importante per voi: la casa piena di amici, rilassarvi con i vostri famigliari o una via di mezzo? Se pensate con onestà a come sarebbe il vostro Natale ideale, sarà molto più probabile che si avveri!

Tante mani per il grande giorno

Non sottovalutate i benefici dell’attività fisica, anche nel bel mezzo delle feste. Con un po’ di organizzazione strategica, riuscirete a tenere anche i più piccoli occupati mentre spuntate una o due cose dalla vostra lista delle cose da fare. Compilate una lista di tutto ciò che deve essere fatto – dal pelare le patate al raccogliere i resti di carta dopo l’apertura dei regali – e assicuratevi che tutti in famiglia abbiano un compito. Potete anche trasformarlo in un gioco e assegnare un premio al “Miglior aiutante” o al “Più veloce a sparecchiare”. Cercate di divertirvi insieme e assicuratevi di non avere tutto il peso sulle vostre spalle.

Lo stress e i problemi digestivi

La digestione è un processo sensibile che può essere compromesso a causa dello stress. E – nonostante le migliori intenzioni – il Natale può essere stressante ! Quando il sistema digerente è fuori fase, tutto il corpo ne risente mostrando sintomi come gonfiore addominale, costipazione e indigestione. La buona notizia è che le prugne possono essere d’aiuto. Da sempre sono associate alla salute del sistema digerente ma le ultime ricerche mostrano che dovrebbero essere considerate “la prima linea di terapia” perché consumare 100 g di prugne al giorno aiuta la normale funzionalità intestinale. La sezione intitolata La Digestione è piena di consigli e suggerimenti utili per mantenere il nostro sistema digerente in buona salute.

Coltivare un atteggiamento di gratitudine

Il Natale è un’ottima occasione per ricordare quanto siamo fortunati. Certo, lo sappiamo che può essere difficile. Ma una ricerca condotta dall’Università di Berkeley in California dimostra che la gratitudine ha moltissimi potenziali benefici per la salute, come ad esempio:

  • Avere un impatto positivo sul nostro benessere emotivo e sulle nostre relazioni
  • Ridurre il rischio di depressione
  • Aumentare la nostra resilienza di fronte alle inevitabili sfide della vita

Guardatevi intorno, guardate la vostra casa e i vostri cari in tutta la loro gloriosa e meravigliosa imperfezione e fate un bel brindisi di ringraziamento per tutto ciò che avete. Buon Natale!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Riscoprire le gioie di stare insieme durante le Feste

Pubblicato Thu, Dec 08, 16 da Sunsweet

Perché non provare a fare in modo che questo Natale sia davvero un momento gioioso da godere in famiglia e con gli amici? Vi introdurremo a un piccolo segreto … Conoscendo un paio di trucchi - e con lo zampino di Sunsweet – potreste riuscirci!

Natale. Tempo che avvolge ogni cosa di gioia, di gratitudine e di buona volontà per tutti gli esseri umani. Mmmh. Stando, piuttosto, alle statistiche riportate sulla rivista inglese Psychology Today, un senso di angoscia e addirittura di depressione può essere la nota dominante durante il periodo delle Feste. Possono essere mille le ragioni che spiegano il vedere tutto nero in questo preciso momento dell’anno. Fattori come il Disordine Affettivo Stagionale (in inglese Seasonal Affective Disorder, le cui iniziali formano la parola SAD = triste). O il fatto di sentirsi sotto pressione da un punto di vista emozionale per avere tutto perfetto. Problemi finanziari. O la prospettiva di un altro Natale puramente commerciale, che ci lascerà l’impressione di aver perso di vista il significato più autentico della festa.

Se vi sentite davvero giù, vale la pena di parlarne con uno specialista. Ma e invece è più una questione di sovrapposizione di impegni e scadenze dovuto a questo periodo, continuate a leggere. Lo stress e la tensione delle Feste, specie per quando si tratta di trovarsi insieme, possono essere alleggeriti se avete un paio di trucchi dalla vostra parte e riuscire a pianificare un minimo. Dopotutto, è il momento in cui serve avere – o essere – il jolly della situazione!

