ecco le notizie

piu'fresche
Sunsweet is an agricultural cooperative

Sunsweet Prunes

Blog

Noi pubblichiamo regolarmente nel nostro blog notizie aggiornate sul benessere, ricette ed altro.

  • Vellutata di zucca con salsiccia piccante e spezie

    Pubblicato da Sunsweet Tue, Oct 17, 23

    Le zuppe migliori riempiono la casa del loro profumo tentatore e questa Vellutata non fa eccezione. Zenzero, rosmarino, paprika vi titillano le papille. Con zucca, salsiccia piccante e prugne, ecco una ricetta sostanziosa e speziata, perfetta per l’ancor freddo Febbraio.

    Ingredienti

    600 g zucca violina

    30 g radice di zenzero  2 cipolle

    3 cucchiaio di olio EVO

    2 cucchiaio di paprika affumicata in polvere  

    300 ml vino bianco  

    400 ml brodo di pollo  

    4 salsicce piccanti (o chorizo)

    200 g prugne Sunsweet

    30 g semi di zucca

    2 rametti di rosmarino  

    3 cucchiaio di panna acida  

    Sale, pepe

    Preparazione

    1. Sbucciare la zucca e lo zenzero, tagliarli a dadini fini. Tagliare le cipolle a pezzi grossi. Scaldare l’olio i una pentola, aggiungere la zucca, le cipolle, la paprika e lo zenzero e far saltare per 5 minuti. Sfumare col vino bianco e allungare con il brodo, far bollire a fuoco medio per 15 minuti. Tagliare la salsiccia piccante a rondelle e le prugne in pezzi grossi. Tostare i semi di zucca in una padella.
    2. Frullare la zucca. Aggiustare di sale e pepe, aggiungere le prugne e tenere al caldo. Far saltare la salsiccia piccante in padella per 5 minuti, su ciascun lato, a fuoco medio. Spezzettare il rosmarino e spargerlo sulla salsiccia.
    3. Versare la vellutata in una zuppiera. Accompagnare con la salsiccia, la panna acida e i semi di zucca.

    Idea: volendo, spruzzare un filo dell’olio di cottura della salsiccia dalla padella alla vellutata.

  • Vivere senza glutine

    Pubblicato da Sunsweet Sun, Jul 30, 23

    Seguire una dieta senza glutine sta diventando un fenomeno molto più popolare e diffuso negli ultimi anni. Un report di USA Today, ad esempio, ha scoperto che praticamente una persona su quattro oggi cerca di vivere senza glutine. In questo articolo, esamineremo le differenze tra sensibilità al glutine e celiachia. Vedremo inoltre qualche idea e spunto per vivere gluten-free col minimo di disagio.

    Che cos’è il glutine?

    Primo: che cos’è esattamente questo glutine di cui tanto si sente parlare? Il glutine è una proteina che si trova nei cereali – come grano, orzo, segale - che hanno un posto importante nella dieta quotidiana di molti di noi. Basti pensare a tutto il pane e la pasta e a tutti i fiocchi di cereali che le nostre famiglie consumano ogni giorno.

    Molti riferiscono di sentirsi gonfi e fiacchi dopo un pasto particolarmente ricco di glutine e ciò li porta a fare una scelta di vita – cioè di evitare, ove possibile, quella proteina. Gli esperti attualmente ritengono che lievi sintomi, come questi, possano essere dovuti a sensibilità al glutine. Il

    British Medical Journal avverte di evitare le autodiagnosi, però, perché tali sintomi potrebbero anche dipendere da qualcosa di più serio, come la celiachia.

    La celiachia

    Per chi è affetto da celiachia - una risposta autoimmune al glutine - escludere a vita questa proteina è l’unica cura. Si stima che questa condizione riguardi circa l’1% della popolazione. Secondo il servizio sanitario nazionale britannico, “I casi di celiachia censiti sono da due a tre volte più numerosi nelle donne che negli uomini e possono svilupparsi a qualsiasi età, benché si manifestino più probabilmente nella prima infanzia e nella piena età adulta”.

    La celiachia, poiché irrita e di conseguenza danneggia il rivestimento interno delle pareti intestinali, causa una dolorosa diarrea che a sua volta rischia di condurre a calo di peso, anemia, estrema stanchezza e anche osteoporosi. (Perché non date allora un’occhiata agli articoli sulla salute delle ossa, per saperne di più?)

    Una dieta gluten-free consente all’intestino di guarire e ai sintomi di migliorare.

    Scelte senza glutine

    C’è una buona notizia: una dieta gluten-free non deve per forza essere troppo restrittiva. Molti alimenti – come carne e pesce, riso, patate, frutta, verdura – si possono ancora mangiare nell’ambito di un’alimentazione sana ed equilibrata. Bar e ristoranti sono molto più attrezzati ormai per offrire una scelte di cibi senza glutine. E una notizia ancora più bella è che le prugne sono un alimento senza glutine di natura: una porzione di prugne secche o un bicchiere di succo di prugne possono essere inseriti in una dieta gluten-free. Anzi, potete anche aggiungerle alle vostre ricette preferite se siete celiaci, per un tocco dolce e che sa di frutta.

    Servono ispirazioni?

    Guardate la nostra pagina "Ricette" dove abbiamo appena aggiunto nuove proposte senza glutine come la Focaccia leggera alla prugna, la Torta densa al cioccolato, la Torta limone e semi di papavero, dove non c’è bisogno di venire a compromessi col gusto!

    Si raccomanda sempre di consultare il medico di fiducia prima di cambiare dieta.

  • E’ tempo di raccolta con Sunsweet!

    Pubblicato da Sunsweet Fri, Jul 28, 23

    Mentre l’estate volge lentamente al termine, i nostri pensieri si rivolgono al tempo del raccolto, quando possiamo raccogliere i frutti di quel che abbiamo seminato. Può trattarsi della reale raccolta di frutta e ortaggi seminati in primavera o della raccolta metaforica delle buone abitudini messe in pratica a inizio anno.


    Sebbene i mesi del raccolto variano nelle diverse regioni del mondo, in molti paesi, l’autunno, ovvero il periodo compreso tra fine agosto e novembre, è stagione di raccolta. Negli Stati Uniti la festa del Ringraziamento, o “Thanksgiving”, si celebra il quarto giovedì del mese di Novembre. In Gran Bretagna, le feste del raccolto sono per tradizione la domenica più prossima al “Harvest Moon”, la luna piena più vicina all’equinozio d’autunno. In Italia, l’autunno è tempo di vendemmia e di raccolta di castagne e olive.

    Qualsiasi forma abbiano, le feste per il raccolto sono un’ottima occasione per esprimere gratitudine per l’abbondanza di prodotti freschi e genuini che la natura ci regala. Ci ricordano quanto sia bello e importante riunirsi con la famiglia e gli amici per banchettare e festeggiare insieme. Queste feste, oltre al lato ludico, hanno anche un lato più serio: non solo ci invitano a ringraziare per tutto ciò che abbiamo, ma ci invogliano anche a condividerlo con chi purtroppo è meno fortunato di noi.

    Noi di Sunsweet abbiamo una tradizione secolare di semina e raccolto e abbiamo circa 300 coltivatori-soci che condividono tra loro conoscenze e buone pratiche. A fine estate, i nostri frutteti Californiani sono pronti per il raccolto. Finalmente! Il tutto dopo:

    • 4 - 6 anni di attesa perché gli alberi diano frutti.
    • La primavera, quando i frutteti si ricoprono di una coltre fragrante di fiori di susino bianchi.
    • L’estate, quando gli agricoltori devono irrigare i frutteti attraverso un’estesa rete di bacini idrici in cui confluisce l’acqua dalle montagne della Sierra Nevada.

    Le susine scelte per diventare prugne Sunsweet vengono fatte maturare sull’albero. I nostri coltivatori esperti sanno individuare il momento ottimale per la raccolta analizzando la compattezza dei frutti e il loro contenuto di zuccheri. La raccolta viene eseguita con l’aiuto di macchinari che scuotono delicatamente ogni tronco per far cadere le susine, assicurando che nessun frutto tocchi mai terra. Con questo passaggio per i nostri coltivatori termina un ciclo di semina e raccolto.

    Abbiamo creato un video super interessante che mostra la raccolta delle susine Sunsweet. Il nostro sito web è anche pieno di dati e articoli su tutto ciò che riguarda il mondo delle prugne. Vale la pena dare un’occhiata!

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Passi concreti per mantenere un peso sano

    Pubblicato da Sunsweet Wed, Jul 26, 23

    A dar retta ai titoli dei media, l’obesità ha ormai raggiunto proporzioni epidemiche. I nostri bambini sono più che mai sovrappeso. E la salute degli adulti paga l’effetto negativo dell’allargarsi del giro-vita, che sfocia in una maggiore propensione al rischio di cancro, malattie cardiologiche, diabete. Ce n’è abbastanza per allungare le mani su una tavoletta di cioccolato. Anzi, no: fermatevi! Non è mai troppo tardi per fare qualcosa di positivo per gestire il vostro peso.

