Sunsweet Blog
ecco le notizie

piu' fresche
Sunsweet is an agricultural cooperative

Sunsweet Prunes

Noi pubblichiamo regolarmente nel nostro blog notizie aggiornate sul benessere, ricette ed altro.

3 ragioni nutrizionali top per amare le prugne anche in questa stagione

Pubblicato Thu, Sep 12, 19 da Sunsweet

Si può anche capire che siate riluttanti a dire addio all’estate. Però, a qualsiasi età, l’autunno è ideale per entrare nello spirito di “si torna a scuola”! Settembre è il momento dell’anno perfetto per tornare alle cose semplici, dal punto di vista della salute e della forza fisica. E guarda caso, le prugne sono un inizio perfetto!

Le 3 ragioni top per amare le prugne in questa stagione

  1. ) Potete dare al vostro sistema immunitario l’occasione di combattere e tenere alla larga tutti quei fastidiosi malanni autunnali … con le prugne! Questo frutto, essiccato, è una ricca fonte di vitamina B6 e rame ed entrambi sono in grado di sostenere un sistema immunitario sano.
  2. La valigia delle vacanze è in cima all’armadio per un altr’anno, le notti si fanno più lunghe, più buie e più fredde e non è insolito – o sorprendente – che i vostri livelli di motivazioni ed energia tendano verso il basso. Sapevate che le prugne possono essere utili? la vitamina B6 - che abbiamo menzionato sopra - può aiutarvi a sentirvi meno stanchi e supporta anche la trasformazione in energia dei cibi e il trasporto del ferro nell’organismo. Rame e manganese - che troviamo entrambi nelle prugne secche – aiutano anch’essi alcune di queste funzioni.
  3. Le prugne danno dei bei vantaggi alla salute del cuore. Sono per natura prive di grassi saturi, e ridurre i grassi saturi vi aiuta a mantenere livelli normali di colesterolo nel sangue. Sono, sempre per natura, prive anche di sale, e ridurre l’assunzione di sale aiuta a mantenere la pressione sanguigna nella norma.

Ce n’è di motivi per amare prugne secche!

Volete scoprirne di più? Date un’occhiata alla guida online sulle proprietà salutari delle prugne o scorrete le nostre FAQ, con le nostre risposte alle domande più frequenti.

Una nota un po’ più seria ...

Sono state avviate ricerche scientifiche sul ruolo delle prugne secche nella potenziale prevenzione di alcune malattie gravi. Uno studio recente ha scoperto che mangiare prugne regolarmente può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare tumori intestinali.

La professoressa Nancy Turner della Texas A&M University ha affermato: “Tramite la nostra ricerca, siamo in grado di dimostrare che le prugne essiccate promuovono il mantenimento di batteri benefici in tutto il colon, e con ciò essi potrebbero ridurre il rischio di cancro al colon”.

Stando all’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), il tumore del colon retto è il terzo più riscontrato in Italia dopo i tumori della cute e della mammella

Quella sensazione di “si torna a scuola”

Ogni giorno, la merendina alla ricreazione e la merenda del pomeriggio, per i bambini – e pure per gli adulti - sono sempre una sfida. Ma non sottovalutate il potenziale delle prugne per uno spuntino. Senza zuccheri aggiunti, sono dolci di natura. E, diciamolo, quale bambino non è sempre a caccia di qualcosa di dolce un secondo dopo essere entrato in casa? Negoziare quando giocare e quando fare il proprio dovere, dopotutto è un lavoro che fa venir fame!

E quindi, gustate così come escono dalla confezione, aggiunte alle torte preferite della casa o frullate in uno smoothie, le prugne sono perfette nella lunchbox o per una sana merenda doposcuola.

Potete trovare deliziose idee per frullati e smoothie qui

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

5 super-trucchi sul mangiare comfort food … senza accumulare i chili!

Pubblicato Wed, Jan 15, 20 da Sunsweet

Allora, che ne pensate … potete davvero concedervi cibo gustoso, che conforta e che riscalda, senza prendere chili? Noi di Sunsweeet crediamo che un cibo che dà comforto non debba per forza essere calorico.

5 super-consigli sul comfort food … senza accumulare i chili!

Aumentare di peso durante le Feste e in inverno. Qualcosa che i più accettano come “cose che capitano”. In realtà numerosi studi evidenziano che l’aumento di peso durante l’inverno è più probabile per quelle persone che sono già sovrappeso. Con l’OMS che riporta come oltre 1,4 miliardi di adulti sono sovrappeso, le scoperte di questi studi si dimostrerebbero molto significative.

Perché in inverno abbiamo voglia di cibo che conforta?

I comfort food tendono a essere ricchi di carboidrati e zucchero; esistono varie teorie riguardo al fatto che desideriamo maggiormente questi cibi più pesanti durante i mesi invernali. C’è una scuola di pensiero per cui l’aumento di peso potrebbe essere spinto dal nostro istinto di sopravvivenza; ingrassiamo per poter passare i mesi invernali e mantenere a galla il nostro umore. E c’è un’altra visione un po’ più pratica: quando le giornate si accorciano e le temperature calano, la nostra determinazione a mangiare sano precipita e cadiamo in un circolo comportamentale per cui mangiamo di più, ci muoviamo di meno e, infine, aumentiamo di peso.

Che cosa si può fare, allora, per contrastare quell’inattività causata dall’aver esagerato a Natale e, in generale, durante l’inverno?

I nostri 5 super- trucchi

Programmate in anticipo in modo da ottimizzare le ore dei pasti e potenziare gli spuntini

  1. Una volta finite tutte quelle sfiziosità natalizie, cogliete al volo l’occasione per rifornire la dispensa con spuntini alternativi un po’ più sani. La frutta secca – come le prugne Sunsweet – si conserva bene, nutre molto con piccole porzioni ed è sorprendentemente versatile perché aggiunge un’intensità ricca e fruttata a piatti sia dolci che salati.
  2. Pianificate i pasti per tempo – e, se possibile, preparateli in anticipo – in che modo che quella sensazione tipo “muoio di fame” non vi faccia automaticamente afferrare qualcosa di veloce, ipercalorico e malsano. Zuppe e stufati nutrono e scaldano e- se scegliete bene la ricetta –contengono magari anche pochi grassi e poche calorie. Il nostro delicato Minestrone con prugne è una bella alternativa vegetariana con meno di 300 calorie.
  3. Bibite e spuntini possono essere piccole e gustose ricariche. Ma quegli snack a portata di mano carichi di zuccheri e quelle bevande nei bicchieroni possono essere un disastro dal punto di vista calorico. Snack ricchi di fibre, serviti con una bevanda calda- perfetti infusi e tisane – possono aiutarvi a dare carburante al corpo mantenendo tutto ben attivo. E niente è più semplice o più veloce di un piatto di frutta fresca o secca presentato in modo attraente.
  4. Capricci sì, ma con astuzia

  5. 4. La vita sarebbe piatta senza qualche capriccio da soddisfare di tanto in tanto. E allora, se qualche volta avete voglia di qualcosa di cioccolatoso, non c’è nulla di immorale nel cedere alla tentazione. Cercate però di trovare anche qualche sana alternativa. Il Budino paleo al cioccolato che vi proponiamo è un esempio eccellente di come un dolcetto possa essere profumato, tentante, bello da vedere e pure sotto le 140 calorie.
  6. 5. Dolci di natura, le prugne e il succo di prugne non contengono zuccheri aggiunti, ma solo quelli naturali. Sono n modo facile e veloce di tenere a bada la voglia di dolce. E per finire... un bagno caldo. Super-coccoloso, per favore. A lume di candela. Un bel fuoco crepitante. E un bell’abbraccio come si usava una volta. Per un comfort totale, avvolgente, a zero calorie.
  7. Approfittatene!