Attendere (e attendersi) l’inatteso

Abituatevi a prepararvi in anticipo per il periodo natalizio. Cucinate zuppe e stufati in quantità, per tempo, e surgelateli in porzioni singole. Così, se a pranzo o a cena avrete ospiti all’ultimo minuto, vi basterà semplicemente scongelare le porzioni che vi servono. Avrete un pasto caldo pronto in pochi attimi e con zero agitazione. Questo vi lascerà liberi di godervi la compagnia, anche imprevista. La vita è troppo breve per passarla nascosti in cucina quando c’è da divertirsi!

Superstar della dispensa

Un frigo ben fornito e una dispensa ben organizzata possono anch’essi essere alleati utili nella battaglia contro lo stress prenatalizio. In casa, abbiamo quasi tutti un sacco di ingredienti-base come bacon, formaggio, frutta secca e frutta a guscio. In meno del tempo che ci vuole per fare un vin brulé, qualche fetta di pancetta – di qualsiasi tipo – e un pacchetto di prugne possono trasformarsi in bocconcini sfiziosi, insomma le prugne avvolte nella pancetta. E se avete ancor meno tempo – o poco posto nel forno – che ne dite di questa variante che non richiede cottura? Tagliate le prugne nel senso della lunghezza. Riempitele di formaggio cremoso. Potete per esempio mescolare caprino e Gorgonzola, che stanno benissimo insieme, e aggiungere una noce. Avvolgete ogni prugna così farcita in una striscia di prosciutto. Fissate il tutto con uno stecchino, disponete su un bel piatto e gustate!

Fatevi ispirare!

Che sia per un allegro ritrovo di famiglia o qualcosa di più formale, il nostro miniricettario “Let’s Party!” è pieno, pienissimo di ispirazioni. Dai formaggi filanti alle insalate fresche, croccanti. Dalle tartine salate più fragranti alle mouse di cioccolato più voluttuose. Le nostre idee sono incredibilmente semplici e decisamente deliziose. Una combinazione vincente per quando è il momento di festeggiare. Molte delle ricette si possono preparare in anticipo e molte si possono mangiare con le dita - fingerfood di nome e di fatto - senza la fastidiosa incombenza dei piatti da lavare.

Qual modo migliore di trascorrere una sera d’inverno che riunire gli amici e le persone più care intorno al caminetto (o ciò che ne fa le veci) e servir loro una festa di cibo? Seguite questi suggerimenti e forse – forse sì! – anche voi vi godrete la festa.

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Semplici passi per una migliore salute delle ossa

Pubblicato Mon, Oct 19, 20 da Sunsweet

Il 20 ottobre è la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi. Sembra incredibile, ma circa una donna su tre e un uomo su cinque soffriranno di questa malattia nella loro vita. L’osteoporosi ha l’effetto di indebolire le ossa e può portare a dolorose fratture e addirittura a forme di grave disabilità. Organizzata dalla International Osteoporosis Foundation (IOF), la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi lancia un programma, che dura tutto l’anno, di attività varie per diffondere la conoscenza di questa condizione e realizzare cambiamenti positivi per le persone che ne sono affette.

Mantenere ossa forti e sane per tutta a vita è una premessa eccellente per avere uno stile di vita attivo anche da anziani. Semplici passi come combinare una buona alimentazione e con esercizi di spostamento del peso possono – a qualsiasi età – farci migliorare la salute delle ossa e ridurre la probabilità di sviluppare l’osteoporosi più avanti negli anni.

Secondo la IOF, i micronutrienti sono sostanze – sui loro benefici la ricerca medico-scientifica fa continue scoperte – che possono essere importanti per mantenere le ossa in salute. Anzi, la IOF raccomanda anche di fare spuntini con prugne secche perché queste sono ricche del micronutriente Vitamina K. Sul sito Sunsweet ci sono ricette per alcuni bocconcini alle prugne davvero golosi. Con delizie come i Biscotti alla prugne, lo Stecco prugne-vaniglia e il Parfait alle prugne, farete un favore non solo al vostro stomaco e alle vostre papille, ma anche alle vostre ossa!