    Quando si mangia per confortarsi

    Gli stretti legami esistenti tra stress, tendenza a confortarsi con cibi ricchi di grassi e stracarichi di zucchero e conseguente aumento di peso non possono essere ignorati. Stando a uno studio dell’American Psychological Association, un quarto degli americani valuta il proprio livello di stress – in una scala da 1 a 10 – con un punteggio di 8+. Di certo lo stress sembra avere un impatto avverso sulle nostre preferenze alimentari. Quando la vita si fa dura, cerchiamo cibo spazzatura! E poi, quando siamo stressati, dormiamo meno, ci muoviamo meno e beviamo più alcolici. Nessuno di questi comportamenti fa bene al nostro giro-vita.

    Alcuni ricercatori della Harvard University ci propongono un trio di consigli di buon senso per contrastare lo stress:

    • Meditazione: questa pratica potrà rendervi più consapevoli del vostro umore e più capaci di compiere scelte alimentari sane.
    • Movimento: attività come yoga e tai chi uniscono movimento e meditazione – una combinazione vincente su entrambi i fronti!
    • Supporto sociale: qualcuno che vi presta orecchio, quando avete bisogno di sfogo - insomma qualcuno nella vostra rete di contatti che vi sia di supporto. Scegliete quella persona con saggezza. Potrebbe essere un amico, un familiare o un collega. Anche questo potrebbe aiutarvi ad alleviare i sintomi dello stress.

    Allontanare la tentazione

    Una mossa importante quando si tratta di gestire il proprio peso è – tutte le volte che sia possibile – allontanare la tentazione. Avere troppo sotto mano i propri cibi di conforto preferiti equivale al cercarsi dei problemi. Perciò: fate provvista di frutta fresca e di verdura. Sostituite biscotti e patatine con frutta secca e frutti a guscio. Al posto delle bibite gassate prendete succhi senza zuccheri aggiunti. Sono pochi, piccoli cambiamenti capaci di fare un’enorme differenza.

    Le prugne: come possono servire per perdere peso?

    Le prugne sono dolci, gustose e versatili – sia mangiate così come sono, sia aggiunte come un tocco fruttato a una ricetta che amate. Ma forse vi stupirete nel leggere che secondo una ricerca dell’Università di Liverpool, mangiare prugne secche può essere un aiuto concreto per accelerare la perdita di peso.

    Lo studio di questa università, svolto su 100 persone, ha testato se in un periodo di 3 mesi, mangiare questo frutto - nell’ambito di una dieta dimagrante – aiutasse o intralciasse il controllo del peso. I risultati sono stati interessanti, dal momento che si è scoperto che coloro che mangiavano prugne hanno avuto un calo di peso maggiore rispetto al gruppo di controllo nelle ultime quattro settimane dello studio e che dopo l’ottava settimana si sentivano anche più sazi. Si sentivano più pieni. Jo Harrold, il medico che ha condotto la ricerca, ha dichiarato: "Le prugne secche possono fare bene a chi è a dieta perché combattono la fame e soddisfano l’appetito; una grande sfida quando si tenta di mantenere il peso che si è riusciti a raggiungere perdendo chili."

    Tenetevi pronti!

    Con una fruttiera sempre piena, un bell’assortimento di frutta secca e succhi naturali sotto mano, un snack sano non è mai troppo distante. I frullati sono dolci e appaganti e si possono preparare in pochi secondi. E cosa c’è di più comodo di una manciata di prugne – gustate così, anche da sole. Potete anche dare un’occhiata alle nostre ricette per trovare tantissime sane ispirazioni!

    PS: lo sapevate che le prugne possono essere inserite in numerose diete speciali? Per esempio per intolleranti al glutine, diabetici, vegani o vegetariani … Scoprite di più sui benefici delle prugne per la salute anche leggendo le risposte di Sunsweet alle domande più frequenti

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Digestione pigra? Le prugne vi fanno reagire. Provate!

    Pubblicato da Sunsweet Mon, Jul 24, 23

    Per un motivo o per l’altro, quando la digestione non funziona, l’intero corpo ne risente. Letargia. Gonfiore. Intestino pigro. E magari anche dolori acuti. Ma ci sono buone notizie. Una digestione difficile non deve essere sopportata come una sciagura inevitabile. Ci sono parecchi spunti da mettere in pratica, qui. La buona notizia? Sono facili, attuabili.

    Il disagio e la scomodità di soffrire di problemi digestivi, specie se “prima” davate il vostro apparato digerente per scontato, possono essere difficili da gestire. Sono molti e differenti fattori che possono avere un effetto sulla digestione; un periodo della vostra vita pieno e stressante, le variazioni ormonali indotte da una gravidanza, i naturali e inevitabili cambiamenti fisici degli anni che passano. Quale che sia la causa, se la digestione è diventata cronicamente pigra, da questa situazione può risultare che l’intero corpo finisca per non sentirsi in forma.

    L’età che avanza: il processo di invecchiamento

    I problemi digestivi possono sorgere in qualsiasi momento della vita e a qualsiasi età. Tuttavia, secondo WebMD, fonte medica online, quasi il 40% degli adulti più anziani hanno almeno un problema di digestione all’anno. La stitichezza è uno dei disturbi più diffusamente lamentati e chi ne soffre prova sintomi come quelli qui sotto, con cui non si scherza davvero:

    • Ridotta frequenza della motilità intestinale
    • Sensazione di rallentamento e gonfiore
    • Movimenti intestinali dolorosi
    • Aumento del rischio di emorroidi

    Condizioni comuni

    La stitichezza può essere causata da tutto un insieme di fattori tra cui i cambiamenti a carico dell’apparato digerente correlati all’età, assunzione di farmaci, gli effetti di una ridotta attività fisica, il fatto di non introdurre un’adeguata quantità di liquidi nel corpo e di non mangiare abbastanza fibre.

    Anche il reflusso gastroesofageo, disturbo che può essere responsabile di spiacevoli e dolorosi sintomi come il bruciore di stomaco, è piuttosto comune. Tale condizione può essere esacerbata in chi mangia cibi pesanti o cena molto tardi e in genere in chi mangia troppo – essere sovrappeso può innescare l’apparizione di questi sintomi.

    Col passare del tempo, è importante programmare controlli sanitari periodici con il vostro medico per poter parlare di qualsiasi sintomo vi preoccupi. E ovviamente, qualsiasi improvviso cambiamento nel vostro corpo deve essere indagato al meglio dal medico curante. Come accade con molti altri disturbi, prevenire i problemi di digestione – prima che si cronicizzino – è di gran lunga meglio che doverli curare.

    E adesso, le buone notizie!

    Ci sono delle buone notizie, per fortuna. Perché azioni semplici e di buon senso come mantenere un peso sano mangiando bene – per esempio, grazie a un’alimentazione ricca di fibre e di liquidi – e svolgere una regolare attività fisica, sono eccellenti punti di partenza. Capire poi le basi della digestione, e per esempio scegliere cibi che siano amici dell’intestino, può aiutarvi un bel po’ a stroncare i problemi sul nascere. Ecco allora 3 consigli per migliorare la digestione. Più semplici di così non si può. Potete comunque trovarne altri in una lista più completa, qui . E c’è anche un rapido giro – in senso figurato – dell’apparato digerente.

    • Pensate a ciò che mangiate: sedetevi a tavola, spegnete il cellulare, assaporate il cibo.
    • Bevete molto: acqua, tisane e succhi di frutta sono tutte buone scelte. Evitate bevande ghiacciate ai pasti, perché possono rendere la digestione difficile.
    • Spizzicate prugne secche: sono uno spuntino dolce, molto gustoso e fonte di fibre e sorbitolo.

    Così si mantiene una digestione sana - e l’età non conta!

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi di salute.

  • Yoga: molti motivi per amarlo!

    Pubblicato da Sunsweet Mon, Jul 17, 23

    Uomini o donne, bambini o pensionati, amanti dell’attività intensa o di un esercizio più rilassante – anche spirituale – c’è di sicuro un tipo di yoga che fa per voi. Tranquilli: mentre la super-agilità o i pantaloni hippy potete non averli, non sono un optional i vantaggi per la salute che ricaverete. Che sia per digerire meglio o alleviare problemi cronici … sono molti i motivi per amare lo yoga!

    Giornata Mondiale dello Yoga

    La prima Giornata Mondiale dello Yoga dell’ONU ha avuto luogo nel 2015, come riconoscimento per:

    • I benefici olistici della pratica e la sua compatibilità con i principi e i valori ONU
    • L’importanza cruciale per noi tutti di scegliere stili di vita sani e di sviluppare abitudini che supportino il nostro benessere sia fisico che mentale

    Alla luce di tutto questo, pensate che l’evento – che quest’anno cade il 19 giugno – possa ispirarvi a fare yoga?