Abbiamo dimenticato il vero significato del Natale?

Pubblicato Thu, Dec 03, 15 da Sunsweet

Perché non uscire dai soliti toni dettati dai media e dall‘altra gente, quest’anno, su come dovrebbe essere il perfetto Natale in famiglia? Poteste benissimo inventare un Natale unico – e con meno pressione addosso – che vada bene per ciascuno. Leggetevi i nostri consigli anche su come tenere attivi tutti quanti, nonostante il richiamo della TV e dei dolci!

Abbiamo dimenticato il vero significato del Natale?

A Natale, possiamo sentirci più che mai sotto pressione per lo sforzo di avere la cosiddetta “vita perfetta”. Figli perfettamente riconoscenti, che pazientemente attendono il loro turno per aprire i loro regali perfettamente scelti. Un pranzo perfetto – cucinato interamente con le nostre mani, reso più festoso dalle decorazioni preferite da ognuno e gustato con goduria su una tavola perfettamente apparecchiata. E una fetta di panettone perfettamente fragrante … Ok, vi siete fatti l’idea. Un’idea stupenda, in teoria. Ma che può trasformarsi in eccessiva pressione per quella persona, dotata di due sole mani, da cui ci si aspetta la realizzazione di questa visione di Natale perfetto.

Vero significato

Questo Natale, perché non decidere di tagliar via qualche sovrappiù? Pensate a cosa vi significa il Natale. Chiedete agli altri in famiglia che cosa significa per loro. Organizzate un Natale su misura, che sia pieno di significato per voi. E lasciate perdere tutto il resto. Non esiste la regola d’oro per il Natale perfetto. Ciò che è perfetto per voi, è perfetto (e qui ce ne sarebbe anche per le patatine novelle già sbucciate e tutto ciò che semplifica la vita).

Mantenersi attivi

Sappiamo tutti che l’attività fisica – fosse anche l’ultima cosa che abbiamo voglia di fare – riesce a farci sentire più pieni di energia e in genere migliora la nostra sensazione di benessere. Allora, anche nel gran giorno, accertatevi di offrire alla vostra famiglia qualche scusa per muoversi.

  • per i bambini più grandi e i ragazzi, sparecchiare la tavola e mettere i piatti in lavastoviglie come se fosse una gara contro il tempo.
  • per quelli un po’ più piccoli, sistemare i regali di ciascuno – in sacchetti o scatole – per tornare a vedere il pavimento del soggiorno o, meglio ancora, per portarli via nelle rispettive stanze o case.
  • per i piccolissimi, smistare le carte da regalo e le confezioni che si possono riciclare.
  • poi, se qualche capriccio e qualche lacrima sembra inevitabile – non solo tra i neonati! – è il momento di prendere una boccata d’aria e cambiare scena. Infagottateli per bene e via, per un giro intorno a casa. Tornerete con le guance arrossate e un umore migliore in men che non si dica.

Le prugne sono un versatile fondamentale da dispensa. Costituiscono una golosa aggiunta a una serie di piatti sia dolci sia salati, e non soltanto a Natale. date un’occhiata alla sezione “In cucina con le prugne” per scoprire perché meritano un ruolo di primo piano nella lista delle spesa!

Ama le tue ossa

Pubblicato Wed, Oct 17, 18 da Sunsweet

Le prugne e la salute delle ossa

Lo smalto dentale e le ossa sono le sostanze più dure nel corpo umano; che cosa abbiamo a disposizione per mantenerli integri e forti? Molti hanno cura dei denti spazzolandoli ogni giorno - ma le ossa? Quando si pensa a come migliorare la salute delle ossa, il primo pensiero probabilmente non è rivolto alle prugne. Eppure, la ricerca medico-scientifica mostra che le prugne potrebbero di fatto essere utili per la salute ossea, grazie ai nutrienti che forniscono all’organismo.

Come la maggior parte della frutta secca, le prugne non contengono quantità significative di calcio (43mg/100g), elemento comunemente e correttamente associato con la salute delle ossa. Tuttavia contengono vitamina K e manganese che, tra l’altro, hanno benefici diretti sulla salute ossea. Le prugne sono ricche di vitamina K, che supporta il mantenimento di ossa sane e favorisce una buona coagulazione sanguigna. Le prugne sono altresì una fonte di manganese, che supporta il mantenimento di ossa sane e la formazione di tessuto connettivo sano (che fa strutturalmente parte delle ossa).

E se ciò non bastasse a farvi ricorrere alle prugne, queste contengono altre sostanze che fanno bene. Le prugne sono una fonte di vitamina B6, che consente di formare cellule sanguigne sane nel midollo osseo e di mantenere nella norma i livelli ormonali, inclusi quelli responsabili della salute ossea. Inoltre sono un’importante fonte di potassio, che aiuta i muscoli a funzionare bene – senza di esso, non potemmo nemmeno muovere le ossa. Le prugne sono una fonte di rame, che supporta il trasporto di ferro nell’organismo e contribuisce a mantenere sani i tessuti connettivi – una parte strutturale delle ossa – e ha un ruolo importante nel proteggere le cellule dal danno ossidativo. Il corpo umano è molto complesso, con le sue cellule che funzionano insieme o individualmente per realizzare tutti i processi vitali e ci permettono di vivere la vita di tutti i giorni. Il nostro contributo a tutto ciò consiste nell’avere una dieta bilanciata, varia, con adeguate quantità di tutti i nutrienti essenziali, necessari per un ottimale funzionamento dell’organismo.

Le ossa danno al nostro corpo forza, sostegno e protezione e ci aiutano a svolgere i nostri compiti quotidiani. Le ossa sono un tessuto vivo, che di continuo cresce e cambia e raggiungono il massimo della loro densità quando abbiamo una ventina di anni, dopodiché questa densità comincia a ridursi (IOF 2015). Perciò è importante aver cura della salute delle nostre ossa per tutta la vita, per massimizzare la densità ossea nell’infanzia e nell’adolescenza e minimizzare la perdita di densità nell’età adulta. La riduzione di densità e di qualità delle ossa a sua volta aumenta il rischio di fratture.