I passi per prevenire l’osteoporosi sono facili e la IOF sul sito della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi dà questi consigli-base per costruirsi ossa forti:

  • Attività fisica regolare
  • Nutrienti utili alla salute delle ossa
  • Evitare abitudini negative nel proprio stile di vita
  • Identificare i propri fattori di rischio
  • Assumere farmaci per curare l’osteoporosi se prescritti

Sul sito Sunsweet – oltre alle ricette super-tentatrici di cui si è detto prima – c’è una sezione interamente dedicata alle prugne e alla salute delle ossa. Vi si trova una gran quantità di informazioni, con spunti e idee per aumentare la robustezza delle ossa e alcuni importanti indicazioni dalla IOF. Tipo: lo sapevate che con solo un 10% in più di picco di densità minerale ossea – un indicatore di robustezza – si può ritardare la comparsa dell’osteoporosi anche di 13 anni?

Dalla sezione “Le prugne e la salute” del sito Sunsweet è possibile scaricare gratis materiali informativi di facile lettura su questi argomenti:

L’8 ottobre avremo il piacere di pubblicare un post esclusivo sull’argomento – il cui tema è, non per caso, “Ama le tue ossa!”. Un post di informazioni ma anche piacevole, ricordatevi di venire a leggerlo.

PS: ricordatevi di avere sotto mano delle prugne Sunsweet – e se non le avete già, pensateci!

Siate amici della tecnologia

Pubblicato Thu, Apr 19, 18 da Sunsweet

Negli ultimi dieci anni il nostro utilizzo di internet è aumentato esponenzialmente. La rete è stata incolpata di molti problemi, tra cui le nostre vite sempre più sedentarie. Eppure è una parte importante del nostro quotidiano, nonostante i titoli di tono negativo e allarmante apparsi sui media. Ma può in realtà, la tecnologia, servirci per costruire vite sane, felici ed equilibrate?

Nonostante sia una parte enorme della vita di oggi, il mondo online spesso gode di una cattiva fama. Se si crede a quanto si legge sulla stampa, abbiamo sostituito la dipendenza da divano con la dipendenza da mouse – entrambe sedentarie e poco sane – e passiamo ogni attimo libero navigando in rete. I social media – in tutte le loro forme (– sono stati incolpati della bassa percezione del proprio corpo e della scarsa autostima che tocca ogni tipo di gruppo demografico presente. Dietro la paura sembra esserci, in effetti, un briciolo di verità.

Secondo l’Ofcom, l’organo regolatore per le comunicazioni del Regno Unito – che corrisponde alla nostra analoga Autorità Garante – nella sola Inghilterra le persone ora trascorrono online il doppio del tempo rispetto a dieci anni fa e si potrebbe dare per certo che accada qualcosa di simile in tutta Europa. Molto di quel tempo, certamente, lo si trascorre senza muoversi. Le statistiche pubblicate dalla rivista medica The Lancet suggeriscono che l’attività fisica inadeguata è responsabile di oltre 5 milioni di morti ogni anno – fatti che fanno riflettere.

Ma davvero con la tecnologia tutto il male vien per nuocere?

Al suo meglio, internet offre una grande varietà di fonti di materiale educativo aggiornato scritto in modo piacevole e accessibile. Molto di questo materiale è del tutto gratuito. Il nostro blog, ovviamente, ne è un ottimo esempio! Che preferiate app o siti, social media o newsletter online, in rete ci sono moltissimi contenuti fatti per aiutarvi nella vostra conquista di uno stile di vita più sano. Date un’occhiata ai nostri 3 super-consigli tech, siate selettivi e informatevi.