    Storia

    L’idea di una Giornata Mondiale dello Yoga fu discussa per la prima volta dalle Nazioni Unite a seguito di una proposta, molto convincente del primo ministro indiano Narendra Modi. Nella sua proposta, Modi dichiarava che “Lo Yoga è un dono inestimabile delle nostra antica tradizione. Concretizza l’unione di mente e corpo, pensiero e azione … un approccio olistico prezioso per la nostra salute e il nostro benessere. E non è soltanto esercizio; è un modo per scoprire il senso dell’essere tutt’uno tra noi stessi, il mondo e la natura.

    I benefici dello yoga sulla salute

    L’OMS ha chiamato gli Stati membri ad intraprendere azioni per risolvere la crescente inattività dei loro cittadini – una tendenza non sana che costituisce un fattore-chiave di rischio rispetto a malattie come cancro, diabete e patologie cardiovascolari.

    Secondo la Clinica Mayo - un’organizzazione non-profit impegnata nella pratica, nella formazione e nella ricerca medica – i potenziali vantaggi dello yoga per la salute comprendono:

    • Riduzione dello stress, miglior qualità del sonno notturno, miglioramenti dell’umore e un aumentato senso di benessere
    • Maggiore forma fisica, equilibrio, flessibilità e forza
    • Gestione di condizioni croniche come cardiopatie e pressione alta

    Qualcosa per ciascuno

    L‘età non conta e nemmeno l’abilità. Esiste di sicuro un tipo di yoga che fa per voi! Dai bambini attivi che hanno bisogno di un’opportunità di rallentare il ritmo dopo aver fatto acrobazie tra scuola, compiti e doposcuola, alle persone anziane e a quelle che si muovono meno e che potrebbero anche apprezzare i benefici su mente, corpo e spirito di un esercizio moderato, da poltrona.

    Questi i tipi di yoga più diffusi:

    • Hatha yoga: una base per tutti gli stili di yoga. Può essere una buona scelta se cercate di migliorare la vostra agilità. Il controllo della respirazione che lo caratterizza può aiutarvi a migliorare l’ossigenazione del corpo e alleviarvi lo stress.
    • Iyengar yoga: con utilizzo di attrezzi come cinture, blocchi di legno e rulli – che vi assistono per un corretto allineamento. Prevede un esercizio moderato e può funzionare bene anche per chi ha subito una ferita o è portatore di una condizione cronica.
    • Ashtanga yoga: può offrire una nuova sfida per chi ha già un discreto livello di agilità e forma fisica.
    • Bikram Toya: è il preferito di chiunque ama faticare e sudare! Le posizioni vengono eseguite in un ambiente riscaldato per facilitare il rilascio di tossine. Si tratta di uno stile fatto per offrire un’esperienza di yoga impegnativa, rinvigorente, rigenerante.

    Qualsiasi tipo di yoga sceglierete, può valere la pena di iniziare con una lezione a tu per tu con un insegnante esperto, che vi aiuti a valutare i vostri specifici bisogni e vi avvii alla pratica nel miglior modo possibile.

    Trovatevi un corso vicino, iscrivetevi per un ciclo di lezioni e godetevi la sensazione di leggerezza, scioltezza e rilassamento che certamente ne seguirà. Felicità!

    PS Se vi sentite invogliati a fare movimento e a vivere sani, ecco un’ottima ragione per scaricare la nostra guida gratis!

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Il nostro succo di prugne si è rifatto il look

    Pubblicato da Sunsweet Mon, Jul 10, 23

    new pack

    Abbiamo migliorato il packaging del Succo di Prugne Sunsweet!

    La bottiglia di vetro che conoscevate adesso è diventata un super maneggevole Tetra Prisma pack, perfetto per le nostre prugne piene di sole. Ma tranquilli, il contenuto non è cambiato - il vostro succo di prugne preferito sarà buono come sempre.

    Abbiamo preso in considerazione parecchi fattori quando abbiamo deciso di fare questo cambiamento. Ma il più importante era assicurarvi che il succo sarebbe rimasto esattamente lo stesso - la stessa altissima qualità cui siete abituati con Sunsweet.

    Innamoratevi allora di queste nuove confezioni, realizzate per la maggior parte in carta (che è riciclabile) e che sono certificate FSC (Forest Stewardship Council™) cioè ricavate da cellulosa prelevata in modo etico e responsabile da foreste correttamente gestite e da altre fonti controllate. Acquistando il Succo di Prugne Sunsweet nel nuovo pack, sostenete una gestione forestale responsabile e contribuite alla cura delle foreste del mondo.

    Abbiamo una vera passione per il buon cibo, per l’alimentazione sana e per un pianeta più salubre, che è il motivo che ci ha spinto a questo cambiamento.

    Non solo. Abbiamo anche colto l’occasione per metterci più succo - adesso il pack ne contiene un bel 500 ml!

    Ecco qui altri motivi per cui voi - le vostre famiglie, gli amici, le persone che amate - potete amare questo nuovo packaging.

    • Ha un tappo a vite: è più facile aprirla, maneggiarla e versare il succo.
    • Con la sua forma unica, questo pack entra comodamente nella porta del frigo, così potete continuare a gustarvi il vostro succo bello freddo senza che occupi troppo spazio.
    • Dato che pesa meno della bottiglia di vetro, la confezione di cartone rende più facile maneggiare il succo senza più pericolo di vetro in frantumi. Perfetta anche da prendere e portare in giro, vero?
    • hiker

    • Realizzare questa nostra nuova confezione ha un minor costo energetico, così da ridurre le emissioni complessive di CO2 rispetto al vetro.
    • E, ovviamente, la nuova confezione di cartone mantiene il gusto del vostro adorato Succo di Prugne Sunsweet più delizioso che mai.

    Tutti abbiamo bisogno di rinnovare il nostro stile, ogni tanto, in sintonia con i tempi che cambiano. Speriamo che il nostro nuovo packaging, più leggero e più eco-friendly, vi piaccia tanto quanto piace a noi.

    Tenete d’occhio i nuovi cartoni nel vostro supermarket.

    Mmmh...Ricette con il Succo di Prugne!

    Il Succo di Prugne è fantastico anche da solo, in purezza, ma se cercate modi diversi di inserirlo nella vostra alimentazione, perché non provare una di queste nostre ricette? Possono davvero essere un modo divertente e creativo di farvi del bene, voi e le vostre famiglie, e di sfruttare i vantaggi del succo di prugne in molti modi nuovi e stimolanti. 

    Unendo il succo di prugne ad altri frutti, per esempio, assumerete più di una delle famose 5-al-giorno (porzioni di frutta o verdura) in un’unica, golosa porzione.

    Le prugne secche e il succo di prugne sono anche un modo naturale di dolcificare smoothie e frullati e queste ricette vi possono ispirare creazioni e combinazioni uniche, vostre personali!

    Vantaggi nutrizionali del Succo di Prugne

    Ci sono molte ragioni per includere il succo di prugne nella nostra dieta: il fantastico sapore, dolce di natura, il fatto che ci rinfresca in modo comodo o i molti e benefici vantaggi nutrizionali come il contenuto in fibre, potassio e sorbitolo.

    Che gustiamo il succo di prugne in uno smoothie, al naturale, con cubetti di ghiaccio, possiamo avere la certezza che la confezione non andrà mai… a pezzi :-)

    Il Succo di Prugne Sunsweet non contiene grassi, né sale, né additivi.

    Per qualsiasi domanda o curiosità sulla nuova confezione di cartone, non esitate a contattarci!

  • Il barbecue da veri esperti – trucchi, spunti e una ricetta

    Pubblicato da Sunsweet Sun, Jun 25, 23

    Estate, il momento perfetto per ritrovarvi con amici e famiglia, rilassati e in compagnia, contenti di mangiare insieme. E cosa c’è di più gustoso di una bella grigliata all‘aperto? Leggete i nostri trucchi e spunti per un barbecue sano e divertente.

    Re delle Grigliate!

    Cos’è che in questo periodo dell’anno fa sì che molti signori uomini si sentano ciascuno il Re delle Grigliate? Forse un ritorno ai tempi preistorici dei cacciatori-raccoglitori? O forse il rituale di accendere il fuoco, il brivido sottile del potenziale pericolo? La gioia di trovarsi all’aperto? Ridere e scherzare con i loro simili? Il gusto delle prodezze culinarie fuori dai confini della cucina ... e dall’obbligo di ripulire?

    Probabile che la questione resti senza risposta. Ma, chiunque finisca per cucinare, per il barbecue c’è ben più di hamburger già pronti e salsicce sfrigolanti. Quest’anno perché non strappare un WOW di meraviglia a tutti quanti con grigliate gustose, nutrienti e facili da fare?

    Sì, ma in tutta salute

    Barbecue e grigliate, la migliore combinazione di due piaceri della vita: godersi la vita all’aperto e mangiare buon cibo con la famiglia e con gli amici. Tanto più che, con un minimo di pianificazione, se volete, scelte sane di alimentazione e stile di vita non vengono meno davanti al barbecue acceso.