"Nel mondo, 1 donna su 3 e 1 uomo su 5 sono esposti al rischio di fratture da osteoporosi (IOF 2015)."

Il più delle volte non ci sono segni evidenti o sintomi di osteoporosi, fino alla prima frattura, solitamente quella dell’anca, o di una vertebra, o del polso; e il rischio cresce con l’età (IOF 2015). Le fratture possono incidere sulla qualità della vita; per esempio, dopo una frattura all’anca, solo il 40% dei pazienti guariti ritorna alla precedente capacità di deambulazione (Sipila 2011). Ed essendo il camminare un importante esercizio di spostamento del peso necessario per la salute ossea, questa condizione post-frattura può aumentare il rischio di ulteriori fratture.

Secondo Hernlund (2013), 22 milioni di donne e 5,5 milioni di uomini hanno sofferto di bassa densità minerale ossea (BMD) o di osteoporosi nella UE nel 2010, con quasi il doppio di fratture a carico delle donne rispetto agli uomini. I cambiamenti ormonali delle donne in post-menopausa possono causare un incremento della perdita minerale ossea e costituiscono un problema sanitario di primaria importanza (Hooshmand 2014).

"Il costo dell’osteoporosi per l’UE nel 2010, includendo un 5% di interventi farmacologici, è stato stimato intorno ai 37 miliardi di euro (IOF 2015)."

Sappiamo che seguire uno stile di vita amico delle ossa aiuta a portare al massimo livello la salute delle ossa – il che significa che seguire una dieta caratterizzata da equilibrio e varietà, accanto ad attività di spostamento del peso come camminare, correre, fare giardinaggio, ballare, fare i lavori domestici. Le prugne possono dare un utile contributo alla vostra dieta, insieme a vari cibi, tra cui fonti di calcio come latte e latticini, vitamina D, da pesci grassi come salmone e sgombro, uova e luce solare*.

International Osteoporosis Foundation (IOF)

Sunsweet è partner dell’International Osteoporosis Foundation (IOF) come Nutrition Sponsor per promuovere la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi. In collaborazione con IOF, abbiamo preparato numerosi documenti e dati in formato PDF, scaricabili gratuitamente dalla sezione del sito Le prugne e la salute delle ossa. Per esempio, la brochure Ama le tue ossa contiene informazioni facili, pratiche e utili come esercizi, ricette e consigli perché tutta la famiglia possa conoscere l’osteoporosi e “farsi le ossa” – ossa sane.

Ricerca

Attualmente esistono numerosi studi che hanno indagato il ruolo delle prugne rispetto alla salute delle ossa e ulteriori ricerche sono in corso per esplorarne i meccanismi.

Ossa forti contribuiscono alla protezione dall’osteoporosi – c’è allora qualche legame con il consumo di prugne secche? Metti (2015) ha condotto studi su donne anziane in post-menopausa, sofferenti di osteopenia, che hanno consumato 50g (5-6 prugne) o 100g (10-12 prugne) al giorno per 6 mesi (in aggiunta a supplementi quotidiani di calcio e vitamina D). I risultati indicano che entrambe le dosi (50g e 100g) possono favorire la salute delle ossa contribuendo al rallentamento della perdita di massa ossea, così che questo suggerisce che le prugne abbiano un ruolo. Ma occorre un approfondimento della ricerca per identificare l’effetto delle prugne.

Il sempre maggior peso delle prove raccolte suggerisce comunque che le prugne possano essere un frutto efficace per favorire il mantenimento della salute delle ossa. La scelta di consumare Prugne della California Sunsweet nell’ambito di un’alimentazione varia e bilanciata e di uno stile di vita sano e attivo potrebbe sortire benefici superiori a quelli ipotizzati in un primo momento.

*per maggiori informazioni su come proteggere dal sole la pelle e gli occhi, visitate http://www.nhs.uk/livewell/skin/pages/sunsafe.aspx

Bibliografia:

Hernlund E, Svedbom A, Ivergard M, Compston J, Cooper C, Stenmark J, McClosky EV, Jonsson B, Kanis JA (2013) Osteoporosis in the European Union: medical management, epidemiology and economic burden. Arch Osteoporos. 8; 136.

Hooshmand S, Brisco JRY, Arjmandi BH (2014) The effect of dried plum on serum levels of receptor activator of NF-kB ligand, osteoprotegerin and sclerostin in osteopenic postmenopausal women: a randomised controlled trial. Br J Nutr. 112; 55-60.

Hooshmand S, Metti D, Kern M, Arjmandi H (2015) Dose response of dried plum on bone density and bone turnover biomarkers in osteopenic postmenopausal women. Presented at the International Symposium on the Nutrition Aspects of Osteoporosis, June 17-20, Montreal, Canada.

International Osteoporosis Foundation (2015) http://www.iofbonehealth.org/

Metti D, Shamloufard P, Cravinho A, Cuenca PD, Kern M, Arjmandi B, Hooshmand S (2015) Effects of low dose dried plum (50 g) on bone mineral density and bone biomarkers in older postmenopausal women. FASEB. 29; 738.12.

Sipila S, Salpakoski A, Edgren J, Heinonen A, Kauppinen M, Arkela-Kautiainen M, Sihvonen S, Pesola M, RantanenT, Kallinen M (2011) Promoting mobility after hip fracture (ProMo): study protocol and selected baseline results of a year-long randomized controlled trial among community-dwelling older people. BMC Musculoskeletal Disorders. 12: 277

Ama le tue ossa – con l’aiuto di Sunsweet!

Pubblicato Thu, Oct 05, 17 da Sunsweet

La Giornata Mondiale contro l’Osteoporosi si celebra ogni anno, il 20 Ottobre. Quest’anno la campagna rivolge un invito alle persone di tutte le età “Ama le tue ossa: proteggi il tuo futuro”. L’osteoporosi è una patologia sempre più diffusa che limita la libertà di chi ne soffre. Ma pensiamo positivo! Ci sono tante piccole cose che possiamo fare per proteggere la salute delle nostre ossa.

Ossa sane e belle!

Molti di noi non prestano grande attenzione alle ossa. Eppure ci sostengono con forza, ci proteggono e ci supportano nelle nostre azioni quotidiane. Lo sapete ad esempio che le ossa sono tessuti viventi che crescono e cambiano continuamente? Raggiungono la massima densità intorno ai 20 anni e da lì piano piano la densità inizia a ridursi. Ecco perché è importante pensare alla salute delle nostre ossa lungo il corso di tutta la vita.