  1. Newsletter – Scegliete fonti affidabili

    Iscrivetevi a un paio di newsletter di lifestyle. Sceglietele da fonti fidate, su argomenti che vi interessino – il sovraccarico di informazioni non è il nostro obiettivo, qui – e prendete ispirazioni per tutto, dalle ricette per cene sane e veloci durante la settimana a consigli su come mantenervi attivi, in qualsiasi momento dell’anno.

  2. Video online per fare esercizio

    Visto che le giornate si accorciano e le temperature scendono, la motivazione può venir meno. Ma non bisogna lasciar cadere le buone abitudini di attività fisica. È meglio mantenere un programma di esercizi valido per tutto l’anno, così che diventi un altro rituale quotidiano, qualcosa di automatico come lavarsi i denti. C’è anche un altro ambito in cui la tecnologia può esservi alleata. Qualsiasi forma di attività fisica facciate – dalla boxe dolce allo yoga duro – potete star sicuri di trovare un programma online che va nella vostra stessa direzione. Mettete allora in forno un piatto unico – ricordandovi di rimanere su ricette sane e, intanto che cuoce, fate partire il vostro video di esercizi e muovetevi.

  3. Monitorare i progressi della vostra forma fisica

    Che si tratti di monitorare con sofisticati diari alimentari le calorie ingerite giorno dopo giorno, o piuttosto, che si tratti di tracciare i livelli dell’attività fisica svolta, di imparare tecniche di rilassamento come la mindfulness o di tenere d’occhio il vostro ciclo, c’è sempre un’app che lo fa per voi! Parlando su Fox News, Scott Snyder – un innovatore del settore – ha dichiarato: “Lo scopo ultimo di queste app è quello di cambiare i comportamenti. I piccoli cambiamenti sono una grande vittoria complessiva per la salute.” Siamo d’accordissimo!

Come per quasi ogni cosa, un buon equilibrio è di importanza cruciale. Usate tutto con moderazione - tecnologia inclusa – e non sbaglierete!

Siete in cerca di altre ispirazioni? Beh, perché non date un’occhiata alla nostra Guida per uno stile di vita più sano?

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Una primavera da vivere in salute!

Pubblicato Thu, Apr 06, 17 da Sunsweet

La primavera è finalmente sbocciata e le vacanze di Pasqua sono vicinissime. In questo periodo dell’anno molti – sfruttando i giorni festivi – si godono una meritata pausa e un clima (speriamo) migliore. Davvero non c’è stagione più bella per impostare una vita più sana in vista dei prossimi mesi. Invitare il resto della famiglia e gli amici a unirsi, a fare lo stesso percorso, darà a tutti una probabilità molto più concreta di centrare gli obiettivi desiderati di salute, forma fisica e divertimento!

Divertirsi all’aria aperta

L’arrivo di giornate più luminose e lunghe rende gli spazi aperti più invitanti che mai. Avere dalla vostra parte amici e familiari è un elemento motivatore di grande efficacia per essere e mantenervi attivi. E poi, diciamolo, ci si diverte di più a fare attività fisica con un po’ di amici. L’attività non sembra neanche fatica, quando ci si trova in un gruppo che vuole anche divertirsi – anzi, più si è, meglio è - e si ride e si scherza stando fuori. Tutto ciò che dovete fare è commisurare le attività all’età e all’agilità del gruppo e poi darvi da fare. Dall’equitazione al nascondino. Dalle arrampicate sugli alberi al tennis. Dal surf a castelli di sabbia da costruire con paletta e secchiello. Le sole regole vere? Divertirvi. Tanto.

I nostri tre consigli top per l’attività “en plein air”

  1. Cambiate il modo di agire:

    trovatevi con il vostro gruppo – per tempo – e fate un brainstorming di idee e iniziative, per mantenere novità e divertimento.

  2. Fate un programma:

    sincronizzate le agende, fissate la data e l’orario e rispettateli – con qualsiasi tempo. Non saranno poche gocce di pioggia a fermarvi!