    Vi basta scegliere:

    • Tagli di carne più magri – pollo, bistecca, cotoletta.
    • Pesce – salmone, rana pescatrice, gamberoni, tonno, anche un pesce di per sé non magro come lo sgombro.
    • Spiedini vegetali coloratissimi – peperoni, cipolle bianche e rosse, funghi, zucchini, pomodorini, tofu.
    • Patate al forno – senza esagerare col burro! – che saziano e hanno pochi grassi.

    Lasciate perdere i panini e servite piuttosto un assortimento appetitoso di insalate varie. Anche aggiungendo frutta fresca e secca, noci, mandorle o semi, che sono un modo bellissimo per giocare con le consistenze e un gusto croccante. E per condire, scegliete chutney di frutta e condimenti leggeri invece che buttarvi su maionese e salse agrodolci, che sono ipercaloriche.

    Questa Salsa Piccante alle Prugne, facilissima da fare, accompagna alla perfezione grigliate di carne, pesce, verdure.

    Ingredienti

    Tempo occorrente: 30 min circa

    Ingredienti per circa 625 ml:
    150g prugne Sunsweet 
    1 cipolla a dadini
    aglio, 2 spicchi tritati
    olio, 1 cucchiaio 
    concetrato di pomodoro, 1 cucchiaio
    500 ml Ketchup
    whisky, 3 cucchiai 
    salsa Worcester, 5 cucchiai
    aceto di mele, 2 cucchiai
    zucchero di canna, 3 cucchiai 
    1 pizzico si sale
    ½ - cucchiaino di chili in polvere
    1 cucchiaino di paprika in polvere
    pepe nero

    Preparazione

    1. Tagliare le prugne a pezzettini. Scaldare l’olio in una padella e soffriggere la cipolla a fuoco medio finché diventa trasparente.
    2. Aggiungere l’aglio, le prugne e il concentrato di pomodoro e fate saltare. Unire Ketchup, whisky, salsa Worcester e aceto di mele. Mescolando, aggiungere anche zucchero, sale, chili, paprika e pepe.
    3. Portare la salsa a bollore e lasciar sobbollire per 15 minuti, mescolando ogni tanto. Versare in vasetti puliti e sigillare una volta freddi. Si conserva per 4 settimane.

    *Trucchi Sunsweet: Sapevate che con il succo di prugne potete rendere la carne più tenera? Grazie al suo aroma fruttato, si sposa bene sia col pollame sia con le carni rosse. Mettete a bagno in acqua gli stecchi di legno per gli spiedini prima di usarli, per evitare che si brucino sulla griglia.

    Cercate idee per fingerfood e dessert? Date un’occhiata alle 16 pagine del nostro ricettario .

    Alla larga i mal di pancia

    I barbecue migliori si ricordano per le giuste ragioni, perciò non lasciate che il divertimento e la frivolezza vi facciano dimenticare la sicurezza alimentare: studi scientifici hanno rilevato che durante i mesi estivi raddoppiano i casi di avvelenamento da cibo. Tra le cause principali di questo ci sono la carne poco cotta e la contaminazione batterica tra i diversi cibi. Aiuto! Perciò, quest’anno, per favore, documentatevi su fonti che parlano di cibo sicuro – come dove trovate consigli e trucchi per fare tutto in modo sano.

    Divertitevi, mangiate con gusto e state bene!

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Un po’ di sprint alle vostre giornate di viaggio

    Pubblicato da Sunsweet Mon, Jun 19, 23

    Viaggiare rappresenta un incubo per la vostra digestione? Non siete i soli a soffrire di questo problema. È noto come disidratazione, cambi di dieta, posture scomode e poco movimento colpiscano negativamente le funzioni corporee, causando spesso una digestione lenta. Anche la mancanza di fibre è una causa nota e significativa. Ed ecco che, quando tutto sembra tornare a posto, è già ora di ripartire. Come vincere, allora, i disturbi del viaggio e restare in salute anche quando si è lontani da casa?

    Compiere scelte salutari, se possibile (e fare una camminata ogni due ore circa), può alleviare squilibri, disagi e ansia. Le prugne Sunsweet ® sono un'ottima soluzione. È provato che le prugne favoriscono una digestione sana. La cosa migliore, poi, è che potete mangiarle dappertutto! Bere il succo di prugne naturalmente dolce Sunsweet® è un'altra scelta salutare e deliziosa in grado di smorzare la fame.

    Consigli semplici per chi viaggia

    • Mangiate snack di qualità quando siete fuori casa. Le prugne sono comode da portare.
    • Cercate di assumere una quantità corretta di liquidi: frutta e succhi di frutta smorzano la fame e sono nutrienti.
    • Al ristorante, fate domande sul menu in maniera tale da scegliere combinazioni alimentari salutari.
    • Durante soggiorni lunghi, cercate un negozio dove fare scorta degli alimenti sani che preferite.
    • Quando viaggiate in Paesi in cui non capite la lingua, cercate una traduzione delle vostre intolleranze e preferenze alimentari, o cercate su internet informazioni al riguardo prima di partire.
    • Fate esercizio fisico durante il giorno, anche se cambiate abitudini.
      • Mettete elastici per fare esercizio nella valigia o potete usare le bottiglie d'acqua per fare esercizi nella vostra stanza d'albergo.
      • Se possibile, scegliete un albergo che venga incontro alle vostre sane abitudini. Oggigiorno, molti alberghi hanno palestre, saune e/o piscine.
      • Scaricate un applicazione per fare esercizi sul vostro telefono e allenatevi un po' nella vostra camera d'albergo.
    • Concedetevi un po' di relax e di tempo per la digestione prima di fare ginnastica.
    • Riducete lo stress e i problemi di digestione con strategie di gestione dello stress e un corretto stile di vita. Ricordate che non è lo stress in sé a causare problemi di salute, ma il modo in cui lo si gestisce. Trovate il modo di staccare la spina!

    Una digestione difficile può diventare un problema costante tale da costringervi a non toccare molti cibi che vi piacciono, causandovi ansia e disagi quotidiani. Le prugne e il succo di frutta Sunsweet® sono una maniera deliziosa ed efficace di combattere i disagi del viaggio.

  • Non viaggiate con il Mal di pancia!

    Pubblicato da Sunsweet Mon, Jun 12, 23

    A stagione vacanziera in corso, abbiamo tutti sentito la nostra parte di aneddoti sul #maldipancia del viaggiatore – a volte anche con troppi dettagli! Lo sapevate che seguendo alcuni semplici passi, potete – voi e tutta la famiglia – aumentare di molto le probabilità di viaggiare bene e digerire altrettanto bene?

    Preoccupazioni sulla sicurezza del cibo e probabilità di spiacevoli conseguenze. Apparato digerente totalmente sfasato. Una vacanza in famiglia rilassante, memorabile per i giusti motivi. I tre punti appena citati sono una specie di paradosso, una contraddizione in termini? Un’indagine di CondéNet e del California Dried Plum Board ha appurato che problemi di digestione sono di fatto molto comuni tra i vacanzieri.

    • Oltre il 75% di questi ha occasionalmente avuto problemi digestivi durante il viaggio
    • Il 42% ha sofferto di stitichezza

    Qual è la causa del #Maldipancia del viaggiatore?

    Quando si viaggia, è importante essere attenti e consapevoli per quanto riguarda la sicurezza del cibo e la salute. Ma ci vuole equilibrio in questa cautela: diventare paranoici per ogni minimo boccone rischia facilmente di rovinarvi la vacanza!

    Alcune semplici precauzioni:

    • Controllate se l’acqua del rubinetto locale è potabile. Nel dubbio, preferite l’acqua in bottiglia.
    • Evitate il ghiaccio (in insalate, dessert e bibite) se pensate che l’acqua locale possa avere problemi.
    • Attenetevi a cibi cotti che siano stati appena cucinati e serviti caldi.
    • Scegliete i bar e i caffè più conosciuti e frequentati; chi vive lì è molto probabile che eviti i bidoni!
    • Usate salviette e gel antibatteri – utilissimi per mantenere pulite le mani di tutta la famiglia, quando siete in giro.

    Se siete sfortunati, niente panico. Assumete liquidi. Camomilla e un infuso di foglie di lampone sono rimedi naturali che potete provare, per alleviare la diarrea. E i cristalli di zenzero si dice che aiutino a superare la nausea.

    E che dire del disturbo opposto, la stitichezza?

    Abbandonare le sane abitudini alimentari, mentre si è via. Prendere con sé cibo e snack comodi e convenienti ma ben lontani dall’optimum da un punto di vista nutrizionale. Non dormire abbastanza. Non bere a sufficienza. Faticare ad adeguarsi a forti sbalzi di temperatura. Vivere come uno stress l’intera esperienza del trovarsi lontani da casa. Doversi abituare a ingredienti e odori che non sono familiari. Esiste un mucchio di ragioni per cui la funzionalità dell’apparato digerente può finire per perdere qualche colpo.