Segnali di osteoporosi

Una prima frattura – molto comuni quelle alle anche, alle vertebre e ai polsi– si rivela spesso come un segnale incipiente di osteoporosi. Nella fascia di età Over 50, 3 donne e 1 uomo su 5 soffrono di osteoporosi. La patologia causa fragilità ossea e quindi maggior rischio di fratture e può causare dolore cronico e persino una disabilità permanente. Dopo una frattura all’anca per esempio, solamente il 40% dei soggetti torna a camminare come prima e, poiché camminare è una forma di esercizio fondamentale per la salute delle ossa – questo innesca un circolo vizioso. In casi molto gravi, può bastare un movimento inconsueto – come un forte sternuto – per avere problemi.

Suggerimenti

Il sito ufficiale della Giornata Mondiale contro l’Osteoporosi offre 5 consigli utili per avere ossa sane ed evitare potenziali fratture:

  1. Fare regolare attività fisica: le attività sportive o gli esercizi che si eseguono in piedi – come camminare– sono perfette.
  2. Mangiare bene: Assicurarsi di seguire una dieta ricca di nutrienti utili alle ossa come il calcio e la vitamina D. Le noci e la frutta secca consumate come spuntino tra un pasto e l’altro possono essere di grande aiuto. Lo sapete che le prugne contengono Vitamina K e Manganese e che – tra altre cose – apportano benefici alla salute delle ossa?
  3. Basta con le cattive abitudini! Se mangiate troppo, bevete troppi alcolici o fumate, fatevi aiutare e smettete una volta per tutte.
  4. Valutate il vostro grado di rischio di osteoporosi: se è alto, potete chiedere al vostro medico di prescrivervi un farmaco che aiuti a proteggervi.
  5. Sospettate di essere un soggetto ad alto rischio? Chiedete al vostro medico di prescrivervi qualche esame in modo che possiate intraprendere una terapia adeguata.

Il ruolo delle prugne

Le prugne contengono un certo numero di nutrienti che contribuiscono– in modi diversi – alla salute delle ossa:

  • La Vitamina K supporta il mantenimento di ossa sane e favorisce una buona coagulazione sanguigna.
  • Il Manganese supporta il mantenimento di ossa sane e la formazione di tessuto connettivo sano (una parte strutturale delle ossa).
  • La Vitamina B6 consente di formare cellule sanguigne sane e mantenere nella norma i livelli ormonali.
  • Il rame supporta il trasporto di ferro nell’organismo e contribuisce a mantenere sani i tessuti connettivi.

Per saperne di più, perché non date un’occhiata all’opuscolo gratuito Imbandire la Tavola per Ossa Forti?

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Attività fisica e salute delle ossa

Pubblicato Thu, Oct 06, 16 da Sunsweet

L’osteoporosi è un problema globale, colpisce fino a una donna su tre e un uomo su cinque. Fattori genetici potrebbero avere un ruolo nella probabilità che un individuo ha di ammalarsi di osteoporosi, ma anche fattori connessi allo stile di vita possono influire. Ci sono però dei semplici passi da fare – come attività di caricamento del peso, rafforzamento dei muscoli - per migliorare la salute delle ossa. 


Ma quanto è diffusa l’osteoporosi?

Questa patologia causa alle ossa un indebolimento tale, che esse sono più facilmente soggette a fratture. Secondo la IOF, fino a una donna su tre e un uomo su cinque (dai 50 anni in su) soffriranno una frattura da osteoporosi. Queste fratture possono risultare dolorose, causare disabilità a lungo termine o addirittura diventare una minaccia letale.

Si può fare qualcosa per riuscire a prevenire l’osteoporosi?

Benché fattori genetici possano avere un ruolo nella probabilità che un individuo ha di ammalarsi di osteoporosi, anche fattori connessi allo stile di vita possono influire. Ci sono però dei semplici passi da fare per migliorare la salute delle ossa e non dipendono dal sesso, dall’età o dalla condizione di salute delle ossa. Eccone alcuni:

  • Attività di caricamento del peso, rafforzamento muscolare
  • Una dieta equilibrata, ricca di nutrienti come calcio, proteine e vitamina D
  • L’eliminazione delle sigarette e un consumo limitato di alcool

Il ruolo dell’attività fisica

Costruire e mantenere una buona salute ossea è essenziale sia per gli uomini che per le donne - e a tutte le età. L’attività fisica è davvero un eccellente punto di partenza, per costruire e mantenere forza nelle ossa e nei muscoli. Gli adulti che fanno poco esercizio perdono densità ossea più velocemente rispetto alle loro controparti in forma scattante. E le persone anziane sedentarie saranno probabilmente molto più soggette a fratture. Secondo la IOF, questo accade perché le ossa rispondono e si rafforzano quando vengono sollecitate e il modo migliore per farlo qual è? Fare molta attività di caricamento del peso.

Quali sono le attività di caricamento del peso?

Le attività di caricamento del peso – del tipo utile all’ossatura – sono tutte quelle che richiedono una contrapposizione alla forza di gravità. Nuotare e andare in bici, ad esempio, non lo sono, ma buoni esempi possono essere:

  • Sollevamento pesi
  • Trekking
  • Corsa
  • Tennis
  • Danza

Perciò, cosa aspettate? Le vostre ossa – per non parlare di tutto il resto del corpo – vi ringrazieranno per un buon allenamento come si deve.

Perché Sunsweet è coinvolta nella campagna?

Nell’ambito di una dieta nutriente, frutta e verdura consumate in abbondanza possono avere un impatto positivo sulla salute complessiva dell’organismo. E la salute delle ossa non fa eccezione. Sapevate che le prugne possono essere un alleato per gestire la salute ossea? La ricerca scientifica suggerisce che i nutrienti in esse contenuti – come la vitamina K e il manganese – possono aiutare nel mantenimento di ossa sane. Aumentano i motivi per far scorta di queste piccole - e golose - ricariche di energia! 

Per maggiori informazioni

Se desiderate saperne di più sulla salute delle ossa, date un’occhiata alla sezione del nostro sito dedicata a questo argomento. O visitate anche la nostra libreria virtuale da cui potete scaricare documenti informativi, di piacevole lettura, tra cui:

Attenzione:  Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Attività fisica, la „cura miracolosa“. Come farla funzionare per voi.

Pubblicato Wed, Mar 03, 21 da Sunsweet

La chiamano la ‘cura miracolosa‘. Ed è gratis, ha effetto immediato, aiuta a socializzare, è divertente, adatta a tutte le età – con buono e col cattivo tempo – ed è scientificamente provato che può servire non soltanto a ridurre il rischio di malattie serie, ma anche a farvi vivere una vita più sana e più che mai felice. È … l’attività fisica. Sorpresi?

“Se l’attività fisica fosse una pillola, sarebbe uno dei farmaci più economici mai inventati!” afferma il Dr. Nick Cavill, un consulente che si occupa di promozione della salute.