  3. Date nutrimento al divertimento:

    non c’è niente come fare attività fisica fuori casa per farsi venire fame! Allora, perché non guardare un po’ le ricette del nostro sito per trovare un mucchio di golose idee al gusto di prugne, pratiche da portarvi in giro?

Cosa fare quando piove

E se il maltempo vi tiene fermi? Andate dritti alla sezione pasquale del sito Sunsweet, dove c’è un trio di lavoretti in tema tra cui scegliere. Ai bambini di ogni età piace fare qualcosa con le proprie mani. Ci sono modelli da stampare e facili istruzioni per creare pulcini di cartoncino da usare come decorazione, e poi conigli e coniglietti come portamatite e scatoline. Vi rimane un altro po’ di tempo ibero durante le vacanze? Date un’occhiata alla nostra pagina, se siete in cerca di idee: potreste sempre preparare dei dolcetti da regalare, magari confezionandoli nella scatola-coniglietto!

Buona Pasqua!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Un sano, felice Natale fai-da-te a tutti!

Pubblicato Fri, Dec 07, 18 da Sunsweet

Sarà questo l’anno in cui vi concedete un Natale su misura che non dimenticherete mai? Ricordatevi che non esiste un identikit del Natale, un Natale Taglia Unica. Quel che è perfetto per voi e la vostra famiglia, è perfetto per voi e la vostra famiglia, punto. Lasciate perdere quelle meravigliose tavole che spopolano su Pinterest e Instagram. Non buttate un mese di stipendio in regali costosi e poco significativi che saranno già dimenticati a Santo Stefano! Zittite quella vocina nella vostra testa che vi dice che non siete creativi e mettetevi all’opera!


Il vero significato del Natale

C’è sempre qualcosa di speciale nei regali fatti a mano, a Natale ancora di più. In un periodo così pieno di impegni, un regalo unico e personale che ha richiesto tempo e fatica è una grande dimostrazione di affetto. E non è forse questo il vero senso del Natale? Allora, scegliete un weekend di Dicembre, fate una lista di persone a cui volete fare un regalo, cercate un po’ d’ispirazione su internet e divertitevi insieme a tutta la famiglia!

Suggerimenti per favolosi regali fai da te

Le prelibatezze gastronomiche sono sempre ben gradite a Natale. È bene controllare sempre le singole ricette, ma molti cose possono essere consumate anche a gennaio o oltre. Per esempio, la Salsa Barbecue Piccante alle Prugne si mantiene per quattro settimane. Molte marmellate si conservano per oltre un anno. Può essere una bella idea aggiungere la scritta “Meglio gustare entro” su una bella etichetta scritta a mano.

Date un’occhiata alla sezione dedicata alle Ricette per qualche spunto originale. Chi non gradirebbe una bella Barretta al cioccolato con Prugne e Mandorle o Prugne Farcite Ricopert al Cioccolato? Confezionatele in eleganti scatoline o sacchettini e non dimenticate… una bella etichetta personalizzata e scritta a mano aggiunge un tocco di classe e personalità.

Le Prugne sono sempre un ottimo punto di partenza per molti lavoretti natalizi! Basta aggiungere un paio di occhi adesivi mobili, delle orecchie di feltro, un piccolo pon pon rosso e… indovinato! Tante piccole renne dal naso rosso! Oppure si possono fissare dentro a vasetti e decorare come alberelli! Le possibilità sono infinite!

Forse avete qualcuno nella vostra lista che ha poco tempo (magari una neomamma) o che passa molto tempo da solo (come un anziano vicino, per esempio). In questi casi, un buono per un bel pasto fatto in casa – da riscattare nell’anno nuovo – può essere un bel pensiero. Potete utilizzare la nostra sezione dedicata alle ricette per scrivere il menù che preparerete per il fortunato ospite.

Godetevi il vostro weekend creativo! E non scordatevi di fare qualche dolcetto in più… anche il cuoco si merita un bel regalo!

I nostri più sinceri auguri per un Natale sano, felice e fai-da-te!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.