    "L’interruzione della normale routine e dei soliti schemi è inevitabile quando si è in viaggio. Ma il mangiare in modo inadeguato è qualcosa che si può controllare. Le persone dovrebbero fare attenzione alle proprie scelte alimentari sia in viaggio sia a casa. Tanti non si rendono conto che esistono molti accorgimenti preventivi in grado di alleviare episodi di problemi digestivi che possono capitare strada facendo”, commenta il medico Leslie Bonci, direttore dell’alimentazione per lo sport presso il Medical Center dell’University of Pittsburgh.

    Dove possibile, aggiungete frutta e verdura fresca in quantità nella vostra dieta durante la vacanza. Assicuratevi però di portarvi anche confezioni di frutta non deperibile – come le prugne Sunsweet. Le prugne secche sono note per aiutare a mantenere una buona salute digestiva. E il loro sapore dolcissimo piace a grandi e piccoli.

    La buona salute digestiva – di questo ci occupiamo!

    In Sunsweet, la buona digestione è un tema che ci appassiona e siamo più che felici di condividere il parere dei nostri esperti. Date un’occhiata ai nostri 4 consigli per un intestino sano and un po’ di sprint alle vostre giornate di viaggio .

    E per avere informazioni anche più ampie, perché non scaricare (gratis) la nostra Guida al vivere in salute?

    Buon Viaggio!

    Divertitevi, mangiate con gusto e state bene!

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Ci vorrebbe un amico

    Pubblicato da Sunsweet Mon, Jun 05, 23

    Il 30 luglio è la Giornata Mondiale dell’Amicizia. E l’amicizia vera è, senza dubbio, da festeggiare. Peccato però che oggi, la pressione della nostre vite super-impegnate faccia sentire molti di noi lontani e disconnessi dagli amici o perfino socialmente isolati e del tutto soli.

    Un rapporto pubblicato da Relate e Relationships Scotland (due associazioni benefiche scozzesi) afferma che la solitudine è in crescita. Il rapporto, dal titolo significativo “You're Not Alone - The Quality of the UK's Social Relationships” (letteralmente: “Non siete soli – La qualità delle relazioni sociali nel Regno Unito”), ha rivelato che quasi sette milioni di persone non avevano un vero amico. E probabilmente non c’è da stupirsi se molti adulti - il 45% - hanno riferito di sentirsi soli almeno ogni tanto.

    Il capo di Relate, Chris Sherwood, ha dichiarato: "Preoccupa molto che così tante persone sentano di non avere nemmeno un amico su cui contare. Farsi degli amici e mantenerli non è sempre facile: ci può volere del tempo e un tipo di sforzo di cui non sempre abbiamo disponibilità. La vita può prendere il sopravvento mentre tentiamo di destreggiarci tra lavoro e famiglia e potrebbe anche sembrare che abbiamo moltissimi amici sui social, ma qual è la qualità vera di quelle amicizie? Le relazioni interpersonali sono essenziali alla nostra salute, al nostro benessere. Non dobbiamo darle per scontate.”

    Con questa ricerca che suggerisce come solitudine e isolamento sociale siano una potenziale minaccia per la salute al pari dell’obesità, la questione è importante e va affrontata. Nel concreto, Richard Lang – titolare della cattedra di medicina preventiva presso la Cleveland Clinic in Ohio – riconosce che le persone dovrebbero guardare alla solitudine “allo stesso modo in cui fanno attenzione alla dieta, all’attività fisica, a quanto dormono.”

    Sì, ma cosa si può fare?

    Le famiglie che giocano insieme rimangono unite. E, pensando alla Giornata Mondiale dell’Amicizia , che cade il 30 luglio, si può dire lo stesso degli amici.

    Se stiamo bene in compagnia di qualcuno che già conosciamo e se c’è un’attività che ci piace fare insieme regolarmente – camminare, andare per giardini, mostre o musei, partecipare a gare sportive – che fortuna! Beati noi, può solo andare meglio. Impegniamoci allora per essere attivi insieme all’aria aperta, fissiamo tante date sul calendario e assicuriamoci di rispettare reciprocamente gli impegni presi, con qualsiasi tempo. In fondo, se aspettassimo sempre il meteo perfetto, non faremmo mai nulla. Vestiamoci, usciamo e divertiamoci!

    Ma se persone simili a noi sembrano essere un po’ scarse sul terreno, nell’ambito delle solite conoscenze, allarghiamo la rete. Quale che sia l’interesse che ci appassiona, ci sarà pure un club o un’associazione non troppo lontano che se ne occupa. Osiamo, usciamo dalla nostra comfort zone, scopriamoci. Corsi di zumba, di yoga, di tango, la piscina, la corsa, il golf, la calligrafia … Così espanderemo la nostra cerchia sociale in breve tempo – promesso!

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Succo di prugne: il succo versatile e con gusto

    Pubblicato da Sunsweet Fri, Jun 02, 23

    A qualsiasi ora, il succo di prugne è un’ottima bevanda dolce e leggermente vellutata, a tutte le età. Per sua natura privo di grassi e di sale, il succo di prugne è fantastico da bere così com’è, ma può anche essere usato come ingrediente in smoothie e frullati, salse salate e dessert. Oltre al gusto dolce e lievemente acidulo, offre vantaggi nutrizionali utili a un’alimentazione equilibrata per voi e per la vostra famiglia. 

    Un gusto naturalmente dolce senza additivi 

    Il succo di prugne si ricava da prugne della California di alta qualità, essiccate al sole, raccolte con un sistema unico che contribuisce a renderle più succose e più dolci. Il succo di Prugne Sunsweet non contiene zucchero aggiunto o altri additivi. Il suo inconfondibile colore scuro è interamente naturale e non contiene additivi evitabili, come regolatori di acidità o aromi artificiali.

    È, per sua natura, privo di grassi – ottimo per chi cerca di ridurre i grassi saturi nella propria dieta, Infatti, ridurre il consumo di grassi saturi contribuisce a mantenere nella norma i livelli di colesterolo nel sangue. Essendo anche naturalmente privo di sale, aiuta a ridurre il consumo di sodio che mantiene nella norma la pressione sanguigna.

    E mentre tutti i succhi di frutta sono naturalmente privi di sale e di grassi, a differenza degli altri, il succo di prugne contiene anche fibre. Pochi altri succhi di frutta contengono quantità significative di fibre, dal momento che queste spesso vanno disperse nel processo di trasformazione in succo. 

    E così, benché le fibre insolubili siano rimosse con la lavorazione, le fibre solubili rimangono invece nel succo. Inoltre, il succo di prugne contiene sorbitolo. Il sorbitolo è un poliolo, un carboidrato complesso, che si comporta come una spugna: attrae e trattiene l’acqua nell’intestino. Non tutto il sorbitolo che si consuma viene digerito, e in ciò sta la sua utilità.

    Il succo di prugne è tutto questo, e perdipiù ha un sapore fantastico. Significa che tutti, dai piccoli ai grandi, possono berne un bicchiere - a colazione o come pausa dolce durante la giornata.

    Idee da bere #1: il succo di prugne è un ingrediente ideale per uno smoothie. Se avete un mixer o un frullatore, scaricatevi il nostro ricettario di smoothie e frullati. O scatenate la creatività e realizzate i vostri accostamenti personali. Se poi sapete usare i social, perché non condividere postando sulla nostra pagina Facebook o Instagram? Ci piace tantissimo vedere le nuove creazioni che i nostri follower inventano con la bontà del nostro succo di prugne!


    Il succo di prugne e il potassio 

    Gli altri pregi del succo di prugna potrebbero essere meno noti alla maggior parte delle persone. 

    Perché è pur vero che come tutti i succhi è naturalmente privo di sale e di grassi, ma quando si parla di benefici nutrizionali, il succo di prugna ha una marcia in più rispetto agli altri succhi.

    Per esempio, è una buona fonte di potassio, che aiuta ad avere una normale pressione sanguigna e un sistema nervoso sano. Aiuta anche i muscoli a funzionare a dovere. Grazie al suo gusto ricco e vellutato è un modo naturalmente dolce di includere una maggior quantità di questo nutriente nella dieta. Ed è la perfetta ricarica dopo un’attività fisica, visto che con il sudore può esserci perdita di potassio!

    Idee da bere #2: A qualcuno piace aggiungere ghiaccio nel bicchiere di succo di prugne, ma è supero anche semplicemente freddo di frigorifero.  

    Usate il succo di prugne come ingrediente segreto di piatti deliziosi

    Abbiamo tantissime ricette buonissime con il succo di prugne, capaci di far gola anche al più esigente dei buongustai. Ai bambini di tutte le età piaceranno i Pancakes alle prugne e arance e le soffici nuvole dello Sformato dolce di prugne.

    Il succo di prugne si può usare come ingrediente negli smoothie, nei frullati e nei dolcetti per la colazione. Un’idea da preparare magari la sera prima? Le Prugne tiepide affogate allo yogurt! Con poche calorie e molta dolcezza, vi faranno iniziare bene la giornata.

    Se al dolce preferite il salato, scoprirete che il succo di prugne è un’ottima aggiunta a salse, condimenti e ripieni. Esattamente come succede nel profumato e sorprendente Fiore di Carciofo.