I molti vantaggi di un’attività fisica regolare

È pur vero che gli argomenti a favore di un’attività fisica regolare non possono essere esagerati. Ma le persone che fanno molto movimento tipicamente riscontrano benefici di salute per i seguenti aspetti, tra i molti altri, nel senso che possono godere di una vita più sana e addirittura più felice:

  • Salute digestiva
  • Malattie coronariche e ictus
  • Diabete di tipo 2
  • Alcuni tipi di tumore
  • Osteoartrite, frattura dell’anca e cadute (negli anziani)
  • Depressione
  • Demenza senile

*Fonte: http://www.nhs.uk/Livewell/fitness/Pages/whybeactive.aspx

Quanto dovremmo muoverci?

Benché l’attività quotidiana sia importante, gli adulti dovrebbero in generale puntare a un minimo di 150 minuti di attività fisica nel corso di una settimana-tipo. D’inverno, però, quando i giorni sono più brevi, il tempo è un orrore e – a Natale in particolare – le richieste del nostro tempo sono frastornanti, allora può essere fin troppo facile lasciar franare le buone abitudini. Fortunatamente, la primavera è il momento perfetto per un nuovo inizio, per fare la revisione di tutte le routine che fanno bene, scuotere via quel senso di indolenza invernale – sia mentale che fisica – e andare verso l’estate con fiducia, positività e un sacco di energia. Cosa aspettate, allora?

5 trucchi per cominciare a muoversi!

  1. Scegliete qualcosa che davvero vi piace fare – correre, andare in bici o ballare per casa come un teenager!
  2. Mettetevi con persone che abbiano il vostro stesso entusiasmo, così eleverete il quoziente di divertimento del gruppo e sarà molto più facile stare agli accordi presi.
  3. Siate multitasking, cioè capaci di fare più cose insieme. Tutti abbiamo moltissimo da fare, di questi tempi; unire intelligentemente le attività potrebbe servire ad aumentare la vostra motivazione. Dedicate del tempo ai bambini, portate il cane a correre, fatevi una sana sudata organizzando una partitella ad alta intensità di gioco nel parco. Su le maniche, accendete lo stereo e via con le pulizie di primavera. Insomma, ci siamo capiti!
  4. Fate sì che muovere il vostro corpo diventi parte integrante della vostra vita quotidiana. Se vi capita di dover fare uno sforzo fisico extra, non sia mai che troviate scuse o che quell’esercizio esca dalla vostra lista delle priorità.
  5. E infine ... niente scuse. Sì, le nostre vite è vero che in genere sono più sedentarie, oggi come oggi. E sì, è vero anche che siamo sempre più condizionati dalle tecnologie. Ma se la responsabilità della vostra salute non ve la prendete voi in prima persona, chi volete che lo faccia?

Date carburante al movimento!

Dolci di natura, le prugne hanno un indice glicemico basso – vuol dire che rilasciano a loro energia con relativa lentezza in modo da soddisfare la voglia di zuccheri senza darvi una botta di energia a breve termine e poco dopo il picco contrario di tante altre merendine. Delle prugne è scientificamente provato che aiutano la digestione e sono un modo ottimo di superare la sensazione interna di rallentamento. Magari vi interessa anche il link sulla Digestione , per saperne di più sulle proprietà salutari delle prugne.

Auguri di una felice primavera!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi di salute.

Avrete ospiti a Pasqua? Potreste cominciare con il Carpaccio di barbabietole, bacon e prugne!

Pubblicato Thu, Feb 13, 20 da Sunsweet

Quando si invita, è pratico avere uno o due assi nella manica. Questo Carpaccio di barbabietole con bacon e prugne è un raffinato assemblaggio più che una ricetta, eppure non potrebbe fare più colpo scena una volta nel piatto! Assicuratevi di tagliare finissima la barbabietola e di rendere croccante la pancetta. Il contrasto delle consistenze vi darà un antipasto davvero gustoso.

Ingredienti


125 g lattughino già mondato

500 g barbabietola precotta

pepe nero, macinato a fresco

150 g formaggio Feta

7-8 fettine di bacon (125 g) (in alternativa: pancetta)

100 g prugne Sunsweet

50-60 ml succo di limone


Preparazione

  1. Lavare e lasciar sgocciolare il lattughino. Tagliare la barbabietola a fettine sottilissime, disporle su 4 piatti grandi, pepare. Aggiungere il lattughino lungo i bordi e sbriciolarvi sopra la Feta.
  2. Tagliare il bacon a pezzettini larghi circa 2 cm. Tagliare a metà le prugne. Rosolare il bacon in una padella antiaderente a fuoco medio finché non diventa dorato e croccante. Togliere la padella dal fuoco. aggiungere le prugne, far saltare velocemente e scaldare. Condire immediatamente, cospargendo il letto di barbabietole e lattughino. Spremervi sopra qualche goccia di limone e servire.

L’idea in più: sta bene col pane bianco, ottima la ciabatta.

Rifinitura: in più o al posto del succo di limone, qualche goccia di glassa di aceto balsamico.

Barrette Di Muesli E Prugne

Pubblicato Tue, Aug 04, 20 da Sunsweet

Ci sono momenti – in una settimana piena di impegni – in cui solo un capriccio dolce funziona. Con ingredienti buoni e nutrienti, come la frutta secca, le Barrette Muesli Granola non sono la solita merendina. Insieme a un po‘ di latte, sono una golosa ricarica. Perfette per una colazione al volo. Cambiate musica – combinando diversi mix di frutta secca – per creare i preferiti di tutta la famiglia.

Ingredienti

100 g di zucchero di canna 

50 g di miele 

150 g di burro morbido

1 uovo

Sale

1 cucchiaino di cannella in polvere

200 g di prugne secche della California

60 g di albicocche secche

200 g di fiocchi d'avena grossi 

100 g di Granola  

100 g di frutta secca (per es. mandorle, noci o nocciole) 

Preparazione

  1. Sbattere lo zucchero, il miele ed il burro fino ad ottenere un impasto spumoso. Aggiungere mescolando l'uovo, 1 pizzico di sale e la cannella. Tagliare grossolanamente le prugne secche e le albicocche e mescolare il mix  di burro-uova con i fiocchi d'avena, la Granola e la frutta secca.
  2. Distribuire l'impasto su di una teglia preventivamente rivestita di carta da forno e cuocere al forno a 190° (170° se ventilato) per 30-40 minuti. Quindi lasciare raffreddare e tagliare a barrette. Confezionare singolarmente con carta pergamena o pellicola trasparente. 

Biscotti Di Prugne 4 Ingredienti

Pubblicato Tue, Oct 04, 16 da Sunsweet

Veloci da fare, super-golosi, senza aggiungere zucchero. Perché non amare questi biscotti, che sono anche amici delle vostre ossa? La ricerca scientifica ci dice che – grazie alle loro sostanze nutritive – le prugne possono davvero migliorare la salute delle ossa. Per cui, accomodatevi!