    Ma potete anche stare sul semplice e bere un bicchiere di succo di prugne freddo di frigorifero. Se però decidete di inserire il succo di prugne nella vostra giornata, beh, è una bevanda che vi farà sorridere dentro e fuori.

    *come tutti i succhi.

    Le prugne e il succo di prugne possono essere consumati nell’ambito di una dieta varia e bilanciata e un stile di vita sano. Per informazioni dettagliate sul contenuto nutrizionale delle prugne e del succo di prugne, visitate le pagine del nostro sito dedicate ai prodotti.

  • La bella estate…

    Pubblicato da Sunsweet Mon, May 15, 23

    Per chi è la festa? Che sia un compleanno, l’inizio dell’estate o quel che volete, i weekend estivi sono perfetti per ritrovarsi e rilassarsi. C’è un semplice trucco per star certi di divertirsi tanto quanto gli ospiti quando invitate: pianificare prima.


    Un menu semplice

    Un piatto che faccia scena – per esempio, un pollo marinato o un filetto di salmone in crosta alle erbe – si può mettere in forno e lasciar cuocere da sé. Poi, più o meno un’ora prima che sia pronto, mettete in forno anche delle patatine novelle, intere, con la loro buccia, condite con olio, aromi – perfetto il rosmarino - e un pizzico di sale. Semplici, deliziose.

    Arruolate degli aiutanti

    Gli ospiti, tante volte, chiedono se possono portarvi qualcosa. Non siate timidi, rispondete “Sì, grazie!”. Date ad ogni ospite un compito o un tema – per un’insalata, per esempio, e lasciateli fare. Potrebbe essere un’insalata verde o una con pomodori o con legumi. O magari una macedonia come dolce. Se non sanno cosa o come preparare, potete sempre suggerire le nostre ricette per ispirarli!

    Attivate tutti quanti

    Un modo fantastico di rompere il ghiaccio, specie se ci sono anche dei bambini, è chiedere ad ogni famiglia di suggerire il loro gioco preferito da fare insieme all’aperto … Ce l’hai. Nascondino. Bolle di sapone. Palla. Il divertimento partirà all’istante. E l’appetito si farà grande per affrontare con gusto un pasto goloso e bello sano. I bambini avranno legato tra loro abbastanza per continuare a divertirsi anche dopo mangiato, mentre i grandi potranno godersi il meritato relax.

    Quando arrivano le feste estive, le prugne fanno la figura dell’eroe misconosciuto. E invece proprio loro possono dare un tocco fruttato a moltissimi piatti e bevande. Per offrire fingerfood e assaggini dolci e salati, pensate alle prugne scottate avvolte nel prosciutto nella pancetta o – ancora più semplice – frutta secca come noci, nocciole e noci esotiche (nei supermercati trovate un magnifico assortimento) combinate con tenere prugne secche tagliate a pezzettoni. Ma potete usarle, le prugne, anche in marinature aromatiche o nelle salse per barbecue e grigliate: aggiungono una ricchezza di sapore che completa molte carni e pesci ed esalta spiedini di verdura e frutta. Le prugne danno un quid in più a insalate, insalatone, macedonie. E sono l’ingrediente perfetto che fa coppia con il cioccolato – qualcuno ha detto brownies? Il succo di prugne, poi, è una base fragrante per moltissimi drink, che siano mocktail o smoothie o cocktail per gli adulti o anche ghiaccioli con cui tutti vorranno rinfrescarsi con dolcezza.

    La sezione “Ricette” del nostro sito è ricca di idee da seguire o da usare come ispirazione. E il nostro libretto dedicato a party e feste è pieno strapieno di spunti per rendere i vostri inviti indimenticabili e originali!

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Prugne, grassi, zucchero e cotture più sane

    Pubblicato da Sunsweet Wed, May 10, 23

    7 vantaggi di chi usa le prugne in cucina

    Le prugne offrono vantaggi unici in cottura, a livello sia nutrizionale sia fisico. Perciò, oltre a farvi creare piatti gustosi, servono anche a migliorare il profilo nutrizionale complessivo di una ricetta! Ecco come:

    1. Sostituire gli zuccheri liberi con zuccheri naturali
    2. Sappiamo tutti che non dovremmo consumare troppo zucchero e gli esperti globalmente raccomandano di ridurre l’assunzione di zuccheri liberi, ma poiché troviamo zuccheri diversi dappertutto, quale tipo di zucchero dovremmo ridurre e come possiamo sostituirlo? Gli zuccheri liberi sono quelli aggiunti ai cibi e alle bevande, mentre gli zuccheri naturali si trovano per natura nel miele, negli sciroppi e nel succo ricavato dalla frutta.

      Le prugne secche sono un frutto essiccato tradizionale privo di zuccheri liberi o aggiunti – il loro gusto dolce trae origine dagli zuccheri naturali, quelli contenuti nei frutti, nella proporzione di 38 g/100 g.

      In questi Muffin alle prugne e avena con mirtilli ben 100 g dei 175 g di zucchero della ricetta originale sono stati sostituiti con la stessa quantità di prugne tagliate e pezzetti, con una riduzione di zuccheri liberi del 57%. E hanno un gusto fantastico. Allora il risultato è un win-win, cioè un vantaggio per tutti, perché usare le prugne riduce lo zucchero totale senza nulla togliere alla bontà!

      Un ulteriore vantaggio dell’aggiungere prugne intere o a pezzi nelle torte è il contributo alla nostra dose quotidiana di frutta e verdure. Di fatto, questa ricetta fornisce metà di una porzione giornaliera per muffin.

    3. Ridurre lo zucchero
    4. Lo zucchero è un ingrediente-chiave nei dolci – dona consistenza, gusto e fragranza ma spesso ce n’è ben più di quanto occorra. La purea di prugne è un modo molto pratico di ridurre il contenuto totale di zucchero di una ricetta. Per esempio, tutti gli zuccheri aggiunti (e metà della panna!) sono stati rimpiazzati con le prugne in questi deliziosi Mousse caffè cioccolato e prugne. Per ogni porzione, lo zucchero è stato ridotto di 4,6 g; i grassi di 5,1 g; e il conteggio delle calorie è sceso di 50kcal.

      Come regola generale, usare la purea di prugne al posto delle zucchero può ridurre di un quarto il contenuto totale in zuccheri nei dolci. Provate anche voi!

    5. Ridurre i grassi
    6. Le prugne sono, per loro natura, prive di grassi, eppure il loro contenuto in fibre e sorbitolo le fa comportare come i grassi rispetto alla cottura. In più, la purea di prugne ha una consistenza setosa, molto simile a quella del burro. Le fibre e il sorbitolo trattengono i liquidi e, insieme all’acido malico delle prugne, potenziano la fragranza esaltando l’aroma degli altri ingredienti senza prevalere su di essi. Queste caratteristiche uniche aiutano a produrre prodotti da forno soffici e masticabili. Questi sono attributi perfetti per modificare questa tradizionale ricetta di Torta prugne e mandorle. Includere le prugne significa che burro e zucchero possono facilmente essere ridotti e, in più, il mascarpone della ricetta originale è stato sostituito con un molto più leggero yogurt per creare così una torta meno carica di grassi, di grassi saturi e di zucchero.

      Il fantastico viola scuro delle prugne serve anche a donare un aspetto brunito, perfetto nelle cotture - un valore aggiunto rispetto a tanti pallidi prodotti da forno gluten free. Queste stesse qualità valgono anche, con successo, per saporiti piatti a base di carne.

    7. Meno zucchero rispetto ai datteri
    8. I datteri sono comunemente usati al posto dello zucchero aggiunto nei dolci con caramello, ma sapevate che le prugne contengono il 30 g di zuccheri in meno per ogni 100 g? Le prugne hanno un sapore meno dolce, dovuto al loro contenuto in sorbitolo, che è il più alto tra i frutti essiccati! Il sorbitolo è un carboidrato della famiglia dei polioli, e sa meno di dolce rispetto ad altri zuccheri, come il saccarosio.

      Sono il sorbitolo e le fibre che si trovano nelle prugne i responsabili dei vantaggi che le prugne danno alla normale motilità intestinale. La miscela di sorbitolo e fibre che è propria e unica delle prugne indica che si può aggiungere un frutto extra a una ricetta - un vero fattore-benessere in più! [zuccheri: prugne secche 38 g/100 g; datteri 66-70 g/100 g. Datteri e prugne sono entrambi privi di zuccheri aggiunti.]

      Questa golosa Torta al caramello e prugne sostituisce i datteri con le prugne secche, riducendo grassi e zuccheri aggiunti, aumentando il contenuto in fibre e aggiungendo un 75% in più di frutta! La ricetta modificata contiene, per ogni 100 g, il 28% in meno di zucchero, il 43% in meno di grassi e l’89% in più di fibre rispetto alla versione originale.