Date un’occhiata alle nostre gustose Ricette amiche delle ossa

Ingredienti

16 prugne SUNSWEET 
30ml acqua calda
240g di fiocchi d’avena 
60g noci spezzettate


Preparazione

  1. Preriscaldare il forno a 190°.
  2. Frullare le prugne SUNSWEET e l’acqua calda per ottenere un composto cremoso. Aggiungere i fiocchi d’avena e le noci formando un impasto che quasi si attacca alle mani.
  3. Fare con l’impasto 12 palline e metterle sulla placca rivestita di carta da forno.
  4. Cuocere per 15 minuti. Appena tolte le palline dal forno, appiattirle subito con un bicchiere per dare loro la forma a biscotto e lasciarle raffreddare.

Buoni propositi

Pubblicato Thu, Feb 14, 19 da Sunsweet


  1. Siate chiari, realistici, e buoni con voi stessi
  2. E' importante essere davvero chiari su ciò che si desidera conquistare. "Vivere in modo sano", per esempio, potrebbe essere troppo vago per essere significativo. Pensate a cosa "sano" significhi veramente per voi; se sia legato al fitness, al peso, all'energia, all'umore...Una volta deciso un goal a lungo termine è utile porsi anche una serie di obiettivi minori propedeutici. Devono essere perseguibili e realizzabili. E - una volta smarcati - il loro completamento diventa una favolosa scusa per un mini festeggiamento, lungo la via! Se, per esempio, non fate sport da anni, allenarvi ogni giorno - per un mese - è sicuramente più fattibile che iscriversi ad una mezza-maratona.

  3. Cercate sostegno
  4. Quando la nostra fermezza si affievolisce o quando incontriamo degli ostacoli imprevisti nel raggiungimento di un obiettivo, può essere d'aiuto avere qualcuno al nostro fianco, che ci tiri su il morale. Cercate altre persone che possano aiutarvi a rimanere in carreggiata. Potrebbe essere un amico, o un forum online.

  5. Usate la tecnologia
  6. Non dimenticate che anche la tecnologia può essere un alleato. Potreste creare una tabella che tenga conto dei vostri progressi nell'allenamento, per esempio. Potreste preparare dei poster fatti in casa - con frasi o immagini motivanti - da distribuire per casa o nel tuo ufficio, per aiutarvi a rimanere motivati. E, che il vero proposito importante sia di cambiare lavoro, di smettere di fumare o di porre fine alla navigazione senza meta su Internet, come si dice, esiste una app anche per quello!

  7. Aumentate la vostra energia
  8. Regimi nuovi potrebbero risultare faticosi, sia fisicamente che emotivamente. Le prugne sono una fonte di vitamina B6, che può aiutare a farvi sentire meno la stanchezza. E la vitamina B6 - assieme a rame e manganese, di cui le prugne sono sempre fonte - aiutano il normale assorbimento di energia dai cibi. Perciò prendete una manciata di prugne: un modo dolce e gustoso per normalizzare i livelli di energia!

Che cosa rende il succo di prugne diverso da molti altri succhi?

Pubblicato Tue, Apr 27, 21 da Sunsweet

Che cos'è il "California Prune Board"?

Pubblicato Tue, Apr 27, 21 da Sunsweet

Ci sono allergeni o tracce di allergeni nelle prugne Sunsweet?

Pubblicato Tue, Apr 27, 21 da Sunsweet

Ci vorrebbe un amico

Pubblicato Tue, Jun 22, 21 da Sunsweet

Il 30 luglio è la Giornata Mondiale dell’Amicizia. E l’amicizia vera è, senza dubbio, da festeggiare. Peccato però che oggi, la pressione della nostre vite super-impegnate faccia sentire molti di noi lontani e disconnessi dagli amici o perfino socialmente isolati e del tutto soli.

Un rapporto pubblicato da Relate e Relationships Scotland (due associazioni benefiche scozzesi) afferma che la solitudine è in crescita. Il rapporto, dal titolo significativo “You're Not Alone - The Quality of the UK's Social Relationships” (letteralmente: “Non siete soli – La qualità delle relazioni sociali nel Regno Unito”), ha rivelato che quasi sette milioni di persone non avevano un vero amico. E probabilmente non c’è da stupirsi se molti adulti - il 45% - hanno riferito di sentirsi soli almeno ogni tanto.

Il capo di Relate, Chris Sherwood, ha dichiarato: "Preoccupa molto che così tante persone sentano di non avere nemmeno un amico su cui contare. Farsi degli amici e mantenerli non è sempre facile: ci può volere del tempo e un tipo di sforzo di cui non sempre abbiamo disponibilità. La vita può prendere il sopravvento mentre tentiamo di destreggiarci tra lavoro e famiglia e potrebbe anche sembrare che abbiamo moltissimi amici sui social, ma qual è la qualità vera di quelle amicizie? Le relazioni interpersonali sono essenziali alla nostra salute, al nostro benessere. Non dobbiamo darle per scontate.”

Con questa ricerca che suggerisce come solitudine e isolamento sociale siano una potenziale minaccia per la salute al pari dell’obesità, la questione è importante e va affrontata. Nel concreto, Richard Lang – titolare della cattedra di medicina preventiva presso la Cleveland Clinic in Ohio – riconosce che le persone dovrebbero guardare alla solitudine “allo stesso modo in cui fanno attenzione alla dieta, all’attività fisica, a quanto dormono.”

Sì, ma cosa si può fare?

Le famiglie che giocano insieme rimangono unite. E, pensando alla Giornata Mondiale dell’Amicizia , che cade il 30 luglio, si può dire lo stesso degli amici.

Se stiamo bene in compagnia di qualcuno che già conosciamo e se c’è un’attività che ci piace fare insieme regolarmente – camminare, andare per giardini, mostre o musei, partecipare a gare sportive – che fortuna! Beati noi, può solo andare meglio. Impegniamoci allora per essere attivi insieme all’aria aperta, fissiamo tante date sul calendario e assicuriamoci di rispettare reciprocamente gli impegni presi, con qualsiasi tempo. In fondo, se aspettassimo sempre il meteo perfetto, non faremmo mai nulla. Vestiamoci, usciamo e divertiamoci!

Ma se persone simili a noi sembrano essere un po’ scarse sul terreno, nell’ambito delle solite conoscenze, allarghiamo la rete. Quale che sia l’interesse che ci appassiona, ci sarà pure un club o un’associazione non troppo lontano che se ne occupa. Osiamo, usciamo dalla nostra comfort zone, scopriamoci. Corsi di zumba, di yoga, di tango, la piscina, la corsa, il golf, la calligrafia … Così espanderemo la nostra cerchia sociale in breve tempo – promesso!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

Colpevoli di amare troppo poco il vostro cuore? Scopriamo perché questo deve cambiare.

Pubblicato Thu, Feb 04, 16 da Sunsweet

Anche se le statistiche ufficiali sulle malattie cardiache fanno pensare seriamente – parliamo comunque della principale causa di morte a livello mondiale – ci sono semplici azioni che si possono compiere per ottenere effetti positivi: dieta, movimento, gestione dello stress. Fate del bene al vostro cuore, questo febbraio. Sunsweet vi dà una mano.