    9. Più fibre
    10. Le fibre sono state il grande componente dimenticato delle nostra dieta, dimenticanza che è probabilmente il motivo per cui ne consumiamo meno di 20 g al giorno, cioè una quantità di gran lunga inferiore a quella raccomandata. Nel Regno Unito, per esempio, la dose quotidiana raccomandata di fibre è di 30 g e una recente ricerca commissionata dall’OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanità) ha dimostrato che coloro che hanno un basso consumo di fibre corrono un rischio maggiore di malattie cardiovascolari, cancro, e diabete di tipo 2.

      Le prugne sono ricche di fibre (7.1 g/100 g), perciò aggiungere prugne a queste ricette aumenta il contenuto totale in fibre dal 35 all’89%. Aggiungendo prugne a questa Torta cioccolato e prugne senza farina il contenuto in fibre è cresciuto del 57% a porzione!

      Lo sapevate? Le prugne con il cioccolato fanno un matrimonio perfetto, grazie al loro aroma caramelloso e ai sentori secondari di vaniglia.

    11. Abbassare il totale delle calorie
    12. Che il burro ha parecchie calorie lo sanno tutti – sì, 744kcal ogni 100 g, mentre le prugne hanno solo 229kcal/100 g. Così, dato che le prugne si comportano come i grassi (ma sono senza grassi!), sostituire il burro con le prugne può aiutare a ridurre anche l’apporto calorico totale! Questi Biscotti ANZAC* utilizzano prugne a pezzi, che funzionano anche come legante, così da ridurre e risparmiare per ogni pezzo il 9% di burro, zucchero e sciroppo aggiunti.

    13. Altri utilizzi delle prugne per cucinare e mangiare sano
      • Fare delle torte dall’inizio alla fine non è sempre possibile, così per non esagerare con le fette delle torte già pronte, servitele con qualche prugna o con un fiocco di purea di prugne, se ci sta!
      • Aggiungere alle vostre ricette prugne intere o a pezzi, o servire prugne come accompagnamento, conta per le 5 porzioni di frutta e verdure al giorno.
      • Le prugne sono buone non solo nei dolci e nelle torte, ma la loro dolcezza delicate e la loro combinazione unica di sostanze, tra cui sorbitolo e acido malico, fanno sì che le prugne funzionino come un conservante naturale, che aiuta a mantenere l’umidità di un alimento e la sua durata. Perciò i piatti che cucinate con le prugne dureranno più freschi e idratati più a lungo.
      • Le prugne possono essere gustate nell’ambito di un’alimentazione varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Mangiarne 100 g (8-12) al giorno può contribuire al normale funzionamento dell’intestino. La vitamina K e il manganese che contengono significa che possono aiutare a mantenere ossa sane; come fonte di rame e manganese, contribuiscono a proteggere le cellule dallo stress ossidativo. Perché non scoprire molto altro sui vantaggi nutrizionali delle prugne, e vedere come possono servire per uno stile di vita sano ed equilibrato anche per voi?
  • Una festa per gli occhi, una gioia per il palato. Riso pilaf fruttato con prugne e spiedini di pollo, facilissimo da fare.

    Pubblicato da Sunsweet Mon, May 08, 23

    Venir fuori con belle idee e per la cena durante la settimana può essere complicato. E poi invece ci sono piatti che praticamente riescono da soli, come il Riso pilaf fruttato con prugne e spiedini di pollo. Veloce da fare, bello da vedere e buono da mangiare, è destinato a piacere a tutti!

    Ingredienti

    Per gli spiedini di pollo: 4 spiedi di metallo, lunghi circa 25 cm
    1 petto di pollo intero tagliato a cubettoni
    100 ml yogurt naturale
    1 cucchiaio di curcuma
    ½ cucchiaio di peperoncino in polvere
    Succo di un limone

    Per il pilaf:

    Una noce di burro
    1 cipolla media sbucciata, mondata e tritata fine
    1 cucchiaio di coriandolo macinato
    1 cucchiaio di semi di cumino macinati
    120 g riso Basmati
    500 ml brodo caldo di pollo
    6 Prugne Sunsweet, tagliate e pezzi grossi
    Una bella manciata di pistacchi, tritati grossolanamente
    1 cucchiaio di coriandolo fresco, tritato fine
    2 cucchiai di prezzemolo fresco, tritato fine

    Sale e pepe a piacimento


    Preparazione

    1. Per prima cosa prepariamo  gli spiedini. Mescolare insieme lo yogurt, la curcuma, il peperoncino in polvere e il succo di limone.
    2. Infilare ¼ dei pezzettoni di pollo su ogni spiedo, appoggiarli su un piatto grande e coprirli con la marinatura. Lasciare da parte, mentre si prepara il riso.
    3. In una padella grande col fondo rinforzato, far fondere il burro a fiamma bassa, aggiungere la cipolla, mescolare bene, e lasciar ammorbidire per circa 5 minuti. Aggiungere il coriandolo macinato , e i semi di cumino. Mescolare bene per non fare attaccare.  
    4. Aggiungere il riso, mescolare bene con le cipolle e lasciar tostare per mezzo minuto, prima di versarvi il brodo.
    5. Mescolando, portare a ebollizione, poi abbassare la fiamma e coprire con un coperchio che sigilli bene (oppure mettere una pellicola sopra la pentola e bloccarla con il coperchio, ottenendo così una chiusura della massima aderenza).
    6. Lasciar cuocere sulla fiamma peril tempo indicato sulla confezione di riso, controllare se serve altro brodo. Se sì, aggiungere dell’acqua e lasciarla assorbire per altri 5 minuti, a coperchio chiuso.
    7. Mentre il riso cuoce, portare il grill a temperatura alta e porvi gli spiedini, lasciando sgocciolare l’eccesso di marinatura.  
    8. Girare gli spiedini ogni 2 minuti circa, in modo che ogni lato dei cubettoni sia cotto bene allo stesso modo. Una volta cotti, mettere gli spiedini da parte.
    9. Scoperchiare la pentola del riso e smuovere rapidamente il riso con una forchetta per dargli volume.
    10. Attendere l’uscita del vapore. Aggiungere le prugne, i pistacchi e le erbe fresche e mescolare bene il tutto.
    11. Trasferire il riso in una zuppiera o su un grande piatto da portata e disporvi sopra gli spiedini. Mangiare immediatamente con un contorno di insalata verde fresca.
  • Le 6 domande 6 che ci fanno sulle prugne

    Pubblicato da Sunsweet Fri, May 05, 23

    Tutto ciò che avreste sempre voluto sapere sulle prugne – e non solo – in un unico luogo! Guardate le nostre domande & risposte ufficiali e utili su prugne e dintorni. Le 6 domande principali che ci fanno sulle prugne.

    1. Le prugne sono senza glutine?
    2. Studi attuali indicano che – per vari motivi – più o meno una persona su quattro sta cercando di mangiare senza glutine. Il glutine è, propriamente, la proteina che si trova in cereali come il frumento. Con pane, pasta e cereali come alimenti-base nei pasti di tutti i giorni, non è facile convertirsi a una dieta senza glutine. E la buona notizia, allora? Tutta la frutta è per natura priva di glutine. Perciò una porzione di prugne secche o un bicchiere di succo di prugne potete gustarli quando volete. Potete anche aggiungerli alla vostra ricetta gluten-free preferita per un tocco dolce e fruttato in più.

    3. Le prugne sono adatte per chi ha il diabete?
    4. Gli esperti insistono sul fatto che, per mantenere stabile il livello di zuccheri nel sangue, dovremmo puntare a una dieta con un IG (indice glicemico) complessivo pari a 50 o inferiore. Per fortuna questo non vuol dire NO a snack dolci e gustosi come le prugne secche. Anzi. Alcuni ricercatori dell’Harvard Medical School hanno scoperto che l’IG delle prugne denocciolate è circa 29, il che ne fa un frutto a basso indice glicemico che non ha un impatto drastico sui livello ematici di zucchero e insulina.

    5. Le prugne contengono zucchero?
    6. Le prugne secche non contengono zuccheri aggiunti. Sono semplicemente susine disidratate: una susina si trasforma in una prugna secca quando le viene tolta tutta la sua acqua. Durante il processo di essiccazione, il saccarosio è idrolizzato in glucosio e fruttosio – ecco perché la presenza di saccarosio nelle prugne è minima. E le prugne secche sono considerate un frutto – pertanto valgono per le famose 5 porzioni al giorno di frutta e verdura e per migliorare l’assunzione quotidiana di fibre.

    7. Che effetto hanno le prugne sull’apparato digerente?
    8. Da secoli, le prugne secche – e il succo di prugne – si associano a una digestione sana, che funziona bene. Al giorno d’oggi, le scoperte scientifiche sostanziano meglio quell’associazione causa-effetto. La ricerca ha mostrato infatti che circa 100g al giorno di prugne secche -assunte nel contesto di una dieta equilibrata e di uno stile di vita attivo - possono contribuire al normale funzionamento dell’intestino in quanto supplemento di fibre. Di fatto, le prugne secche dovrebbero essere considerate una prima terapia per un intestino sano.