San Valentino. La scusa ideale per dedicare un piccolo pensiero alla salute del nostro cuore. Ma, facendoci largo tra svenevolezze e cuoricini, per il momento, non parliamo di cuore in senso romantico. Anche perché le statistiche sulla salute del cuore – diffuse da fonti internazionalmente reputate, fanno seriamente riflettere.

  • Le malattie coronariche sono la principale causa di morte nel mondo.
  • Le malattie cardiovascolari causano, per esempio, più di un quarto dei decessi totali nel solo Regno Unito.

Malattie cardiache – fattori di rischio

Tra i fattori di rischio connessi con i problemi di cuore contiamo il diabete, la pressione alta, i livelli alti di colesterolo nel sangue, l’inattività fisica e una dieta povera. La Società Europea di Cardiologia* ha stilato alcuni dati rivelatori:

  • Le malattie cardiovascolari sono responsabili del 55% di tutte le morti femminili in Europa e del 43% delle morti maschili – sono dunque più letali di tutti i tipi di cancro sommati.
  • Pochi adulti nei paesi europei praticano un’adeguata attività fisica e l’inattività è più diffusa tra le donne che tra gli uomini.
  • La prevalenza del diabete in Europa è elevata ed è cresciuta rapidamente negli ultimi 10 anni, aumentando di oltre il 50% in molti Paesi.
  • Il costo delle malattie cardiovascolari sull’economia dell’Unione Europea è stimato a circa 169 miliardi di euro l’anno.

E benché per le malattie cardiache non sia un fattore di rischio diretto, il meccanismo con cui si cerca di affrontare lo stress –saltare l’attività fisica e diventare più sedentari nelle abitudini quotidiane, mangiare cibi poco sani ma consolatori e, ovviamente, bere troppo alcool o fumare – potrebbe diventarlo.

I vantaggi delle prugne

Lo stile di vita – dieta, movimento e gestione dello stress - ha un impatto fondamentale sul nostro benessere psicofisico. Parimenti, un atteggiamento di buon senso nei confronti della salute – come la scelta di mangiare cibi più sani per la maggior parte del tempo – è davvero importante.

Come nutriente apporto a una dieta sana e bilanciata e come modo gustoso per raggiungere le famose 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, le pugne della California sono dolci, fragranti e ricche di fibre. Magari però non sapevate che hanno anche proprietà positive per la salute del cuore!

  • le prugne secche sono un’importante fonte di potassio, che concorre a una sana pressione sanguigna.
  • le prugne secche sono per natura prive di grassi saturi; ridurre il consumo di questi grassi contribuisce a mantenere nella norma i livelli di colesterolo nel sangue.
  • le prugne secche sono una fonte di vitamina K, che contribuisce a una normale coagulazione del sangue.

Per una lista più esauriente dei vantaggi delle prugne, è possibile consultare questa pagina:

Un trio di trucchi sani. Da provare.

Quando la vita si fa difficile e la motivazione alle sane abitudini viene meno, possono servirvi degli assi nella manica.

  • Una camminata e una chiacchierata con un amico o un’amica significano aria fresca e movimento, un’opportunità per sfogarsi un po’ e, intelligentemente, un modo per mettere una distanza tra voi e troppo caloriche tentazioni.
  • Un repertorio di ricette nutrienti e facili da fare. Il sito Sunsweet è una fonte ben provvista in questo senso. Per esempio, il nostro croccante tofu tandoori con salsa di prugne limiterà un po’ le lusinghe del menu takeaway indiano.
  • Una lista di piccoli piaceri per quando davvero serve qualcosa che vi faccia sentire bene. Smorzare le luci, accendere delle candele, prendersi un po’ di relax davanti al caminetto. Coccolare il corpo – e la mente – in un bagno caldo e fragrante di profumi. O gustare una fetta di finissima torta al cioccolato. Perché, in fin dei conti, già solo una piccola parte di ciò che desideriamo fa un gran bene al cuore!

Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi di salute.

Come funzionano le prugne per l'apparato digerente?

Pubblicato Tue, Apr 27, 21 da Sunsweet

Come l'esercizio fisico può migliorare la nostra digestione

Pubblicato Tue, Jun 08, 21 da Sunsweet

Qualsiasi esercizio fisico, purché non estremo, aumenta le contrazioni intestinali e migliora la tua salute digestiva.  Ma non tutti gli esercizi hanno la stessa efficacia per la salute dell'apparato digerente. Una regolare attività fisica di intensità moderata - come andare a piedi, in bicicletta o altri sport comporta  vantaggi significativi per la salute: si può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, cancro del colon e del seno, diabete e depressione e anche aiutare il nostro intestino a muoversi più.

Esercizi benefici per la digestione

Tutti gli esercizi fisici sono positivi sia per la tua forma fisica sia interna che l'esterna, e secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, gli adulti dovrebbero fare un minimo di 150 minuti di attività fisica aerobica di moderata intensità alla settimana. A seconda del livello di allenamento di ogni individuo, esempi di attività fisica moderata potrebbero includere: camminare di buon passo, ballare o fare i lavori domestici. Alcuni esercizi, in particolare, sono considerati più favorevole per la salute dell'apparato digerente. Eccone alcuni da praticare ogni settimana:

Attività aerobiche

L’esercizio aerobico aumenta il flusso sanguigno in tutti gli organi compreso il tratto digestivo.
Ciò favorisce l’aumento delle contrazioni intestinali e il conseguente maggior rilascio di enzimi digestivi. Questo rende più facile il passaggio attraverso il colon e l’espulsione degli scarti alimentari.

Passeggiata dopo cena

Una passeggiata dopo il pasto principale è una grande abitudine in quanto incoraggia la circolazione del sangue e dell'ossigeno nel corpo. Anche se non hai previsto altri esercizi oggi, includi 30 minuti a piedi dopo il pranzo o la cena. La tua digestione ti ringrazierà!.

Yoga – posizioni in piedi e a testa in giù

Se pensi allo  yoga come ad una forma di massaggio per i tuoi organi interni puoi immaginare quanto bene tu ti possa sentire dopo aver  fatto alcune semplici posizioni. Certe pose yoga a testa in giù, in particolare, sono ottime per la digestione. Se non disponi di un corso vicino a te, compra un DVD principianti o scarica un app per iniziare.

Tieni presente che la digestione richiede sempre un po' di energia e quindi assicurati di avere lasciato il intervallo per dopo i pasti, prima di iniziare l'attività fisica. Ricorda inoltre di ascoltare sempre i segnali del tuo corpo, in particolare quando ci si imbarca in una nuova routine di esercizi.

Fonte: Libro bianco sulla strategia per la nutrizione, il sovrappeso e l’obesità (2007) http://www.tinyurl.ie/6ik

Organizzazione Mondiale della Sanità  http://www.who.int/topics/physical_activity/en/


Inoltre se hai un problema di stitichezza persistente, consulta il tuo medico, questi consigli non intendono sostituire la sua funzione

Come una buona digestione può mantenerti in splendida forma?

Pubblicato Wed, Mar 27, 19 da Sunsweet

Siamo onesti, quando si tratta di parlare di certi argomenti molti di noi vorrebbero evitare di parlarne. Ma ora più che mai, è importante comprendere che la digestione svolge un ruolo significativo nella salute in generale. La funzione primaria dell’ apparato digestivo è di decomporre il cibo che mangiamo così che possa essere usato come “combustibile” per il corpo.

Meno conosciuta è la funzione dell’apparato gastro-intestinale per il sistema immunitario e più in generale per la salute dell’organismo umano nel suo complesso.

Infatti tale apparato è spesso indicato come la “seconda linea di difesa” contro agenti patogeni dannosi che possono essere causa di vari disturbi (essendo la pelle la nostra “prima linea”). Avete da sempre “coccolato” la vostra pelle ma avete mai preso la decisione di dare la giusta dieta al vostro apparato gastro-intestinale? Probabilmente no.

Il sistema digestivo è più forte di quello che potete pensare – ad esempio pochi batteri possono sopravvivere nell’ambiente acido dello stomaco. Può non essere gradevole, ma L’abbondante muco e gli enzimi digestivi secreti dall’apparato digestivo aiutano a distruggere micro organismi potenzialmente dannosi. Questi “batteri buoni” mantengono a bada i “batteri cattivi", così abbiamo un classico caso di buoni contro cattivi nelle nostre mani, ed è nostro compito di unire le forze con i buoni per mantenere il nostro apparato digestivo in salute. Questo non è importante solo da un punto di vista nutrizionale ma anche per garantire il miglior livello immunitario al nostro organismo.

Oggi siamo bombardati da decine di prodotti che promettono di migliorare le funzioni dell’apparato digestivo. Comunque solo il succo di prugne Sunsweet è due volte più efficace di qualsiasi altro succo nel mantenervi in salute da dentro a fuori. E’ 100% naturale: prendetene un bicchiere al giorno e sentirete la differenza!

Concorso Speciale Intervista

Pubblicato Fri, Nov 27, 15 da Sunsweet

SPECIALE "DUE CHIACCHIERE CON ALESSANDRA" - Vincitrice del concorso Sunsweet 2015

Tra le tante ricette pervenute quella di Alessandra ha senz’altro colpito la nostra giuria!

Una coloratissima crostata, priva di cottura, dove le nostre morbide e dolci prugne insieme a tutti gli altri ingredienti lavorati a crudo preservano le loro proprietà nutritive e tutto il loro gusto!

Abbiamo fatto qualche domanda ad Alessandra per scoprire insieme a lei le sue abitudini in cucina… se anche tu sei curioso di conoscerla meglio leggi la sua intervista!

....percorrerai insieme a noi di Sunsweet questo suo suo sweet, bio and delicious viaggio nel mondo del gusto!

Cosa ti ha ispirata nel creare questa ricetta?

La ricerca del benessere attraverso il consumo di ricette che mantengono tutte le proprietà nutritive degli ingredienti utilizzati, per nutrire e rigenerare il nostro corpo allo stesso tempo con un approccio responsabile nei confronti dell'ambiente che ci circonda.

Ti capita spesso di realizzare ricette da te inventate?

La cucina mi permette di esprimere la mia creatività con ricette sempre nuove ed originali con le quali cerco di trasmettere emozioni e sensazioni anche visive con nuove forme e colori! Colori, contrasti, nuovi abbinamenti in un viaggio nel mondo del gusto alla continua ricerca di nuovi orizzonti e di nuovi stimoli creativi! Da questa passione è nato un blog dove trascorrere dolci momenti deliziandosi con ricette sfiziose ma soprattutto realizzate con ingredienti di qualità e ponendo un'attenzione particolare alla sostenibilità utilizzando prodotti biologici. Poiché in un mondo che ha sempre maggior bisogno di sostenibilità, tanti piccoli gesti possono aiutare a preservarlo e a vivere in un modo più naturale ed ecologico.

Chi cucina in prevalenza in casa tua?

In prevalenza cucino personalmente ma in famiglia e tra gli amici condivido la mia passione e spesso cucino con i miei cari poichè è un modo di stare insieme divertendosi e condividendo momenti unici e speciali.

Per quante persone cucini in casa?

Cucino per la mia piccola bimba di un anno e per mio marito, cercando sempre di portare in tavola prodotti di stagione e a KM 0

Perchè pensi che gli ingredienti della tua ricetta si sposano bene con le prugne Sunsweet?

Nella mia crostata Raw le prugne servono da dolcificante naturale e da legante tra gli ingredienti della base. Inoltre il procedimento di essicazione permette di concentrarne la fragranza preservandone il loro valore nutritivo.

Usi spesso le prugne Sunsweet?

Si, utilizzo spesso le prugne Sunsweet che mi permettono di portare nelle mie ricette il profumo dell'estate.

In quali altre ricette utilizzi le prugne Sunsweet?

Dal dolce al salato, non pongo limiti alle mie ricette ma anzi cerco sempre nuovi accostamenti di gusto che sappiano esaltare al meglio ciascun ingrediente.

Non vedi l’ora di incontrare Luca Montersino e Loretta Fanella?

Seguo da anni il maestro Luca Montersino e da lui ho imparato molto, sono davvero contenta di avere il privilegio di poterlo incontrare, così come mi affascina molto lo stile di Loretta Fanella e le sue ricette originali e creative. Sono convinta sarà un corso meraviglioso dove si potranno apprendere trucchi e nozioni davvero speciali.

Cosa ne pensi di questi due importanti Chef Pasticcieri?

Li apprezzo entrambi perchè sono pervasi da una grande passione per la cucina che li porta a dare il meglio e a trasmettere in chi li segue tutta l'emozione e la soddisfazione che può regalare il cibo

Vorresti dirmi altro…

Vi invito a venirmi a trovare nel mio spazio dedicato alla cucina dove condivido le mie ricette creative. L'ideazione di una nuova ricetta rappresenta per me una tela bianca dove la fantasia munita di pennello crea, partendo da colori diversi, tante sfumature realizzando ogni volta nuovi contrasti di gusto capaci di emozionare. Nascono così abbinamenti gastronomici unici ed originali che attraggono e incuriosiscono e allo stesso tempo regalano nuovi sapori! Vi aspetto: http://sweetbiodelicious.blogspot.it/

Una frase per chiudere in “dolcezza”?

Cucinare è come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia!

Le altre ricette

Potresti essere interessato a conoscere anche le altre ricette vincenti di questa categoria...

Categoria 2: Migliori Portate Principali

Queste ricette sono state giudicate dai nostri tre Chef le ricette vincitrici della categoria "Migliori Portate Principali".