    9. Che relazione c’è tra prugne e ossa forti?
    10. La ricerca scientifica indica che le prugne, grazie ai nutrienti forniti, possono avere benefici diretti per ossa sane e forti. Le prugne secche sono inoltre una fonte di vitamina B6, che favorisce la formazione di cellule sanguigne sane nel midollo e l’equilibrio dei livelli ormonali inclusi quelli connessi con la salute ossea.

    11. E, la nostra preferita, come fa una susina a diventare una prugna?
    12. È semplice, davvero. Le prugne Sunsweet sono una particolare varietà di susine che maturano al sole, fatte essiccare per rimuovere una parte dell’acqua. Si tratta di una varietà con un contenuto di zuccheri eccezionale, una cultivar francese ibridata che conferisce alle prugne Sunsweet un gusto inconfondibile, delizioso, ricco e fruttato con note di vaniglia. I frutti essiccati contengono livelli di sostanze nutritive similari alle susine fresche – le fibre, per esempio – ma in più offrono il vantaggio di essere disponibili tutto l’anno e di durare a lungo.

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Frullato Potere Rosso

    Pubblicato da Sunsweet Thu, Apr 20, 23

    I frullati sono essenziali in estate. Quelli migliori sono gustosi, appaganti e nutrono bene. Nel Frullato Potere Rosso il succo di prugne, i mirtilli, lo yogurt e il miele vi danno una bevanda dal colore vibrante, che calma la sete. Questa ricetta, vedrete, diventerà una fissa a casa vostra!

    Ingredienti

    1 tazza di Succo di Prugne Sunsweet 
    1 tazza di mirtilli congelati 
    1/2 tazza di yogurt magro
    1 cucchiaio di miele 
    2 cubetti di ghiaccio 


    Preparazione

    Frullare tutti gli ingredienti insieme fino a che si ottiene un composto liscio, aggiungendo più cubetti di ghiaccio, se si preferisce un frullato più spesso. 

  • Semplici passi per una migliore salute delle ossa

    Pubblicato da Sunsweet Mon, Apr 17, 23

    Il 20 ottobre è la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi. Sembra incredibile, ma circa una donna su tre e un uomo su cinque soffriranno di questa malattia nella loro vita. L’osteoporosi ha l’effetto di indebolire le ossa e può portare a dolorose fratture e addirittura a forme di grave disabilità. Organizzata dalla International Osteoporosis Foundation (IOF), la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi lancia un programma, che dura tutto l’anno, di attività varie per diffondere la conoscenza di questa condizione e realizzare cambiamenti positivi per le persone che ne sono affette.

    Mantenere ossa forti e sane per tutta a vita è una premessa eccellente per avere uno stile di vita attivo anche da anziani. Semplici passi come combinare una buona alimentazione e con esercizi di spostamento del peso possono – a qualsiasi età – farci migliorare la salute delle ossa e ridurre la probabilità di sviluppare l’osteoporosi più avanti negli anni.

    Secondo la IOF, i micronutrienti sono sostanze – sui loro benefici la ricerca medico-scientifica fa continue scoperte – che possono essere importanti per mantenere le ossa in salute. Anzi, la IOF raccomanda anche di fare spuntini con prugne secche perché queste sono ricche del micronutriente Vitamina K. Sul sito Sunsweet ci sono ricette per alcuni bocconcini alle prugne davvero golosi. Con delizie come i Biscotti alla prugne, lo Stecco prugne-vaniglia e il Parfait alle prugne, farete un favore non solo al vostro stomaco e alle vostre papille, ma anche alle vostre ossa!

    I passi per prevenire l’osteoporosi sono facili e la IOF sul sito della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi dà questi consigli-base per costruirsi ossa forti:

    • Attività fisica regolare
    • Nutrienti utili alla salute delle ossa
    • Evitare abitudini negative nel proprio stile di vita
    • Identificare i propri fattori di rischio
    • Assumere farmaci per curare l’osteoporosi se prescritti

    Sul sito Sunsweet – oltre alle ricette super-tentatrici di cui si è detto prima – c’è una sezione interamente dedicata alle prugne e alla salute delle ossa. Vi si trova una gran quantità di informazioni, con spunti e idee per aumentare la robustezza delle ossa e alcuni importanti indicazioni dalla IOF. Tipo: lo sapevate che con solo un 10% in più di picco di densità minerale ossea – un indicatore di robustezza – si può ritardare la comparsa dell’osteoporosi anche di 13 anni?

    Dalla sezione “Le prugne e la salute” del sito Sunsweet è possibile scaricare gratis materiali informativi di facile lettura su questi argomenti:

    L’8 ottobre avremo il piacere di pubblicare un post esclusivo sull’argomento – il cui tema è, non per caso, “Ama le tue ossa!”. Un post di informazioni ma anche piacevole, ricordatevi di venire a leggerlo.

    PS: ricordatevi di avere sotto mano delle prugne Sunsweet – e se non le avete già, pensateci!

  • Le prugne: alimento perfetto per le future mamme e anche per i bimbi di tutte le età!

    Pubblicato da Sunsweet Thu, Apr 06, 23

    Quando si aspetta un bebè – soprattutto se è la prima volta – può essere difficile districarsi tra la raffica di consigli e suggerimenti che ci arrivano da amici e parenti benintenzionati e spesso persino da chi conosciamo appena! Secondo noi, la cosa più importante da ricordare è questa: mamma felice = bebè felice. Una cosa che tutte le neomamme hanno in comune è il desiderio di fare ciò che è meglio per i loro cuccioli.


    E’ importante trovare fonti che offrano informazioni attendibili di cui possiamo fidarci davvero – in modo da poter prendere con le pinze tutti quei consigli e suggerimenti anche non richiesti che inevitabilmente arrivano. Abbiamo creato una lista di consigli affidabili per le donne in dolce attesa sulla nostra pagina dedicata alla gravidanza. Vale la pena darci un'occhiata!

    Le prugne in gravidanza

    La costipazione è una lamentela piuttosto comune in gravidanza, tanto che ne soffre in qualche misura quasi una donna su due. Per fortuna ci sono dei semplici accorgimenti alimentari che possono dare benefici:

    • Bere molto. Acqua, latte, succhi di frutta naturali e tisane sono tutte ottime scelte. Anche il succo di prugna Sunsweet è un ottimo alleato poiché è una fonte naturale di sorbitolo e fibre. Perché non provare con la dose giornaliera raccomandata di 20 ml per vedere che effetto fa?
    • Cercate di includere molta frutta, verdura e cereali integrali nella vostra dieta per assicurarvi il giusto apporto di fibre. Le prugne Sunsweet sono ricche in fibre e possono essere un ingrediente nutriente e gustoso nelle vostre ricette – sia dolci che salate. Sono anche pratiche e convenienti da consumare come spuntino.

    Le prugne per le neomamme

    • Quando arriva una nuova creatura, le belle notti di sonno indisturbato diventano presto un ricordo lontano! Non c’è a stupirsi se le neomamme si ritrovano spesso con l’energia a terra! Le prugne, da gustare direttamente dalla confezione, sono uno spuntino perfetto e comodo da portarsi dietro!
      • Le prugne hanno un basso Indice Glicemico (GI) pari a 29, che significa che gli zuccheri (energia) sono rilasciati lentamente durante la digestione.
      • Sono una fonte di vitamina B6 che aiuta a ridurre il senso di stanchezza, favorisce la trasformazione degli alimenti in energia e sostiene la produzione di cellule sanguigne sane.
      • Sono una fonte di rame e manganese, utili alla trasformazione degli alimenti in energia.

    Le prugne per i bambini e i ragazzi

    • Un omogeneizzato di prugne lessate insieme con altri frutti – con le mele si abbinano benissimo, ad esempio – è un’ottima prima pappa per i più piccini. Seguite i consigli del vostro pediatra su quando cominciare lo svezzamento e divertitevi a scoprire nuovi sapori insieme al vostro bebè.

    I bambini più grandicelli possono gustare le prugne direttamente dalla confezione, in torte e biscotti fatti in casa o in un bel frullato o frappè. Lasciate che i vostri piccoli aspiranti chef trovino ispirazione consultando le nostre ricette online! Potranno preparare ottimi frullati con le prugne o il succo di prugna e moltissime altre sane golosità!

    Buon divertimento!

    PS: Sapevate che la settimana dall’1 al 7 ottobre è La Settimana Mondiale per l'Allattamento Materno? Date un’occhiata al sito ufficiale per trovare consigli utili su come allattare al meglio il vostro piccolo. Il latte della mamma si sa, è la cosa migliore, ma ricordate sempre: mamma felice = bebè felice!

    Attenzione: Le prugne aiutano la digestione e la regolarità intestinale quando se ne consumano 100 g al giorno nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita attivo. Consultare sempre il proprio medico in caso di problemi.

  • Dolcissimi Lavoretti di Pasqua

    Pubblicato da Sunsweet Wed, Apr 05, 23


    Con un tris di progetti tra cui scegliere, i vostri bambini creativi avranno l'imbarazzo della scelta: sceglietene uno o fateli tutti e tre!



Precedente   1 2 3 4 5 6 7   Prossimo
  • Prossimo